...

Chiamata a nuovi amori

by user

on
Category: Documents
1

views

Report

Comments

Transcript

Chiamata a nuovi amori
Chiamata a nuovi amori [kja.ma.
ta nw. vja.mo.i] (A call to new loves)
Text by Bissari
Set by Barbara Strozzi (1619-1677)
E
[e
ché?
ke
E
e
ché
ke
diavol
dja.vol
And
what?
And
what
devil
(What then? Then what the devil is this,)
sempre
[sm.pre
amar
a.mar
dunque
du.kwe
always
to-love
then
(must I always be in love?)
sarà
questo,
sa.a
kwe.sto]
will-be
this,
dovrò?
do.vr]
I-must?
Or che sciolta appena resto,
nuovo laccio il piè legò.
Non mi val dire: d'amor son libera,
vecchio desire più non mi lacera.
Ché se per Lidio non sento ardor,
altra bellezza ritogliemi il cor.
Che mal! Che malanno ha meco Amore,
che si crede alfin di far?
Se un mi strusse amando il core,
a che serve un altro amar?
Ma il cattivello, perch'io non fuggami
vuol che il più bello il sen distruggami.
Se un viso amabile mi fe' languir,
per due begli occhi mi sento morir.
The entire text to this title with the complete
IPA transcription and translation is available for download.
Thank you!
Chiamata a nuovi amori (Bissari) Page 1 of 2
Fly UP