...

All`arrivo in Australia - Department of Agriculture

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

All`arrivo in Australia - Department of Agriculture
Italian
Department of Agriculture
and Water Resources
Giugno
2016
All’arrivo in Australia
Biosicurezza
Biosicurezza in Australia
Animali in vita, piante, materiali vegetali, prodotti di origine animale e alcuni
cibi dall’estero potrebbero introdurre in Australia i parassiti e le malattie tra le
più dannose del mondo, devastando l’agricoltura, il settore del turismo e questo
ambiente unico.
Il Ministero dell’Agricoltura e delle Risorse Idriche, assieme ad altre entità
governative statali e territoriali, industrie e la comunità, svolge un ruolo
fondamentale nel mantenere i prodotti alimentari dell’Australia salubri e puliti – a
livello nazionale ed internazionale. Il sistema di biosicurezza in Australia tutela la
salute umana, della flora e della fauna, e riduce il rischio che malattie e parassiti
indesiderati siano introdotti nel Paese. Un sistema di biosicurezza forte è a vantaggio
di tutti, e tutti svolgono il loro ruolo in questo.
Dichiarate!
Prima dell’arrivo in Australia, ti verrà consegnata una scheda passeggeri in arrivo.
Devi rispettare l’obbligo di fornire tali informazioni. Fornire informazioni false o
fuorvianti è un reato grave.
Devi barrare SÌ sulla scheda se stai trasportando merci che potrebbero costituire
un rischio per la biosicurezza. Tali merci includono materiali vegetali, prodotti
animali e alcuni cibi.
Un funzionario della biosicurezza del Ministero dell’Agricoltura e delle Risorse
Idriche potrebbe ispezionare le merci dichiarate durante il passaggio alla frontiera.
Un funzionario della biosicurezza potrebbe ispezionare il tuo bagaglio, anche se
non hai dichiarato alcuna merce. È possibile che vengano utilizzati raggi X o cani
poliziotto. Devi dichiarare o eliminare le merci che comportano un rischio per
la biosicurezza prima dell’ispezione. Se non lo fai o dichiari il falso sulla scheda
passeggeri in arrivo:
• verrai scoperto
• sarai soggetto a sanzioni civili
• sarai perseguibile per legge, rischierai una multa di oltre 360.000$ e fino a 10
anni di carcere e un procedimento penale.
Non sarai sanzionato in base alla Legge sulla Biosicurezza del 2015 se dichiarerai
tutte le merci, anche quelle che non sono ammesse in Australia.
Passeggeri australiani su voli internazionali
Le tue merci potrebbero essere esposte all’aeroplano o a beni soggetti a controlli
di Biosicurezza. Ciò potrebbe incidere sul livello di biosicurezza della merce. Se
stai trasportando cibo o altri prodotti che potrebbero costituire un rischio per la
biosicurezza, le merci saranno sottoposte a controlli. Le merci che non presentano
un livello accettabile di biosicurezza, indipendentemente dal luogo d’origine,
potrebbero essere sottoposte ad attività di gestione della di biosicurezza.
Che cosa succede alle merci
dichiarate?
Le merci saranno ispezionate da un funzionario
della biosicurezza che stabilirà il livello di
rischio di biosicurezza associato a tali merci.
Potrebbe essere necessario fornire informazioni
o documenti per consentire al funzionario di
biosicurezza di determinare il rischio. Nella
maggior parte dei casi i prodotti dichiarati
saranno restituiti dopo l’ispezione. Tuttavia,
qualora la merce costituisse un livello di rischio
di biosicurezza inaccettabile, sarà trattata in
conformità alla Legge sulla Biosicurezza del 2015.
A seconda del rischio, sarà possibile:
• pagare per il trattamento dell’articolo (ad es.
tramite fumigazione e irradiazione con raggi
gamma)
• pagare per spedire la merce all’estero
• distruggere la merce
Le prime due opzioni sono soggette a tariffe.
Potrebbero essere previste condizioni speciali.
Il Ministero dell’Agricoltura e delle Risorse Idriche
garantisce il massimo impegno per ridurre al
minimo l’eventualità di danni, tuttavia declina
ogni responsabilità per danni derivanti dal
trattamento o dall’esportazione della merce.
Potrebbe essere possibile richiedere un
permesso di importazione della merce (rilasciato
dal Ministero dell’Agricoltura e delle Risorse
Idriche prima dell’arrivo). Il rilascio dei permessi
