...

Saremo Alberi per la Scuola

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Saremo Alberi per la Scuola
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Saremo Alberi per la Scuola
Chi siamo: L’Associazione culturale “Saremo Alberi.Libroteca” nasce nel 2012 come gruppo
informale all’interno dell’Oratorio Anspi “S. Filippo Neri” dall’intuizione di un gruppo di persone
che da anni lavoravano a stretto contatto con il mondo dell’infanzia.
Si costituisce come Associazione Culturale nel 2013.
L’Associazione gestisce una Libreria per bambini e ragazzi specializzata in albi illustrati per i più
piccoli. Ogni settimana organizza letture animate, laboratori di manualità, mostre di giovani
illustratori, fese e spettacoli.
Nel primo anno di vita l’Associazione ha organizzato l’evento “Salerno, Porto di Parole. La Mezza
Notte Bianca dei Racconti per Bambini e Ragazzi”, manifestazione patrocinata dal Comune di
Salerno, che ha voluto trasformare per una sera una parte della città (la zona orientale) in un
palcoscenico di narrazione dove l’intera comunità cittadina si fa garante della formazione alla
“meraviglia” dei suoi membri più giovani.
Aderiamo ai Progetti “Nati per Leggere”, “Letti di Notte”.
Mission: La lettura resta tutt'oggi un'attività avvolta da un'aura di sacralità, da un rispetto che mal si
concilierebbe con il mondo dell'infanzia. Lettura come piacere maturo, sarebbe l'assioma che frena
la divulgazione del libro fra i bambini da 0 a 14 anni. A nostro parere, viceversa, il libro fin dalla
prima infanzia può essere un'occasione di piacere, di scoperta, di puro divertimento, di coccole.
Basterà considerare il libro come qualcosa alla portata dei bambini, dando loro la possibilità di
"giocarlo", "smontarlo", "sentirlo" non solo con le orecchie, ma con tutti gli altri sensi. La finalità
dei nostri laboratori, dei percorsi, degli eventi e dei progetti presentati è infatti, quella di permettere
al bambino di familiarizzare con il libro e con il piacere della lettura intesa non come semplice
decodifica del testo, bensì come avventura nel mondo delle parole, dell'immaginario e della
fantasia.
Contatti:
Web: www.saremoalberi.it
Phone: 3395269313 - 3926778323
Social: cercaci su
e su
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Scuola del l’Infanzia
Percorso didattico sulle emozioni: “Sento, sono, scopro”
Idea di fondo
Tra i due e i sei anni i bambini vivono uno sviluppo affettivo ed emotivo particolarmente intenso,
che li coinvolge in modo molto più forte rispetto a quanto accade agli adulti. In questo senso i
bambini, “travolti” dal carico delle emozioni che stanno vivendo, hanno bisogno di imparare ad
incanalarle e a gestirle.
A tal proposito, le storie possono offrire loro un contributo determinante: è indubbio, infatti, il
valore pedagogico del racconto quale strumento per offrire modelli da imitare e messaggi
rassicuranti riguardo ai pericoli e alle sfide che la vita presenta a ciascuno, anche da piccoli.
Oltre a ciò, un approccio laboratoriale a questi temi dà la possibilità ai bambini di interagire e di
confrontarsi sul piano relazionale con i coetanei e soprattutto con modelli adulti, così da imparare
gradualmente ad incanalare il loro naturale egocentrismo in atteggiamenti di maggiore alterità.
Obiettivi
-
Riconoscere le proprie emozioni e nominarle, accettandole in quanto autentiche e reali
Scoprire una comunanza di stati emotivi con i coetanei e – sia pure in forme diverse – con
gli adulti
Individuare strategie per imparare a gestire e controllare le proprie emozioni, sia quelle
positive sia quelle negative
Rafforzare l’autostima e la fiducia nel rapporto con gli altri
Percorso
Il percorso si articola in quattro incontri
1° momento: La rabbia
Nei primi anni di vita i bambini fanno una grossa esperienza di questa emozione e ciò è dovuto
soprattutto alla loro incapacità di esprimere compiutamente il proprio mondo interiore e – in
particolare – le difficoltà che hanno nel relazionarsi con gli altri e costruire con essi dei modelli di
convivenza serena.
