...

Regolamento consiglio comunale dei ragazzi

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Regolamento consiglio comunale dei ragazzi
COMUNE DI PETRELLA TIFERNINA
REGOLAMENTO
DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI
Approvato con Delibera di C.C. n. 24 del 4/8/2009
Petrella Tifernina luglio 2009
1
Art. 1
FINALITA’
Il Comune di Petrella Tifernina promuove la costituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi come
strumento di educazione alla democrazia ed all’impegno politico, al fine di favorire la partecipazione
dei ragazzi alla vita collettiva, la consapevolezza dei diritti e delle responsabilità di cui sono
portatori e lo sviluppo ed il rafforzamento del legame che possiedono con il territorio di appartenenza
e con le sue istituzioni.
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi costituisce la sede istituzionale in cui i ragazzi possono
confrontarsi con gli adulti su problematiche reali, imparando a gestire le conflittualità ed a superare
l’individualismo per elaborare proposte e ricercare soluzioni nel rispetto delle esigenze di tutta la
comunità.
In questo spirito di alleanza tra ragazzi ed adulti, i ragazzi potranno esercitare il diritto ad associarsi
sancito ufficialmente dalla Convenzione Internazionale dei Diritti del Bambino, la cui giornata
celebrativa ricorre il 20 Novembre.
Nell’ottica di prevenzione delle forme di disagio minorile, la partecipazione alla vita pubblica
consentirà un processo di presa di coscienza e di attivazione di forme di tutela dei diritti del Bambino,
con ricaduta, indiretta, anche sulle famiglie.
Art. 2
COMPETENZE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha funzioni propositive e consultive, da esplicare tramite pareri
richieste d’informazione nei confronti degli organi comunali nelle seguenti materie:
Politica ambientale;
Sport, giochi e tempo libero; Rapporti con l’associazionismo; Cultura e spettacolo;
Pubblica Istruzione;
Assistenza ai giovani ed agli anziani; Rapporti con l’UNICEF e altre associazioni.
Art. 3
COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DURATA
DEL MANDATO
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è costituito di n. 10 componenti così suddivisi.
Tale numero viene fissato sulla base di un rapporto di proporzione con il numero effettivo dei ragazzi
per fasce d’età ed è così ripartito
N. 3 consiglieri per la scuola primaria;
N. 7 consiglieri per la scuola secondaria di primo.
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi dura in carica due anni scolastici .
A conclusione del mandato verrà rilasciato ai consiglieri uscenti un attestato di partecipazione al
Consiglio Comunale dei Ragazzi.
Il mandato del Sindaco ha la stessa durata di quella del Consiglio suddetto e non è rinnovabile.
2
Art. 4
ELETTORI
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi viene eletto da tutti gli alunni che frequentano le classi IV e V
della scuola primaria di Petrella Tifernina, e le classi I, II, III della scuola secondaria di primo grado.
Gli alunni elettori non devono aver compiuto, nel giorno della votazione, il sedicesimo anno.
Art. 5
CANDIDATI
Possono essere eletti consiglieri tutti coloro che hanno diritto di voto.
I candidati alle elezioni vengono scelti dai loro compagni nell’ottica delle pari opportunità.
Ogni classe interessata potrà presentare al massimo n. 4 candidati.
Art. 6
PRESENTAZIONE DELLE LISTE
I ragazzi interessati all’ elezione dei loro rappresentanti nel Consiglio Comunale dei Ragazzi devono
presentare agli elettori un progetto da realizzarsi sul territorio comunale nell’ambito delle materie di
cui al precedente art.2, collegato al nome di un candidato individuato dagli stessi compagni di classe.
Quindi si forma la lista dei candidati disposti in ordine alfabetico, indicando per ognuno le
generalità, la classe ed il t i p o d i s c u o l a di appartenenza nonché il titolo del progetto ad esso
collegato.
