...

Adoro il lunedì - Azione Cattolica Verona

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Adoro il lunedì - Azione Cattolica Verona
ADORO IL LUNEDI’
Cos’è?
“Io vorrei che noi giurassimo un patto
che non conosce confini terreni
né limiti temporali: l’unione nella preghiera.”
Pier Giorgio Frassati
“Sì, adoro. Eppure sappiamo benissimo cosa rappresenta questo giorno: la sveglia inopportuna
dopo uno o due giorni di riposo, il ritorno alla routine, i pensieri, lo stress, il benedetto zaino da
rimetterci in spalla o il malloppo di cose da aggiornare per il lavoro… Anche Vasco Rossi canta a
squarciagola “Odio il lunedì”. C’è chi, invece, questo giorno lo adora. O meglio, Lo adora, con la “L”
maiuscola.
Già, perché il lunedì, per i giovani e i giovanissimi di Azione cattolica, è il giorno in cui possono
sentirsi tutti particolarmente uniti attraverso la preghiera. Ogni lunedì, infatti, i giovani e
giovanissimi possono dedicare un momento più prolungato della loro giornata al Signore certi che
lo stesso gesto sarà compiuto da tutti i coetanei di AC in tutta Italia.
“Adoro il lunedì” è una semplice occasione che vogliamo divulgare il più possibile e vivere con
costanza per ricordarci il primato della contemplazione, come i santi e i beati di AC ci hanno
trasmesso, per dire a noi stessi che gli impegni, le attività, la nostra stessa vita hanno senso nella
misura in cui sono vitalmente collegati alla Sorgente che è Cristo, la perla preziosa per cui val la
pena spendere la propria esistenza. Con Lui tutta la vita acquista un colore nuovo nel segno della
santità.
Perché?
Perché il lunedì?
Se la Domenica è il giorno festivo per eccellenza senza del quale non possiamo vivere perché
giorno del Risorto e della Chiesa, il lunedì è il giorno che lo segue e rappresenta l’ordinarietà; una
delle mete formative più importanti dell’Azione cattolica è proprio quella di maturare una
spiritualità feriale, che aiuti a vivere le cose più semplici, le relazioni di ogni giorno, i gesti, i
pensieri e i sentimenti quotidiani.
Forse per un buon cristiano che vuole prendere sul serio il suo Battesimo il giorno più importante
della settimana è proprio il lunedì perché la ricchezza dell’Eucaristia e della Parola vuole rinnovare
il sapore e il colore delle nostre giornate.
Come?
C’è chi preferirà un momento nella propria stanzetta, chi la recita delle Lodi o dei Vespri o
Compieta, chi deciderà di partecipare alla Celebrazione Eucaristica, chi magari deciderà di
riscoprire la preghiera del Rosario. Altri ancora utilizzeranno le preghiere più note, qualcuno
deciderà invece di scrivere una propria personalissima preghiera da recitare ogni giorno. E
ancora, è possibile dedicarsi un tempo per meditare sui brani proposti dalla Liturgia del giorno,
oppure immergersi nella lettura e meditazione della Sacra scrittura o sostando in adorazione
silenziosa davanti all’Eucaristia, in una chiesa.
Inoltre, può essere davvero questo l’appuntamento fisso per ricordare davanti al Signore i nostri
amici, le nostre famiglie, le persone cui vogliamo bene, specie quelle più in difficoltà, la Chiesa,
l’AC, la nostra città, i sofferenti e i poveri, i giovani, così come lo Spirito e la vita di volta in volta ci
suggeriranno.
Sono tante opzioni, tutte valide se sostenute dall’unico fine di adorare, ringraziare, dialogare e di
intercedere il Dio dell’amore.
Non è detto, poi, che tutto ciò dobbiamo viverlo da soli. Possiamo decidere di pregare insieme a
qualche nostro amico, o magari insieme al gruppo di AC, o con chiunque desideriamo.
C’è un’unica richiesta!!
Per rendere concreta la comunione e la vicinanza spirituale con tutti i giovani e giovanissimi di AC
d’Italia, possiamo concludere la nostra preghiera del lunedì recitando questa preghiera:
Ti prego, Gesù,
fa che con la tua grazia io non mi stanchi mai
di cercarti e di adorarti con tutto il cuore.
Insegnami a conoscerti e ad amarti
per imparare da Te
ad incontrare e prendermi cura degli altri
e a vivere in pienezza la mia vita.
Fa che il mio cuore non si inorgoglisca,
non cerchi cose più grandi delle mie forze;
fa che si apra al mondo con il Tuo sguardo
di compassione e di misericordia
e che nel mio cuore trovino eco le gioie e le speranze,
le tristezze e le angosce di tutti, dei poveri soprattutto e che
sappia anche partecipare con ciò che sono
a portare un po’ di Cielo in terra.
Affido a te, Maria, tutti noi
giovanissimi e giovani
affinché ci accompagni,
ciascuno con la propria vocazione,
in un cammino che non abbia paura
di fidarsi ed affidarsi a Gesù,
ma che tenda verso l’alto
e che profumi di santità,
per la gioia del mondo intero.
Maria, Madre della Chiesa prega per noi.
Santi e Beati dell’Azione Cattolica pregate per noi.
Quando?
Ciascun giovane e giovanissimo può scegliere liberamente il momento in cui fermarsi in preghiera.
Può essere di mattina, appena alzati, oppure nel cuore della giornata, in serata, prima di
dormire… Il “quando” è a totale discrezioni di ciascuno, l’importante è che sia un momento del
lunedì.
Dove?
Ci si potrà recare nella propria parrocchia o in una qualsiasi chiesa, magari vicino al posto di lavoro
o all’università o alla propria scuola oppure non abbandonare affatto la propria casa, o ancora si
potrà pregare nei mezzi di trasporto, per strada, in una pausa dallo studio o dal lavoro…
Anche il “dove” si presta a tante scelte… scegli il luogo che ti sarà più comodo e che ti aiuterà a
sostare con Gesù!
Fly UP