...

Ciset: cresce il turismo internazionale verso l`Italia

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Ciset: cresce il turismo internazionale verso l`Italia
Ciset: cresce il turismo internazionale verso l'Italia
Secondo il modello di previsione dei flussi turistici, Trip, per il biennio 2014–2015 è prevista una crescita sulla media dei mercati
tradizionali: +2,1% e + 2,8% per l'incoming. In crescita anche l'outgoing
Sono positive le prospettive di turismo outgoing ed incoming per l'Italia nel prossime biennio descritte da Trip, il modello di previsione dei flussi
turistici elaborato da Ciset-Ca’ Foscari.
Secondo la ricerca (che raggruppa il quadro dei flussi turistici per l'italia raggruppati in 4 aree: mediterranea, Europa Centrale, Nord Europa, ed
Extra Europa), il confronto con le partenze totali evidenzia per l’Italia un recupero in termini di arrivi sostanzialmente in linea con la media sui
mercati tradizionali (+1,7% e + 2,3% nei due anni, contro +2,0% e +3,1% delle partenze dai principali bacini di origine), meno rapido invece se
valutato sul totale dei flussi (+2,1% e + 2,8 nei due anni contro un incremento pari al +4,6% entrambi gli anni).
Nel dettaglio, le principali tendenze della domanda turistica internazionale verso l’Italia sono un buon incremento nel 2014 dei flussi dai Paesi
extraeuropei (+2,9%), con un +3,6% dagli Stati Uniti. Il 2015 registrerà un ulteriore incremento dei flussi dai paesi extraeuropei con un tasso di
crescita del +5,0%. I paesi dell’Europa Centrale rimangono il principale mercato di origine per l’Italia rappresentando, con oltre 20 milioni di
arrivi, circa la metà dei flussi dai principali paesi. L’area mostrerà un andamento in linea con la media nell’anno in corso (+1,4%) mentre la
crescita prevista per il 2015 sarà più attenuata (+1,3%). I flussi provenienti dai paesi dell’area Mediterranea fanno registrare un’inversione di
tendenza con un debole incremento nel 2014 (+0,5%) e la crescita si rafforzerà seppur lievemente nel 2015 (+0,8%).
Gli italiani all’estero
Per quanto riguarda il mercato outgoing, le partenze internazionali dall’Italia supereranno nel biennio i 23 milioni, con tassi di incremento del
+2,1% e +2,5% rispettivamente. Superiore alla media sarà la crescita dei flussi diretti verso l’area Mediterranea con queste destinazioni che
assorbono più della metà del totale dei flussi in partenza dal nostro paese. Mediamente più dinamico il movimento verso la Francia primo mercato
di destinazione per il nostro paese con oltre 8 milioni di partenze nel 2014. L’Europa Centrale mostrerà una crescita inferiore alla media nel
biennio con tassi pari a +1,7% e +2,3% nei due anni. Infine, i paesi dell’extra Europa saranno caratterizzati da un andamento inferiore alla media
(+1,3% nel 2014, +0,6% nel 2015), anche a causa delle turbolenze socio-politiche e nonostante la ripresa dei viaggi verso le mete più sicure
dell’area Nord africana. Tra le mete tradizionali d’oltre oceano, gli Stati Uniti registreranno un +2,1% e +0,1% nei due anni.
Fly UP