...

Risplenda la vostra luce davanti al mondo

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Risplenda la vostra luce davanti al mondo
ADORAZIONE EUCARISTICA
risplenda la vostra luce davanti al mondo
CANTO
[esposizione del Santissimo Sacramento]
Lettore1: Siamo qui, Gesù, dinnanzi a te, vivo e vero nel Santissimo Sacramento
dell’Eucaristia, dono totale del tuo Amore per ciascuno di noi e per tutta l’umanità. Ed è
proprio nell’Eucaristia che risiede splendente, tutta la novità che Tu, o Cristo, sei venuto a
portare in questo mondo: l’Amore, l’Amore fedele fino alla morte, l’Amore che è più forte
della morte, quell’Amore che tanti missionri e missionarie hanno testimoniato giorno dopo
giorno,costantemente, con la loro vita, fino al sacrificio estremo. E’ in loro che la tua
rivoluzione di Amore trova il suo compimento.
La missione è l’annuncio dell’amore, della misericordia e del perdono di Dio, che tu ci hai
rivelato tramite la tua vita, la tua morte e la tua risurrezione.
E’ un continuo cammino. E in questo cammino sappiamo di non essere soli. Tu sei nostro
compagno di viaggio! E con te ci accompagnano tanti fratelli e sorelle che non hanno avuto
paura di versare il loro sangue per l’annuncio del tuo Vangelo denunciando le ingiustizie e
le sofferenze dei tanti poveri dell’umanità.
Guida: Ho sperato, ho sperato nel Signore, ed egli su di me si è chinato, ha dato ascolto
al mio grido. Recitiamo a due cori il Salmo 39 (Salmo 39,6-12.14.17-18)
Coro1: Quante meraviglie hai fatto,
tu, Signore, mio Dio,
quanti progetti in nostro favore:
nessuno a te si può paragonare!
Se li voglio annunziare e proclamare
sono troppi per essere contati.
Coro2: Sacrificio e offerta non gradisci,
gli orecchi mi hai aperto,
non hai chiesto olocausto né sacrificio per il mio peccato.
Coro1: Allora ho detto: “Ecco, io vengo.
nel rotolo del libro su di me è scritto,
di fare la tua volontà:
mio Dio, questo io desidero,
la tua legge è nel mio intimo”.
Coro2: Ho annunziato la tua giustizia nella grande assemblea;
vedi, non tengo chiuse le labbra, Signore, tu lo sai.
1
Coro1: Non ho nascosto la tua giustizia dentro il mio cuore,
la tua verità e la tua salvezza ho proclamato.
Non ho celato il tuo amore
e la tua fedeltà alla grande assemblea.
Coro2: Non rifiutarmi, Signore, la tua misericordia;
il tuo amore e la tua fedeltà mi proteggano sempre.
Degnati, Signore, di liberarmi;
accorri, Signore, in mio aiuto.
Coro1: Esultino e gioiscano in te
quelli che ti cercano,
dicano sempre: “Il Signore è grande!”
quelli che amano la tua salvezza.
Coro2: Io sono povero e bisognoso;
di me ha cura il Signore.
Tu sei mio aiuto e mia liberazione,
mio Dio, non tardare.
[adorazione personale]
CANTO
Lettore 2: dalla Lettera ai Romani (8,35-39)
Chi ci separerà dunque dall’amore di Cristo? Forse la tribolazione, l’angoscia, la
persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? Come sta scritto: Per causa tua
siamo messi a morte tutto il giorno, siamo considerati come pecore da macello. Ma in tutte
queste cose noi siamo più che vincitori grazie a colui che ci ha amati. Io sono infatti
persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, né
potenze, né altezza né profondità, né alcun’altra creatura potrà mai separarci dall’amore
di Dio, che è in Cristo Gesù, nostro Signore.
Lettore 3: dal diario di Mons. Oscar Arnulfo Romero
Il martirio è una grazia che non credo di meritare. Ma se Dio accetta il sacrificio della mia
vita, che il mio sangue sia seme di libertà e segno che la speranza sarà presto realtà.
La mia morte, se è accettata da Dio, sia per la liberazione del mio popolo e una
testimonianza di speranza nel futuro. Se arriveranno ad uccidermi, potete dire che perdono
e benedico quelli che lo fanno. Chissà che si convincano che stanno perdendo il loro
tempo. Un vescovo morirà, ma la chiesa di Dio che è il popolo, non perirà mai.
[adorazione personale]
2
Lettore 4: dal Vangelo secondo Matteo (5,14-16)
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né
si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a
tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché
vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli.
Lettore 5: dal Testamento spirituale di fr. Christian de Chergé,
Se mi capitasse un giorno (e potrebbe essere oggi) di essere vittima del terrorismo che
sembra voler coinvolgere ora tutti gli stranieri che vivono in Algeria, vorrei che la mia
comunità, la mia chiesa, la mia famiglia si ricordassero che la mia vita era donata a Dio e
a questo Paese. Venuto il momento, vorrei avere quell'attimo di lucidità che mi permettesse
di sollecitare il perdono di Dio e quello dei miei fratelli in umanità, e nel tempo stesso
perdonare con tutto il cuore chi mi avesse colpito.
[adorazione personale]
PREGHIERA LITANICA
Rit. Noi ti adoriamo Signore Gesù
 Nel segno del pane consacrato
 Nel pane che dà la vita al mondo
 Nel pane del servizio e dell’amore oblativo
 Nel pane del sacrificio più duro e totale
 Nel pane della resurrezione e del perdono
 Nel pane di comunione e di fraternità
 Nel pane spezzato per la liberazione della donna e dell’uomo
 Nel pane che fa’ della nostra vita una perenne Eucaristia
 Nel pane che sostiene ancora oggi molti cristiani nella forza del martirio
CANTO
PADRE NOSTRO
ORAZIONE CONCLUSIVA
Celebrante: O Dio Padre onnipotente ed eterno, che non hai esitato ad offrire il tuo
Figlio, vittima innocente, per la nostra redenzione, concedici di saper testimoniare con la
nostra vita, l’Amore che sa aiutare, servire, giungere alla croce e rinascere a vita nuova con
Cristo Risorto. Egli è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i
secoli dei secoli.
BENEDIZIONE EUCARISTICA
CANTO
3
Fly UP