...

Il Sole può essere pericoloso per l`occhio!

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Il Sole può essere pericoloso per l`occhio!
Il Sole può essere pericoloso per l'occhio!
La luce del Sole è stata messa in relazione con la patogenesi di numerose affezioni
oculari, sia croniche che acute: in tali casi si parla di “fototraumatismo oculare”.
Patologie croniche
Le più comuni patologie croniche dell’occhio in cui l’esposizione protratta alla luce
del Sole gioca un ruolo importante, sono rappresentate dalla cataratta, dalla
degenerazione maculare senile e dallo pterigio. In tali casi l’irraggiamento del
bulbo oculare rappresenta una sicura concausa, assieme tuttavia a molti altri fattori di
rischio ambientali (dieta, inquinanti, ecc.) ed a fattori genetici (predisposizione
familiare).
Patologie acute
Le forme acute sono invece direttamente correlate all’esposizione dell'occhio alla
luce solare, con un sicuro rapporto causa-effetto. I più comuni esempi di
fototraumatismo acuto sono rappresentati dalla retinopatia solare e dalla
retinopatia dei saldatori.
2
L’osservazione diretta del Sole induce un’irradianza retinica pari a 10 W/cm ovvero
100.000 volte superiore a quella che si verifica in condizioni normali.
La retinopatia solare è dovuta al fototraumatismo indotto dalle radiazioni
infrarosse (IR) ed ultraviolette (UV): mentre le prime inducono un incremento
della temperatura retinica (fotocoagulazione), i raggi UV inducono un danno di
tipo fotochimico. Ciò è dovuto all’alta concentrazione di ossigeno nella retina, ai
densi strati di lipidi sensibili all’ossidazione ed alla presenza di molecole pigmentate
che “intrappolano” i fotoni.
1
Immagine del fundus oculi di un soggetto affetto da retinopatia solare in seguito all'osservazione
del Sole in eclisse attraverso una pellicola fotografica non impressionata (un filtro assolutamente
inadeguato per la protezione dell'occhio!). E' visibile nel riquadro bianco un edema maculare
intraretinico provocato dalla radiazione solare.
Nonostante le campagne di informazione operate sui media, in occasione delle eclissi
di Sole si ripetono regolarmente episodi di retinopatia solare. Ciò è dovuto quasi
sempre all’impiego di filtri insufficienti a bloccare le radiazioni UV.
La sintomatologia consiste nella percezione duratura di uno scotoma centrale del
campo visivo (macchia scura) e nella presenza di eritropsia (visione rossa).
Fortunatamente, nel 90% dei casi tale sintomatologia tende a regredire in un periodo
compreso tra 2 settimane e 6 mesi. In virtù del meccanismo patogenetico, può essere
2
utile una terapia tempestiva con farmaci antiossidanti e antinfiammatori (vitamine del
gruppo A, C, E, corticosteroidi).
Precauzioni per la vista
In conclusione, il Sole può essere pericoloso per l’occhio specie nei soggetti più
giovani, nei quali il cristallino è più trasparente. Impiegare sempre filtri certificati
per l’osservazione diretta del Sole (UV ed IR), ed abituarsi a proteggersi gli occhi
con occhiali da Sole, sin dall’infanzia.
dr. Fulvio Parentin
Istituto per l'Infanzia "Burlo Garofolo" Trieste
Unità Operativa di Oculistica
3
Fly UP