...

Paziente DICHIARO DI aver letto l`informativa allegata al presente

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

Paziente DICHIARO DI aver letto l`informativa allegata al presente
CONSENSO E QUESTIONARIO ANAMNESTICO
PER L’ESECUZIONE DI ESAME
DI TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA
PAZIENTI AMBULATORIALI
Data: 02/10/2015
Rev.: 3
Pagina 1 di 2
Emesso da:
Direz. Sanitaria
COD.: CI 28b
Io sottoscritto (cognome e nome) ___________________________________________________
nato il ____ / ____ /______ a ______________________________________________________
titolare del documento di identità n° ___________________________________________________
rilasciato da _________________________________________________________________________
In qualità di:
Paziente
Rappresentante Legale:
genitore/i
tutore
amministratore di sostegno
del paziente (cognome e nome) _________________________________________________________
nato/a il ___ / ___ /____ a ___________________________________________________________
Per pazienti minorenni firmano entrambi i genitori
Il genitore che sottoscrive il presente modulo in assenza dell’altro genitore, dichiara – sotto la propria responsabilità – di
manifestare la volontà di entrambi gli esercenti la potestà genitoriale.
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONI ex art. 46 D.P.R. n. 445/2000. Il dichiarante è consapevole delle conseguenze
in termini di responsabilità penale, che derivano dal rilasciare attestazioni non veritiere.
DICHIARO DI
aver letto l’informativa allegata al presente consenso con tutte le indicazioni per l’esecuzione dell’esame;
di aver compreso finalità e vantaggi dell’esame, possibili rischi e complicanze;
aver compreso modalità e motivazioni della somministrazione del mezzo di contrasto;
non avere necessità di altri chiarimenti sull’esame.
E ACCONSENTO
all’esame di TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA
alla somministrazione, per via endovenosa, del mezzo di contrasto iodato.
Milano, ___ / ___ /______
Firma del paziente / genitori / tutore / amm. di sostegno☼
_________________________ ________________________
Consenso e questionario anamnestico compilati con l’ausilio di un interprete/ mediatore culturale: sì no
cognome e nome dell’interprete/mediatore (scrivere in stampatello) ___________________________________
firma dell’interprete / mediatore culturale ______________________________________________
Cognome e nome (LEGGIBILI) del Medico Radiologo che, verificati il quesito diagnostico e il questionario
anamnestico, autorizza l’esecuzione dell’esame __________________________________________________
data, ____ / ____ / ____ ___
Firma del Medico Radiologo
_______________________________________
SEGUE SUL RETRO
☼
Per i pazienti con amministratore di sostegno firmano amministratore e paziente (quando possibile).
CONSENSO E QUESTIONARIO ANAMNESTICO
PER L’ESECUZIONE DI ESAME
DI TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA
PAZIENTI AMBULATORIALI
Data: 02/10/2015
Rev.: 3
Pagina 2 di 2
Emesso da:
Direz. Sanitaria
COD.: CI 28b
NOTE ANAMNESTICHE RILEVANTI – da compilare a cura del paziente che deve sottoporsi a TC.
Nome e cognome del paziente _____________________________
Ipertensione o malattie cardiovascolari
si
no
Ipertiroidismo
si
no
Insufficienza renale grave
si
no
Insufficienza epatica grave
si
no
Diabete mellito
si
no
Asma bronchiale
si
no
Policitemia
GRAVIDANZA in atto
data ultime mestruazioni ____________
si
no
Insufficienza renale
si
no
si
no
Allattamento al seno in atto
si
no
Farmaci in uso:
Firma del paziente / genitori /tutore / amm. di sostegno _________________________________________
Il paziente che deve effettuare TC con mezzo di contrasto deve presentarsi con referto di creatininemia non
antecedente i 30 giorni. Il paziente deve inoltre dichiarare se:
√
ha mai avuto reazioni allergiche a mezzo di contrasto utilizzato per RM o TC
si
no
√
ha sofferto di manifestazioni allergiche
si
no
SEZIONE RISERVATA AL MEDICO CURANTE O AL MEDICO RICHIEDENTE
Se il paziente risponde si ad una di queste 2 domande, il medico curante dovrà consultare l’allegato
“Pretrattamento farmacologico per pazienti allergici” sul sito della Fondazione, procedere, quando opportuno, alla
prescrizione dei farmaci indicati e, solo in questo caso, apporre qui sotto la propria firma.
Firma del medico curante / medico richiedente _________________________________________
In caso di manifestazioni allergiche in atto pochi giorni prima dell’esame, è necessario consultare il medico curante
per l’eventuale prescrizione del trattamento sopra citato.
Sezione riservata ai pazienti con pregressa reazione allergica a
mezzo di contrasto o forme allergiche valutate ad alto rischio dal medico curante o richiedente
Io sottoscritto (cognome e nome) ________________________________ nato il ____ / ____ /______
dichiaro di essere stato esaurientemente informato dal mio medico curante in merito alla preparazione
farmacologica presente sul sito della Fondazione per pazienti ad alto rischio allergico e di aver compreso che:
tale preparazione non previene le reazioni allergiche gravi, ma ne riduce l’intensità
