...

play-off, semifinale gara 3

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

play-off, semifinale gara 3
L’UNIVERSAL A “MUOVITI MUOVITI” COL COMUNE
una delegazione di Universal Pallavolo ha partecipato al progetto Muoviti Muoviti
dell’Assessorato a Sport e Benessere del Comune di Carpi. I portacolori della Cec
hanno giocato con gli studenti delle classi prime delle scuole Focherini e Vallauri e si
sono esibiti in una gara di schiacciate. Presenti anche gli assessori D’Addese (Sport e
Benessere) e Filippi (Istruzione) e i responsabili del progetto Muoviti Muoviti. Il sempre
mitico Antoine ha condotto una conferenza sul tema dello sport per i giovani intervistando tutti i presenti.
Ecco alcune foto delle mattinata del Vallauri:
Sopra e sotto il tavolo dei relatori. A
sinistra, Max De Marco gioca con gli
studenti
Circolare a ditribuzione interna dell’Universal Pallavolo Carpi - Distribuzione gratuita
Numero 14 - Anno VII
PLAY-OFF, SEMIFINALE GARA 3: IN PALIO LA FINALE
CEC PALLAVOLO CARPI 3. Marco Possega (S) - ‘95 - 189 cm
4. Samuele Pivetti (S) - ‘95 - 195 cm
5. Alessio Busato (U) - ‘76 - 196 cm
6. Massimo De Marco (S) - ‘82 - 195 cm
7. Kristian Lirutti (S) - ‘75 - 193 cm
8. Manuel Trentin (L) - ‘88 - 188 cm
9. Marco Spiga (C) - ‘87 - 201 cm
10. Gianluca Piccinini (C) - ‘90 - 198 cm
11. Luca Zaghi (C) - ‘75 - 194 cm
12. Matteo Pedron (A) - ‘92 - 188 cm
13. Niki Hendriks (O) - ‘92 - 200 cm
15. Paolo Guerrieri (O) - ‘79 - 204 cm
16. Davide Di Primio (A) - ‘93 - 188 cm
All.: Luciano Molinari
vs.
SIECO SERVICE ORTONA
1. Eros Cortina (O) - 202 cm
2. Michele Simoni (C) - 193 cm
3. Matteo Guidone (C) - 198 cm
7. Andrea D´Onofrio (A) - 191 cm
8. Marco Lipparini (S) - 194 cm
9. Pietro Di Meo (S) - 198 cm
10. Mauricio Zanette (S) - 195 cm
11. Fabio Scio (S) - 190 cm
12. Andrea Lanci (A) - 176 cm
13. Lorenzo Giani (C) - 196 cm
17. Leone Vallescura (L) - 180
18. Renato Orsini (O) - 205 cm
All. N Lanci
Arbitri: Davide Facchetti e Antonio Spinelli
La situazione: dopo la vittoria della Cec in gara 1 e quella della Sieco in gara 2, il
passaggio alla finale play-off si decide oggi in gara 3: va in finale chi vince con qualsiasi risultato, senza conto dei set. La stessa situazione si verifica dall’altra parte
del tabellone, dove a Bassano del Grappa si sfidano stasera per gara 3 la Golden
Game padrona di casa e i messinesi della Ciesse Brolo: in gara 1 successo dei veneti, in gara 2 rivincita dei siciliani. La finale si disputerà anch’essa su una serie al
meglio delle due vittorie su tre gare, con gara 1 sabato 2 giugno, gara 2 mercoledì 6
e eventuale gara 3 sabato 9.
visita il sito www.universalpallavolo.com o mandaci una e-mail a [email protected]
visita il sito www.universalpallavolo.com o mandaci una e-mail a [email protected]
Bergamo
LA SITUAZIONE: 1-1 DOPO LE PRIME DUE GARE
IL DS MICHELINI: “E’ TUTTO NELLE NOSTRE MANI”
GARA 1
CEC CARPI-SIECO SERVICE ORTONA 3-1
(25-17, 22-25, 25-22, 25-17)
CEC CARPI: Pedron 9, Guerrieri 23, Lirutti 14, De Marco 15, Piccinini 20,
Spiga, Trentin (L); Possega ne, Busato ne, Zaghi 2, Hendriks ne, Di Primio. All.:
L.Molinari
SIECO SERVICE ORTONA: A.Lanci 1, Cortina 13, Zanette ne, Lipparini 8, Scio
6, Guidone 8, Vallescura (L); Simoni 8, D’Onofrio ne, Di Meo 5, Giani, Orsini ne.
All.: N.Lanci
Arbitri: Favarin e Del Vecchio