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Scopo dell’incontro è dar forma agli stati d’animo che la rabbia produce, riconoscere e interpretare i
segnali forniti dal proprio corpo e infine rielaborarli in chiave relazionale e costruttiva. L’obiettivo è
quello di aiutare i bambini ad essere più consapevoli di un sentimento che può sempre ripresentarsi
ma che si può imparare ad affrontare.
2° momento: La paura
La paura è una delle emozioni primarie e fondamentali dell’uomo: è importante comunicare ai
bambini che avere paura è normale, che altri hanno paure simili alle nostre e che la paura si può non
solo affrontarla ma anche gestirla serenamente.
L’incontro si propone di aiutare i bambini ad esteriorizzare le loro paure così da condividerle con
gli altri e trovare insieme delle strategie di superamento. Il percorso che si intende compiere
prevede una riflessione sulle paure stesse, a partire dalle loro cause per valutarne gli effetti e infine
trovare i modi per poterle superare.
3° momento: La gelosia
“La gelosia è un sentimento che i bambini conoscono bene. Nasce dalla percezione di una carenza,
dalla paura cioè di non essere amati, benvoluti, … (…). La gelosia è un corollario di quel legame di
attaccamento che si forma nei primi anni di vita e indica una fragilità che però nell’infanzia è
normale in quanto i bambini dipendono molto dalle loro figure di attaccamento, siano esse i genitori
o gli amici. I bambini vivono i rapporti affettivi in modo esclusivo. Hanno bisogno di tempo e di
esperienze per accettare l’idea che l’amore può essere condiviso (…). Si aspettano di essere accolti,
benvoluti, al centro dell’attenzione e non contemplano l’idea che è molto difficile piacere a tutti.
Imparare a reggere le frustrazioni che possono nascere nei rapporti interpersonali è uno dei compiti
evolutivi con cui i bambini cominciano a confrontarsi negli anni prescolari”.
Da Anna Oliverio Ferrarsi, Prova con una storia, Fabbri editore.
4° momento: La tristezza
La separazione dalle persone care è una esperienza che i bambini vivono con grande stress, fino al
punto da considerarle – talora – come vere e proprie forme di abbandono. Questo stato d’animo può
verificarsi rispetto ai genitori che vanno al lavoro, verso i fratelli più grandi o perfino gli amici. Ciò
è dovuto principalmente al fatto che i bambini in età prescolare non hanno ancora maturato una
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
percezione realistica del tempo e le rassicurazioni degli adulti non sono sempre sufficienti a
rassicurarli.
Le storie proposte in questo incontro vogliono aiutare i bambini a trovare una qualche forma di
controllo rispetto alle proprie incertezze così da riuscire a fronteggiare l’ansia delle separazioni,
piccole o grandi che siano.
Costo 5 euro a bambino per 4 incontri di 1,5 ore per un totale di 6 ore.
N.B. il percorso può essere strutturato anche su altre tematiche a richiesta e prevedere una
struttura con più o meno incontri.
Tematiche alternative: Voci e colori del mondo. Progetto di intercultura, alla scoperta delle
diversità dei popoli del mondo e del potenziale di arricchimento che può derivare dagli scambi
culturali.
Educazione ambientale e riciclo in collaborazione con la biblioteca del parco Eco-archeologico di
Pontecagnano
TESTI
-
M. D’Allancé: Che rabbia! Babalibri
H. Bichonnier, Pef: Il mostro peloso. Emme ed.
M. D’Allancé: Quando avevo paura del buio. Babalibri
D. De Monfreid: In una notte nera. Babalibri
L. Scuderi: Allegria gelosia. Fatatrac
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Scuola primaria
Percorso didattico di educazione alimentare: “Cibo, identità e cultura”
Idea di fondo
Il cibo ha da sempre molteplici significati, che nel corso del tempo, si sono via via arricchiti e
modificati.
Intorno al cibo ruota la vita, senza scomodare la psicanalisi, sappiamo tutti che la bocca è luogo di
conoscenza, di esperienza e di comunicazione.
