...

La restituzione delle somme versate oltre il dovuto avviene su

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

La restituzione delle somme versate oltre il dovuto avviene su
NOTE
La restituzione delle somme versate oltre il dovuto avviene su domanda dell’interessato.
Il rimborso dei contributi erroneamente corrisposti infatti, viene effettuato ai sensi dell’art. 2033 c.c., trattandosi di
pagamenti indebiti che vengono restituiti solo su domanda e gli interessi, calcolati al tasso legale vigente, maturati
sulle somme versate in eccedenza incassate in buona fede, decorrono dalla data di proposizione della domanda di
rimborso fino alla data del pagamento.
L’apertura della procedura di istruttoria di rimborso è subordinata all’inoltro, da parte del richiedente, della copia
della seguente documentazione (afferente gli anni interessati):
•
•
•
•
•
•
versamenti diretti effettuati sul c/c postale n. 490011;
quietanze di pagamento delle cartelle esattoriali;
quietanze di pagamento dei bollettini elettronici “M.av.”;
modello di autodichiarazione (modello A);
dichiarazioni fiscali;
eventuale ulteriore documentazione.
Si precisa, in proposito, che la sussistenza della posizione creditoria non è rilevabile in fase di acquisizione automatica,
da parte della Cassa, dei pagamenti effettuati dagli associati, rendendo non fattibile il "rimborso d’ufficio".
L’istruttoria della pratica viene avviata, al ricevimento della domanda di rimborso, con la verifica dei pagamenti
effettuati direttamente, sul conto corrente intestato alla Cassa e tramite la cartella esattoriale, per gli anni che si
riferiscono al credito (vedi sopra).
L’inoltro dell’ulteriore documentazione probatoria del credito è invece utile per la verifica dell’effettivo errore
commesso, in fase di liquidazione della contribuzione.
Il credito infatti può essere determinato da:
• una reale inesattezza nel conteggio delle eccedenze effettuato sul modello di autodichiarazione;
• l’erronea indicazione dei dati reddituali;
• la divergenza tra quanto indicato nel modello A e le dichiarazioni presentate agli uffici fiscali;
• il pagamento di somme non dovute, da parte di soggetti con particolare "status":
pensionati, esonerati, cancellati, etc.
Dopo aver accertato la concretezza del credito, contestualmente al controllo della regolarità dell’intera posizione, si
provvede a quantificare l’importo degli interessi a favore dell’interessato.
In presenza di inadempienze contributive (ritardo e/o omissione dei versamenti, ritardo e/o omissione delle
comunicazioni dei dati reddituali) riscontrate in sede di analisi dell’intera posizione, l’ufficio procede a decurtare
dall’importo effettivamente risultante a credito, quanto dovuto a titolo di contribuzione e/o sanzioni ed interessi, così
come previsti dagli artt. 17 e 18, L. 21/86.
Successivamente la domanda di restituzione deve essere sottoposta all’attenzione della Giunta Esecutiva della Cassa,
per l’adozione del relativo provvedimento (portato a conoscenza dell’associato con apposita comunicazione) e
necessario per la materiale liquidazione degli importi (capitale ed interessi).
In caso di copertura totale del credito esistente, da parte di quanto dovuto in caso di inadempienze, l’ufficio comunica
all’interessato l’impossibilità di procedere al rimborso richiesto.
RACCOMANDATA A.R.
ALLA
CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA
E ASSISTENZA A FAVORE
DEI DOTTORI COMMERCIALISTI
c/a Ufficio Autodichiarazioni e Rimborsi
Via della Purificazione 31
00187 ROMA
OGGETTO: RIMBORSO CONTRIBUTI VERSATI IN ECCEDENZA.
Il/la sottoscritto/a dott. ……….…………………………………… nato/a a …………………………….… il
…../..…/…..….. residente in …………………..….………………….……… prov. ……..… c.a.p. ………… via
……………………..…………………………………………..... n. ……… telef. …….……………….…
con studio in ………………………………….. prov. ………… c.a.p. …………. via ……………………….
……………………………………… n. ……….. telef. ……………………………
Codice fiscale |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__| N. pos. mecc. |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|
CHIEDE
il rimborso dei contributi versati in eccedenza per gli anni di seguito indicati
Anni
Contributo
Contributo
Contributo
Altre
Soggettivo
Integrativo
Maternità
Contribuzioni
19……
EUR
EUR
EUR
EUR
19……
EUR
EUR
EUR
EUR
19……
EUR
EUR
EUR
EUR
20……
EUR
EUR
EUR
EUR
20……
EUR
EUR
EUR
EUR
ALLEGA
Al fine di consentirne la sottoposizione all’organo deliberante per la restituzione, la
documentazione attestante la effettività del credito, con riferimento agli anni sopra indicati:
q
q
q
le copie dei versamenti effettuati direttamente sul c/c postale 490011, intestato a codesta Cassa;
le copie delle attestazioni di pagamento delle cartelle esattoriali;
le copie delle quietanze di pagamento dei bollettini elettronici bancari M.av. .
segue….
Si chiede, infine, che codesta C.N.P.A.D.C., effettui il pagamento di quanto dovuto con le seguenti modalità:
(barrare la modalità prescelta)
o accreditamento in c/c bancario:
intrattenuto presso ……………………………………………………………. sede di ………….…..….….…
indirizzo……………………. …………………………………………….
coordinate bancarie nazionali BBAN:
CIN COD. ABI
COD. CAB
NUMERO CONTO
coord. banc. intern. IBAN:
(si fa presente che il c/c bancario dovrà essere intestato ESCLUSIVAMENTE al beneficiario)
o assegno circolare non trasferibile emesso dall’istituto cassiere di codesta Cassa, intestato a ……………..
………………………..……………….………………… da recapitarsi tramite servizio postale al domicilio di
………... ………...…………………………………………………….. prov. …………… c.a.p. ……....… via
…………………... ………………………………………….n. ………
Esonerando codesta C.N.P.A.D.C. da ogni responsabilità per smarrimento degli assegni o illecita
riscossione degli stessi da parte di terzi.
…………… , …………/………/………
Firma ………………………………………
Fly UP