CARPI - La Cec onora al meglio la notte del quarantennale dell’Universal in un
PalaFerrari vestito a festa: sotto le maglie della gloriosa Steton che campeggiano sotto la volta del palasport carpigiano, i biancoblu di coach Molinari si
prendono di forza gara 1 della semifinale play-off annichilendo la Sieco Service
Ortona con 16 muri punto e percentuali stellari sia in prima che in seconda linea.
La Cec non è riuscita nell’impresa
di chiudere la serie di semifinale
in due gare, vincendo la prima
qui al PalaFerrari sette giorni fa
e perdendo la seconda sabato
a Ortona. Stasera i biancoblu
hanno la possibilità di giocarsi
la qualificazione alla finale sul
campo di casa e il ds biancoblu
Paolo Michelini chiama i suoi
all’impresa: “Vincere ad Ortona
sarebbe stata una vera impresa,
visto che la Sieco Service ha
sempre vinto quest’anno sul proprio campo - dice il
ds della Cec - Adesso però si torna in casa nostra e
dobbiamo costruire la nostra gara sul fattore campo.
Diciamo che la qualificazione è nelle nostre mani”. In
gara 1 abbiamo ammirato una Cec praticamente perfetta, in gara 2 invece le cose non sono andate così
bene: “Sabato abbiamo avuto un ottimo approccio
alla gara, sulla falsariga di gara 1 - spiega Michelini Loro hanno riproposto Zanette in posto 4, ma è stato
con l’ingresso di Di Meo che hanno dato la scossa e
noi ci siamo incredibilmente bloccati sul traguardo,
quando avevamo il primo set in mano. Nel secondo abbiamo avuto una reazione
più che altro di nervi, esaurita quella il nervosismo è diventato negativo. Ma ce
la siamo giocata alla pari e credo che se avessimo vinto quel primo set la partita
avrebbe preso tutta un’altra piega”. Stasera c’è allora da ripartire dsa quanto di
buono fatto in gara 1 e dai primi due set di gara 2: “Abbiamo le qualità per vincere e qualificarci, dobbiamo ripartire da battuta e muro per metter loro pressione.
Ortona è un’ottima squadra, ma noi giochiamo in casa e vogliamo regalare al
nostro pubblico ancora qualche partita”.
GARA 2
SIECO SERVICE ORTONA-CEC CARPI 3-1
(31-29, 17-25, 25-16, 25-17)
SIECO SERVICE ORTONA: A.Lanci 1, Cortina 28, Zanette 1, Lipparini 11,
Simoni 10, Guidone 10, Vallescura (L); D’Onofrio ne, Scio ne, Di Meo 13, Giani,
Orsini ne. All.: N.Lanci
CEC CARPI: Pedron 1, Guerrieri 16, Lirutti 11, De Marco 13, Piccinini 10, Spiga
5, Trentin (L); Busato 1, Hendriks 2, Di Primio, Possega ne, Zaghi 1. All.: Luciano Molinari
Arbitri: Palumbo e Moratti
ORTONA (CH) - I biancoblu escono sconfitti dall’imbattuto campo abruzzese al
termine di una gara in cui ha pesato come un macigno il primo set, praticamente
già in mano alla Cec (24-21) ma poi conquistato dalla Sieco Service, che dopo
aver incassato il colpo dell’1-1 ha saputo ricacciare i propositi di rimonta carpigiani. A Lirutti e compagni non è bastato sbagliare meno dell’avversario per
bissare il trionfo di gara 1, rispetto alla quale si è ribaltato il conto dei muri (1410 per i padroni di casa) e soprattutto le percentuali di attacco e ricezione (Carpi
attestata al 45% in attacco contro il 50% teatino e al 55% in ricezione contro il
43% della Sieco).
visita il sito www.universalpallavolo.com o mandaci una e-mail a [email protected]
visita il sito www.universalpallavolo.com o mandaci una e-mail a [email protected]
Fly UP