Nutrirsi è una necessità primaria, un’elementare esperienza cognitiva che il vasto repertorio
fiabesco non ha mai mancato di sottolineare nei modi più diversi, sia pure all’interno di un contesto
storico-sociale molto differente dal nostro, anche sul piano dell’ambito alimentare e nutrizionale.
Il cibo è importante per la nutrizione fisica, ma ha un valore altissimo anche rispetto alla crescita
emotiva ed affettiva: al cibo va riassegnato il valore di vero e proprio oggetto culturale, dal
momento che ciò che consumiamo, come, quando e con chi assumono una valenza identificativa
determinante.
Ci identifichiamo nei nostri consumi e i nostri consumi ci identificano, tanto da poter costruire un
identikit preciso della fisionomia socio-culturale ed economica di ciascuno di noi partendo dalle
nostre abitudini alimentari.
Il cibo, pertanto, diventa strumento che apre a tutta una serie di riflessioni su noi stessi e il nostro
mondo: la realtà del nostro pianeta, l’eccesso di cibo del nostro tempo e del nostro mondo (in
quantità e qualità), l’importanza del recupero delle tradizioni casalinghe (in virtù sia di una
doverosa risposta alle attuali difficoltà economiche sia del ripristino di una antica manualità
perduta),l’educazione alimentare come pieno coinvolgimento dei sensi, l’acquisizione delle giuste
pratiche alimentari, la consapevolezza e la responsabilità delle scelte.
Obiettivi:
-
incuriosire il bambino rispetto ai molteplici valori del cibo;
favorire un approccio sensoriale ed emotivo al cibo;
scoprire il cibo come oggetto sociale;
riflettere sul legame del cibo con il territorio e valorizzare le tradizioni culturali ad esso
legate;
esplorare le varie culture del mondo attraverso il cibo;
promuovere comportamenti alimentari responsabili.
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Percorso:
Il percorso si articola in quattro incontri tematici.
1° incontro – cibo da favola
Attraverso racconti e storie fiabesche si scoprono colori, sapori e profumi del cibo. Ci si ritrova con
lo sguardo incantato dinanzi alla tavolo del re.
Ogni bambino, “commensale”, esprime e riconquista un più autentico approccio sensoriale ed
emotivo con il cibo.
2° incontro – il sapore della mia terra
Storie popolari e racconti “antichi” si fondono nella creazione di un racconto che ha il sapore della
nostra terra.
Attraverso la narrazione di storie popolari si sollecitano i ricordi, le esperienze del bambino legate
alle pietanza caratteristiche della nostra tradizione.
3° incontro – tutti a tavola
Esploriamo le cucine del mondo, i piatti tipici delle diverse culture, scoprendo alcuni cibi
“universali” (pane, frutta …) e come gli stessi ingredienti possano dare vita a pietanze molto
differenti.
Attraverso esperienze laboratori ali il bambino avrà la possibilità di realizzare ricette di diverse
tradizioni culinarie (laddove non sia possibile utilizzare la cucina e la sala mensa, si potranno
realizzare disegni, collage, sculture …).
4° incontro – il pranzo è servito!!!
Scopo dell’incontro è riflettere sulle proprie abitudini alimentari, capire come e quanto le scelte in
proposito hanno delle ricadute sul piano sociale ed economica su scala mondiale.
Al fine di favorire l’acquisizione di comportamenti alimentari più consapevoli e responsabili.
Costo 5 euro a bambino per 4 incontri di 1,5 ore per un totale di 6 ore.
N.B. il percorso può essere strutturato anche su altre tematiche a richiesta e prevedere una
struttura con più o meno incontri.
Tematiche alternative: Sfide per crescere. Affrontare le piccole e grandi sfide che il processo della
crescita comporta: la progressiva autonomia dai genitori, il mutare dei rapporti con i coetanei, il
misurarsi con la realtà circostante, …
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
La mitologia classica. Conoscere l’universo mitologico classico e scoprire come e perché
attraverso esso è espressa la visone del mondo che gli antichi avevano, individuando in ciò processi
non del tutto estranei al nostro modo di vedere le cose.
