...

come attivare il Comitato genitori

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

come attivare il Comitato genitori
Comitato dei Genitori e Assemblea dei genitori:
due strumenti di democrazia nella scuola
Il testo unico (DL297 del 16 Aprile 1994) regolamenta le forme e i modi di coinvolgimento diretto
dei genitori basate sull’elezione di propri rappresentanti a livello di classe e di istituto.
I genitori di ogni classe, riuniti in assemblea all’inizio dell’anno, eleggono i propri rappresentanti
(uno per classe). I rappresentanti di classe possono partecipare ai consigli di classe e di
interclasse (consiglio, quest’ultimo che raccoglie gruppi di classe parallele: tutte le prime, tutte le
seconde ecc.. di un plesso)
Nell’art 15 si prevede la possibilità di costituire un comitato dei genitori (di Circolo o di Istituto)
tale comitato è composto da tutti i rappresentanti di classe dei genitori. Il comitato dei genitori si
può dare uno statuto che ne regola le modalità di convocazione e i campi di iniziativa. Un
esempio di Statuto è allegato o scaricabile dal sito dell’Assemblea delle Scuole
(http://www.assembleascuolebo.org/). Nello Statuto è auspicabile prevedere che possano fare
parte del Comitato i genitori degli alunni delle Scuole dell’Istituto che lo richiedono, previa
accettazione dello Statuto stesso.
Non in tutte le scuole sono attivi i Comitati e, fino a un po’ di tempo fa, prevalentemente
dedicati alla organizzazione di eventi ricreativi e di integrazione sociale e culturale (feste di fine
anno ad esempio).
Con l’avvio dei tagli alla scuola pubblica il Comitato Genitori può assumere una funzione non solo
di controllo partecipato della situazione reale nelle diverse classi (numerosità degli alunni,
assegnazione delle supplenze, disagi di varia natura) e nelle diverse scuole (ad esempio di
denuncia sulle mancate assegnazione degli organici o di non rispetto di normative e circolari) ma
anche di stimolo e di proposta per contribuire ad affrontare, in maniera condivisa, le diverse
emergenze che sempre più numerose si verranno a creare se i tagli continueranno con i ritmi degli
ultimi due anni.
È utile che i comitati si costituiscano e si diano uno statuto per creare una rete di
partecipazione e informazione dal basso che, mettendo in rete esperienze e problemi diversi,
contribuisca a mantenere alto, quantomeno, il livello di consapevolezza e di controllo sullo stato
dell’istruzione pubblica.
Il Comitato genitori viene convocato la prima volta (se ancora non è istituito nella scuola) dal
Dirigente Scolastico e successivamente dal Presidente che vien eletto all’interno del Comitato
assieme a segretario e tesoriere (eventualmente si può eleggere anche un vice-presidente) . Non
esistono norme, se non quelle riportate nel Regolamento di Istituto, che definiscono quanti genitori
possano inoltrare la richiesta di prima convocazione. In pratica, si può procedere riunendosi una
prima volta in maniera autonoma e inviare al DS una richiesta formale di convocazione, sottoscritta
da un certo numero di genitori, allegando eventualmente una bozza dello statuto che si vorrebbe
adottare.
Esiste infine un organo importante che può dare maggiore autorevolezza e peso a decisioni e
deliberazioni del Comitato Genitori, anche questo scarsamente utilizzato, che è l’Assemblea dei
genitori. Quest’organo raccoglie tutti i genitori dell’istituto, ma può essere articolata in vari
modi (per classi parallele, per sezioni ecc..)
L’Assemblea dei genitori deve dotarsi di un regolamento (di cui si allega un esempio, anch’esso
scaricabile dal sito)
Fly UP