...

equazioni parametriche

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

equazioni parametriche
EQUAZIONI PARAMETRICHE
Se in una equazione compare oltre all’incognita anche un’altra lettera, a cui si da il nome di parametro, allora l’equazione si dice
PARAMETRICA.
Sia un esempio: (k-1)x2 - 3x + 2 = 0 è un’equazione parametrica di secondo grado nel parametro k.
Un‘equazione parametrica rappresenta un insieme di equazioni ciascuna delle quali si ottiene dando al parametro un valore. Se si vuole
un’equazione particolare le cui soluzioni devono soddisfare una determinata condizione bisogna ricorrere a strategie risolutive che ne
abbreviano la ricerca.
I possibili casi che si possono avere sono i seguenti:
1) Le radici siano reali: si pone
Δ≥0;
2) Le radici siano reali e distinte: si pone
Δ>0;
3) Le radici siano reali e coincidenti: si pone
Δ=0;
4) Le radici non siano reali: si pone
Δ<0;
5) Una soluzione abbia un valore assegnato r∈ℝ: Si sostituisce nell’equazione, al posto di x, il valore r e si risolve l’equazione nel parametro.
6) La somma delle radici sia pari a un valore assegnato r∈ℝ:
+ = → − = ;
7) Il prodotto delle radici sia pari a un valore assegnato r∈ℝ:
1∙2=
8) La differenza delle radici sia pari a un valore assegnato r∈ℝ:
− = →
9) La somma delle radici sia positiva (negativa):
=r;
√
−
√
+ > 0 → − > 0;
=r →
√
=r;
Commento [N1]: Si suppone che x2 sia
maggiore di x1. Si hanno così due casi: 1) Se
√
la differenza è > 0 allora si pone x2-x1= ;
2) se la differenza è < 0 allora si pone
x1-x2= -
√
.
10) Le radici siano opposte:
= − → + = 0 → −
11) Il prodotto delle radici sia positivo (negativo):
∙ > 0 →
12) Le radici siano reciproche:
=
13) Le radici siano antireciproche:
= −
14) La somma dei quadrati delle radici sia pari a t≥0:
> 0;
1
→ ∙ = 1 → = 1 → = → − = 0;
1
→ ∙ = −1 → = −1 → = − → + = 0;
+ = → + 15) La somma dei cubi delle radici sia pari a r∈ℝ:
= 0 → = 0;
− 2
− 2 = → "− # − 2 = →
= ;
$
$ + $ = → + $ − 3 + = → "− # − 3 ∙ "− # = →
− $ − 3
→
= ;
$
16) La somma dei reciproci delle radici sia pari a r∈ℝ:
−
1
1
+ =→
= → = → − = ;
17) Il prodotto dei reciproci delle radici sia pari a r∈ℝ:
1 1
1
∙ = → = → = ;
Commento [N2]: Per Waring si ha che
+ = + − 2 Commento [N3]: Per Waring si ha che
$ + $ = + $ − 3 + 18) La somma dei quadrati dei reciproci delle radici sia pari a r≥0:
&− ' − 2 + − 2 1
1
+ () − )*+
+
=
→
=
→
=
→
=→
= ,;
+)
∙ ∙ &'
19) Il prodotto dei quadrati dei reciproci delle radici sia pari a r≥0:
1 1
1
1
∙
=→ =→
∙ =→
1
= → & ' = ;
& '
Applichiamo quanto sopra detto all’equazione (k-1)x2 - 3x + 2 = 0.
E opportuno osservare che per poter risolvere i vari casi bisogna tenere a disposizione le seguenti quantità per poterle subito utilizzarle.
•
•
•
•
a = k-1; b=-3; c=2;
$
La somma delle soluzioni + = − = - ;
Il prodotto delle soluzioni ∙ = = - ;