Educazione ambientale e riciclo in collaborazione con la biblioteca del parco Eco-archeologico di
Pontecagnano
Testi proposti
-
A. Lavatelli: Gaston e la ricetta perfetta. Giunti
-
D. Calì, S. Bougaeva: Marilena la balena. Terre di mezzo
-
R. T. Bruno: La pasticceria Zitti. La margherita
-
A. Skarmeta: I biscotti della fortuna. Mondatori
-
A. Gozzi, V. Lopiz: I pani d’oro della vecchina. Topipittori
-
A. Herbauts: Amanda e il cioccolato. Il castoro
-
R. Frattaroli: Fiabe per frutta. Fatatrac
-
R. Dahl: La fabbrica di cioccolato. Salani
-
R. Dahl: Il GGG. Salani
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Scuola secondaria di I grado
Percorso didattico sull’immigrazione in Italia: “Una Terra, tante terre”
Idea di fondo
L’immigrazione in Italia ha subito una netta ed evidente evoluzione negli ultimi venti anni, che la
letteratura, il cinema e la musica per ragazzi non hanno mancato di registrare.
Ormai sono trascorsi un po’ di decenni da quando l’Italia si è trasformata da paese di emigrazione a
paesi di immigrazione, da terra di partenza a terra di arrivo.
I bambini ed i ragazzi, oggi, si trovano di fronte alle cosiddette “seconde generazioni” di immigrati
e con loro chiamati a confrontarsi nei vari ambienti di vita, scuola in primis.
Questa nuova tappa verso l’integrazione porta necessariamente con sé nuovi interrogativi, dubbi e
sfide, ma al tempo stesso stimoli e possibilità di arricchimento culturale.
Da questo punto di vista l’attuale panorama della letteratura per l’infanzia offre uno sguardo
privilegiato su aspetti di grande attualità:
-
-
l e periferie multietniche della nostra città, dipinte spesso come luogo di degrado e del
crimine;
la voce di autori di origine immigrata che racconta ai giovani, con le parole della nuova
lingua, l’esperienza della migrazione, attingendo ai vissuti ed ai racconti personali e
familiari;
i mutamenti che il fenomeno migratorio produce nella nostra lingua, con esperienze
linguistiche che si presentano come un miscuglio tra lingua d’origine, italiano standard e
forme dialettiche per evidenziare anche linguisticamente la posizione di sospensione dei
protagonisti tra passato e presente.
Obiettivi:
-
riflettere sull’evoluzione del fenomeno migratorio in Italia dagli anni ’90 ad oggi;
osservare ed individuare gli stereotipi verso gli stranieri, curiosità, timori, buonismo,
chiusura, fatiche …;
sollecitare percorsi positivi di inclusione, soprattutto nell’ambito scolastico, dei compagni
stranieri;
creare relazioni in classe distese ed accoglienti;
imparare ad esprimere saperi, talenti e competenze finora non riconosciute;
riconoscere nel fenomeno migratorio un’esperienza comune a tutti i paesi, che ha coinvolto e
coinvolge anche gli italiano.
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Percorso:
Il percorso si articola in quattro incontri.
1° momento – le migrazioni in Italia
Agli alunni sarà presentata l’evoluzione del fenomeno migratorio in Italia negli ultimi decenni
ed i cambiamenti che esso ha prodotto nel tessuto sociale e culturale del nostro paese,
mettendolo in relazione con le migrazioni che ancora oggi riguardano il popolo italiano (“fuga
dei cervelli”, manovalanza verso Germania e Belgio, migrazione dal sud al nord Italia …).
2° momento – stereotipi
Scopo dell’incontro sarà riflettere sugli stereotipi, palesi o latenti, che l’opinione pubblica ha
sugli immigrati: luoghi comuni verso immigrati che arrivano in Italia e quelli degli immigrati
rispetto al nostro paese, per smascherare pregiudizi e buonismi di sorta.
3° momento – storie di interazione
Tra le varie forme che la migrazione assume nel nostro paese, ci soffermeremo in particolare
sulle cosiddette “seconde generazioni”, scoprendone le peculiarità, il valore aggiunto e quanto ci
coinvolga da vicino.