in caso di mancata assunzione dei farmaci previsti l’esame NON sarà effettuato.
Dichiaro, inoltre, di aver assunto la terapia orale prescritta dal mio medico curante ieri sera, 2 ore e 1 ora
dall’orario previsto per l’esame diagnostico.
Firma paziente o suo rappresentante legale
__________________________________
Tutta la documentazione sanitaria e esami precedenti inerenti il distretto anatomico da
indagare (RM, TAC, radiografie, ecografie, relazioni di visite specialistiche);
Esami del sangue recenti, come indicato sul modulo di acquisizione del consenso. In
particolare, per chi si sottopone a TC con mezzo di contrasto, è necessario portare i
risultati dell’esame di CREATININEMIA eseguito nei 30 giorni precedenti.
ESAMI TC
TC – SCHEDA INFORMATIVA
L’esame utilizza radiazioni ionizzanti, tuttavia la dose di raggi x è minima, trascurabile per
le parti del corpo al di fuori della regione in esame.
L’esame può essere richiesto anche con somministrazione di mezzo di contrasto.
I mezzi di contrasto sono sostanze che, introdotte nell’organismo, normalmente per via
endovenosa, assorbono i raggi x e consentono di visualizzare gli organi sottoposti
all’esame per ottenere una maggior definizione diagnostica.
NOTE IMPORTANTI per ES
ESAMI con MEZZO di CONTRASTO
E’ necessario eseguire un digiuno completo a partire da 4 ore prima dell’esame.
Le donne in stato di gravidanza (certa o presunta), o che allattano al seno, devono
comunicarlo al medico curante o richiedente che valuterà il rapporto rischio/beneficio
dell’esecuzione dell’esame (rif. art.10 D.Lgs 187/2000).
I pazienti diabetici che assumono Metformina (es. Metforal, Glucophage,
Metfonorm, …) devono sospenderne l’assunzione 48 ore prima dell’esame dopo aver
consultato il medico curante o lo specialista che provvederà a sostituirlo con un altro
prodotto antidiabetico. La terapia potrà essere ripresa dopo almeno 48 ore
dall’esame.
I pazienti con insufficienza renale anche lieve, devono evitare l’assunzione, nelle 24 ore
precedenti l’esame, di farmaci nefrotossici (FANS, antibiotici aminoglicosidi, betabloccanti).
Tutti gli altri farmaci devono essere assunti.
SEGNALARE AL MEDICO CHE HA PRESCRITTO L’ESAME SE IL PAZIENTE HA
ALLERGIE IN CORSO O SE NEL PASSATO HA SOFFERTO DI UNA QUALUNQUE
FORMA ALLERGICA (a mezzo di contrasto, farmaci, cibi, animali…)
In questo caso è necessario consultare l’allegato Pretrattamento farmacologico
per pazienti allergici.
COSA PORTARE PER ESEGUIRE L’ESAME?
La richiesta del medico curante, la tessera sanitaria, l’eventuale tessera di esenzione
ticket e il numero di prenotazione dell’esame;
Il modulo per l’acquisizione del consenso informato, compilato e firmato dal medico
curante o richiedente (scaricabile dal sito della Fondazione);
La presente informativa, a cura dell’UO Neuroradiologia, è aggiornata al 02/10/2015
IL GIORNO DELL’ESAME…
Dopo l’accettazione amministrativa agli sportelli, il paziente viene chiamato dal personale
della radiologia e aiutato a posizionarsi sul lettino della TAC
Se l’esame prevede mezzo di contrasto, si procede ad inserire un ago cannula, attraverso
il quale, per via endovenosa, con infusione o tramite iniettore automatico, viene
somministrato un mezzo di contrasto iodato non ionico (al momento dell’iniezione è
normale avvertire una sensazione di calore diffusa).
Durante l’esame il paziente riceverà le opportune indicazioni dal personale tecnico della
radiologia.
Nelle ore successive all’esame si consiglia di bere abbondante acqua (almeno 1 litro),
per diluire il mezzo di contrasto e favorirne l’eliminazione.
POSSIBILI REAZIONI AVVERSE AL MEZZO DI CONTRASTO
Deve essere considerata la possibilità che si verifichino effetti indesiderati legati a reazioni
allergiche non prevedibili.
Le reazioni possono essere immediate:
lievi (nausea, vomito, dolore nella sede di iniezione)
moderate (respirazione difficoltosa, ipotensione, aumento dei battiti cardiaci)
gravi, eccezionalmente (1/90.000) a rischio per la vita (gravi aritmie del cuore,
broncospasmo severo, arresto cardio-respiratorio, insufficienza renale acuta) che
richiedono l’intervento tempestivo del rianimatore (sempre disponibile per assistenza,
in caso di necessità).
Nel caso in cui il paziente avverta uno qualsiasi di questi sintomi, deve riferirlo
immediatamente al personale sanitario che prenderà i provvedimenti necessari.
Durante l’esame il paziente è,infatti, sotto il diretto controllo di un tecnico sanitario e sono
sempre disponibili, in stanze vicine, un medico radiologo e un infermiere.
Le reazioni ritardate (da 1 ora dall’iniezione fino a 7 giorni) comportano, più
frequentemente eruzioni cutanee, sindromi simil influenzali, disturbi gastro-intestinali. In
questo casi è consigliato recarsi in Pronto Soccorso.
Alcune reazioni allergiche sono prevedibili ed evitabili sottoponendo il paziente ad una
premedicazione farmacologica che, per i pazienti esterni, deve essere prescritta dal
medico curante.
Lo schema per l’eventuale premedicazione è consultabile sul sito della Fondazione.
email: [email protected] – telefono: 02 23942451
Fly UP