Il discriminante ∆= − 4 = 9 − 82 − 1 = 9 − 82 + 8 = 17 − 82;
Determinare il valore di k affinché
1) Le radici siano reali: poniamo il ∆≥ 0 → 17 − 82 ≥ 0 → 2 ≤
2) Le radici siano reali e distinte: si pone ∆> 0
6
7
17 − 82 > 0
;
2<
6
6
;
7
3) Le radici siano reali e coincidenti: si pone ∆= 0 → 17 − 82 = 0 → 2 =
;
7
4) Le radici non siano reali: si pone ∆< 0;
5) Una soluzione abbia valore - 1. Si sostituisce nell’equazione, al posto di x, il valore – 1 e si risolve l’equazione nel parametro.
9k – 1 <− 1 2 – 3− 1 + 2 = 0 → k − 1 + 3 + 2 = 0 → k = −4 ;
$
6
6) La somma delle radici sia pari a 4: + = 4 → - = 4 → 3 = 42 − 4 → 2 = =;
7) Il prodotto delle radici sia pari a 3: ∙ = 3 →
-
>
$
= 3 → 2 = 32 − 3 → 2 = ;
8) La differenza delle radici sia pari a 5:
− = 5 →
√
√
−
9) La somma delle radici sia positiva (negativa):
=5 →
= − → + = 0 → −
= 5 → 17 − 82 = 52 − 5 → 2 =
∙ > 0 →
12) Le radici siano reciproche:
=
13) Le radici siano antireciproche:
= −
14) La somma dei quadrati delle radici sia pari a 13:
x1-x2= -
√
.
1
2
→ ∙ = 1 →
= 1 → 2 = 2 − 1 → 2 = 3;
2−1
1
2
→ ∙ = −1 →
= −1 → 2 = −2 + 1 → 2 = −1;
2−1
3 2
9
− 2 = 13 → "
# −2
= 13 →
2 − 1
2−1
2−1
15) La somma dei cubi delle radici sia pari a 9:
$
√
la differenza è > 0 allora si pone x2-x1= ;
2) se la differenza è < 0 allora si pone
2
> 0 → 2 − 1 > 0 → 2 > 1;
2−1
−
4
= 13 → 9 − 42 − 1 − 132 − 1
2−1
9 − 42 + 4 − 132 + 262 − 13 = 0 → 132 − 222 = 0 → 2 = 0 CBBHF 2 =
$ + $ = 9 → + Commento [N4]: Si suppone che x2 sia
maggiore di x1. Si hanno così due casi: 1) Se
;
$
= 0 → = 0 → −3 = 0 @ABCDD@@EF; [email protected]@ ∄2;
11) Il prodotto delle radici sia positivo (negativo):
=5→
67-
3
+ > 0 →
> 0 → 2 − 1 > 0 → 2 > 1;
2−1
10) Le radici siano opposte:
+ = 13 → + √
− 3 + = 9 →
$ $
&-'
$
− 3 - ∙ -
=9→
6
- M
7
− - N
Commento [N5]: Per Waring si ha che
+ = + − 2 =0→
13
22
− 9 = 0 → 27 − 182 − 1 − 92 − 1
$
= 0;
qui conviene porre 2 − 1 = O per cui l’equazione si scrive 9O $ + 18O − 27 = 0 → O − 1 9O + 9O + 27 = 0 → O − 1 = 0 → O = 1 ( si osservi
che l’equazione 9O + 9O + 27 = 0 non ammette soluzioni reali );
quindi
2−1=O=1→2 =2
Commento [N6]: Per Waring si ha che
$ + $ = + $ − 3 + 16) La somma dei reciproci delle radici sia pari a :
PQ
+
PN
= →
PQR PN
PQ PN
= →
S
T
U
T
= →− = →
$
=
@ABCDD@@EF; quindi ∄2;
$
17) Il prodotto dei reciproci delle radici sia pari :
1 1
3
1 3 3 2−1 3
∙ = → = → = →
= → 2 − 1 = 3 → 2 = 4;
2
2 2
2
2
>
=
18) La somma dei quadrati dei reciproci delle radici sia pari a :
9
4
3 2
1
1
5
+ 5 + − 2 5 &2 − 1' − 2 2 − 1 5 2 − 1 − 2 − 1
5 9 − 42 − 1
5
= →
= →
= →
= →2=2
+ = 13 →
=4→
4
4
4
4
4
4
∙ ∙ 2
&
'
2 − 1 2−1
19) Il prodotto dei quadrati dei reciproci delle radici sia pari a
1 1
9
1
9
1
∙ = 16 → = 16 → ∙ =
V
:
W
2 − 1
9
1
9
9
2−1 9
→
=
→
&
'
=
→;
→
"
# =
16
16
16
2
16
4
& '
3
1
5
2 − 1 = ∓ → 2 = − CBBHF 2 = −
2
2
2
=
9
→ 2 − 1
16
=
9
→
4
Fly UP