4° momento – prospettive
Gli alunni saranno invitati ed aiutati ad elaborare micro proposte progettuali per sensibilizzare i
coetanei e tutta la comunità educante a sviluppare atteggiamenti di accoglienza e di
integrazione.
Costo 5 euro a bambino per 4 incontri di 1,5 ore per un totale di 6 ore.
N.B. il percorso può essere strutturato anche su altre tematiche a richiesta e prevedere una
struttura con più o meno incontri.
Tematiche alternative: Educazione ambientale e riciclo in collaborazione con la biblioteca del
parco Eco-archeologico di Pontecagnano
Cittadini a pieno titolo. Progetto di educazione alla cittadinanza che vuole aiutare i bambini a
prendere coscienza del territorio in cui vivono e a mettersi in gioco per offrire il loro contributo
positivo affinché le nostre città diventino a misura di ogni uomo, anche se bambino.
Testi proposti
-
Collana “Coro Arlecchino”. Einaudi
-
A. Gagliardi: Nei campi di oro rosso. Piemme
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
-
F. Casa: Fragile. Sinnos
-
P. Rinaldi: Mare giallo. Sinnos
-
F. Caminoli: La neve di Ahmed. Jaka Book
-
M. Chiesa: Migrando. Orecchio acerbo
-
A. Roveda: E vallo a spiegare a Nino. Coccole e caccole
Scuola secondaria di I grado
Percorso didattico sulla legalità: “leg-ali”
Premessa
L’educazione alla legalità è una disciplina trasversale che impegna tutti coloro che sono chiamati
professionalmente a contribuire alla formazione del buon cittadino, ovvero di una persona che stia
bene con sé e con gli altri, responsabile, partecipe alla vita sociale e solidale, che conosca le
problematiche ed i pericoli del mondo che la circonda per imparare a prevenirli o tentare di
risolverli. Agli alunni non viene richiesto di memorizzare leggi e regolamenti, quanto piuttosto di
confrontarsi tra pari e/o con esperti su tematiche sociali, in particolare relative alla loro età, per
continuare a lavorarci in classe attraverso lo studio delle varie discipline.
L’obiettivo principale è quello di diffondere e attuare quotidianamente, con contenuti e modalità di
lavoro adeguati alle diverse fasce di età la reale dimensione della legalità che non si riduce alla
rinuncia di comportamenti devianti, bensì ad una proposta di vita costruita sul rispetto e sulla
condivisione.
Progetto
Si tratta di un progetto che prevede quindi attività differenziate in base all’età degli alunni e che si
propone non solo di affrontare tematiche comunque complesse che riguardano in particolare il
mondo dei bambini e dei ragazzi, ma anche di affacciarsi dalla porta principale per osservare da
vicino le “consuetudini” piccole e grandi, legali ed illegali del mondo nel quale viviamo.
Finalità e obiettivi
Se le finalità è quella di formare persone responsabili con un profondo senso civico, gli obiettivi
sono strettamente collegati alle singole attività. In generale si lavora per:



approcciarsi alle regole della convivenza democratica;
favorire la cooperazione, la condivisione e la responsabilità;
educare alla diversità;
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA




prevenire comportamenti scorretti e lesivi nei confronti di sé e degli altri;
educare al rispetto dei beni comuni;
prevenire specificatamente dipendenze;
promuovere la partecipazione alle scelte della società civile
Percorso:
Il percorso si articola in dodici incontri.
1° momento
Conoscenza dei ragazzi e presentazione del percorso. Introduzione sulle regole con dinamiche
interattive - Brainstorming sulla legalità, Focus group successivo 2° momento
Spiegazione del senso civico. A tal proposito sarebbe opportuno inserire il tutto all’interno degli
ambiti di riferimento: famiglia, scuola, gruppo coetanei …
… rispetto alle parole evidenziate la volta scorsa, se ne può aggiungere un’altra: rispetto (per sé e
per l’altro). Solo tutelando la persona che mi vive accanto, posso legittimamente chiedere la mia
tutela. Non è scontato, ma se si riesce ad essere attenti al contesto in cui si vive, si vive meglio e si
percepisce il senso del benessere sociale.