di importazione è soggetto a condizioni. Se
sei provvisto di un permesso di importazione,
e un funzionario della biosicurezza valuterà
l’osservanza dei termini e delle condizioni del
permesso di importazione.
Department of Agriculture and Water Resources
All’arrivo
Devi dichiarare alcuni cibi, materiali vegetali e prodotti animali.
L’elenco degli esempi non è completo.
Alimenti
•
•
•
•
•
•
•
cibi e snack serviti a bordo dell’aereo
cibi e ingredienti preparati commercialmente, cucinati e crudi
frutta secca e verdura
noodle istantanei e riso
pasti confezionati
erbe e spezie
medicinali tradizionali e a base di erbe, rimedi erboristici, tonici e
infusioni
• snack e spuntini
• miele e altri prodotti d’apicoltura
Prodotti lattiero-caseari e a base di uova
• prodotti per lattanti
• prodotti lattiero-caseari (freschi e in polvere) inclusi latte,
formaggio e sostituti del latte di origine non lattiera
• uova e prodotti a base di uova intere, secche e in polvere, per es.
maionese
• prodotti a base di uova quali pasta e noodle non fabbricati
commercialmente
Carne, pollame e prodotti ittici
• carne inclusa carne fresca, essiccata, surgelata, cucinata,
affumicata, salata o conservata — di origine animale qualsiasi
• salsicce, salami e affettati
• pesce e altri prodotti ittici
Semi e noci
• cereali in grani, pop-corn, noci crude, pigne, becchime, semi e
ornamenti con sementi
Frutta e verdura fresca
• tutta la frutta e la verdura fresca e surgelata
Materiale vegetale
• piante vive, incluse talee (frammenti di piante)
• tè contenente semi, bucce di frutta (per es. bucce di agrumi e di
mele) e pezzi di frutta
• rimedi e medicinali di erboristeria contenenti erbe, semi, corteccia,
funghi e materiale vegetale essiccato
• fiori freschi o secchi e potpourri
• erbe e foglie secche
• articoli di artigianato —incluse corone e decorazioni nataliziecontenenti semi, noci crude, mais, pigne, vite, corteccia, muschio,
paglia e altro materiale vegetale
• articoli in legno
Tel. 1800 900 090
Animali vivi e prodotti animali
• tutti i mammiferi, uccelli, uova e nidi di uccelli, pesci, rettili, anfibi
e insetti
• piume, ossa, corna, zanne, lana e pelo di animali
• pelli e pellicce
• animali e uccelli impagliati (alcuni potrebbero essere proibiti dalle
leggi sulla tutela delle specie in via di estinzione)
• conchiglie e coralli inclusi gioielli e souvenir
• cera d’api e altri prodotti dell’apicoltura
• attrezzature per animali usate, inclusi attrezzi di veterinaria e
medicine, utensili per la tosatura e la lavorazione della carne,
selleria e gabbie per animali o uccelli
• cibo per animali domestici —inclusi prodotti in scatola e gli articoli
da masticare per animali
• pelle non conciata e prodotti artigianali (incusi tamburi) di origine
animale.
Altri articoli
• campioni biologici inclusi colture di tessuti
• prodotti per mestieri e hobby di origine animale o vegetale
• attrezzature sportive e da campeggio usate incluse tende,
calzature, scarponcini per escursionismo, attrezzi da golf e
biciclette (devono essere controllate per garantire che siano pulite
e senza contaminazioni dal terreno)
• natanti di acqua dolce usati o attrezzatura per la pesca inclusi reti
e canne da pesca, stivali di gomma e kayak, remi e giubbotti di
salvataggio.
Condizioni di importazione in materia
di biosicurezza
Maggiori informazioni sono disponibili nel sistema Biosecurity Import
Conditions (BICON).
Denunciare rischi e infrazioni in
materia di biosicurezza
Se trovi insetti, animali o materiale vegetale quando apri i bagagli,
contatta immediatamente il Ministero telefonando al numero
1800 798 636.
Non sarai perseguibile se hai portato materiale che comporta un
rischio per la biosicurezza inavvertitamente.
Se sospetti che qualcuno abbia violato una legge di biosicurezza,
esportazione o ispezione alimentare, puoi denunciare il fatto al
ministero via:
Email: [email protected]
Tel.: 1800 803 006
Indirizzo postale:
Department of Agriculture and Water Resources Redline,
Enforcement
GPO Box 858
Canberra ACT 2601
agriculture.gov.au
BIO2473_0516
Alcuni Stati e Territori proibiscono l’ingresso di frutta fresca da altre
parti dell’Australia.
All’arrivo in Australia
Fly UP