A questo punto si potrebbe chiedere ai ragazzi: nella famiglia, nella scuola, nel gruppo dei coetanei
cosa chiedo e cosa do, in termini di attenzione e rispetto alla persona?
Trovate il modo di “registrare” le risposte in modo da dare continuità al prossimo incontro.
3° momento
Senso delle regole e autodisciplina (2 ore)
4° momento
Approfondimento sulle Libertà costituzionalmente garantite (libertà di parola, di culto, ecc.). Si
potrebbe partire dal senso di libertà che si lega a filo doppio con il senso di responsabilità. La libertà
non deve essere confusa con ciò che piace fare: è senso di immaturità e di schiavitù. Il passo
successivo è quello delle libertà costituzionalmente garantite.
5° momento
Focalizzare l’attenzione sul loro senso del diritto e su quello del dovere (2 ore)
6° momento
Diritti e doveri all’interno della famiglia. È necessario dare un risvolto vicino alle loro realtà. Ecco
perché, a questo punto, è bene che capiscano quali sono i reali diritti e doveri all’interno del loro
contesto familiare, consapevoli del fatto che il ruolo che hanno è ricco di responsabilità.
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
7° momento
Regolamento scolastico (in continuità rispetto alle buone regole da rispettare all’interno dei nostri
ambiti di vita) e norme di buon comportamento nella “nostra scuola”. Deve emergere il senso di
appartenenza non all’edificio, ma al sistema scuola: a chi studia per crescere e a chi lavora affinché
si cresca.
8° momento
Le regole del gruppo – dinamiche di gruppo
9° momento
Le regole del gruppo – bullismo
10° momento
Quizzone - momento ludico/formativo che funge da epilogo del percorso
11° momento
Verifica
12° momento
Decalogo delle Nostre Regole
Costo variabile rispetto al numero dei ragazzi.
N.B. il percorso può prevedere una struttura con più o meno incontri.
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Associazione Culturale
Saremo Alberi. LIBROTECA
Genitori, insegnanti ed educatori
Corsi di lettura creativa
Il corso intende offrire ai partecipanti la possibilità di arricchire le proprie capacità di lettura ad alta
voce. Mediante l’educazione all’ascolto degli altri e soprattutto all’ascolto di sé, della propria voce,
l’obiettivo è quello di imparare a godere pienamente del testo scritto e di imparare a farne godere gli
altri nella forma della lettura espressiva.
Il corso, fornisce consigli e tecniche per affinare l'uso della voce, imparare ad articolare
adeguatamente le parole, migliorare l’espressione ed acquisire sicurezza nella relazione con un
pubblico. Sono previsti esercizi di ascolto, di respirazione e prove individuali di lettura.
Laboratori di approfondimento
Approfondiamo! Se il vostro repertorio scolastico non vi basta più arriva Saremo Alberi.
Bibliografie dedicate, laboratori di manualità, letture ed esperimenti su di uno o più argomenti del
vostro programma: dalla scienza alla letteratura, con il nostro carrozzone di libri, veniamo in classe
e siamo pronti a parlarvi di tutto...ovviamente con un piccolo preavviso!!!
Fiere scolastiche
Ogni occasione è buona per regalare un libro. La libreria Saremo Alberi partecipa alle vostre feste
scolastiche: Natale, Pasqua e fine anno, portiamo direttamente a scuola il nostro carico di libri,
storie e albi illustrati e li mettiamo in vendita per genitori, parenti e amici. Ogni 10 libri venduti ne
regaliamo uno alla biblioteca scolastica.
Visite guidate in libreria
Saremo Alberi organizza anche visite guidate in libreria. Si possono organizzare dei percorsi
tematici o letture animate, o più semplicemente sbirciare i libri e scoprirli. E' possibile concordare
con gli insegnanti percorsi articolati in più visite. E' possibile fare merenda.
Via Santa Margherita, 1 84129 Salerno
Tel. 3395269313 P.IVA 05147120652
Fly UP