Art.7
PRESENTAZIONE DELLE LISTE E CAMPAGNA ELETTORALE
Entro il 15 OTTOBRE vengono presentate le candidature presso il Comune. Tutti possono
liberamente presentare la propria candidatura utilizzando appositi moduli messi all’uopo a
disposizione.
Dal giorno successivo alla pubblicazione della lista dei candidati inizia la campagna elettorale. I
ragazzi concorderanno le modalità più opportune: dibattiti in classe, assemblee ecc.
Art. 8
MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLE ELEZIONI E SCRUTINIO DEI VOTI
Le elezioni hanno luogo entro la s e c o n d a decade del mese di novembre.
Il Comune, avendo recepito le candidature da parte dei genitori dei ragazzi (ad esclusione dei
candidati) e costituito un elenco per scrutatori e presidente di seggio, provvede alla costituzione dei
propri seggi con la nomina di un presidente scelto tra i genitori degli alunni elettori e di n. 4
scrutatori (2 alunni della scuola secondaria di primo grado, 2 genitori per la scuola primaria) .
Il presidente di seggio provvede ad affidare le funzioni di segretario ad uno degli scrutatori, con il
compito di redigere il verbale delle operazioni.
Il materiale necessario per la costituzione ed il funzionamento dei seggi viene messo a disposizione dal
Comune.
3
Ogni elettore riceve una scheda contenente i titoli dei progetti presentati ed i nomi dei candidati ad
essi collegati e può esprimere un massimo di una preferenza.
Le operazioni di scrutinio hanno inizio immediatamente dopo la chiusura dei seggi.
Allo svolgimento delle elezioni sovrintende funzionario del Comune, designato dal Sindaco
Le elezioni si svolgono nella seconda decade del mese di Novembre per quattro ore consecutive. Il
seggio elettorale è costituito nel plesso scolastico e si compone di 4 scrutatori e un presidente con
l’assistenza di un adulto. Verrà consegnata una scheda con la lista dei candidati e potranno essere
indicate fino ad un massimo di 1 preferenza.
Le operazioni di scrutinio iniziano subito dopo la chiusura dei seggi. E’ proclamato Sindaco il
candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti e sono eletti Consiglieri i primi 9 candidati
successivi al primo proclamato Sindaco.
IL giorno feriale successivo i risultati dello scrutinio sono consegnati dal Presidente di seggio al
Sindaco del Comune di Petrella, il quale, durante la prima seduta utile del consiglio Comunale,
proclama ufficialmente la costituzione del consiglio Comunale dei ragazzi e consegna al neo Sindaco
la fascia tricolore. Il neo Sindaco, a sua volta, presta formale promessa nelle mani del Sindaco del
Comune. Con manifesti affissi pubblicamente saranno resi noti i risultati delle elezioni.
La prima riunione del Consiglio dei ragazzi si svolgerà entro il mese di dicembre.
Art. 9
SEDUTE DEL CONSIGLIO
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi si riunisce di norma nella sala consiliare del Municipio di
Petrella Tifernina almeno due volte l’anno e comunque secondo un calendario prestabilito ed è
presieduto dal Sindaco dei Ragazzi.
Le sedute del Consiglio sono valide con la presenza di metà più uno dei componenti.
La votazione in Consiglio avviene di norma attraverso la procedura del voto palese per alzata di mano
tranne nei casi in cui il Consiglio stesso, a maggioranza, stabilisca diverse modalità di
voto.
Le decisioni vengono assunte a maggioranza favorevole dei votanti presenti.
Le decisioni adottate, sotto forma di proposte o pareri, sono verbalizzate da un delegato del comune
che assiste alle sedute, e sottoposte all’Amministrazione Comunale la quale formulerà risposte scritte
circa il problema o l’istanza espressi e illustrerà le modalità che si intendono seguire per le eventuali
soluzioni.
Tutte le sedute sono pubbliche.
Art. 10
RAPPORTI CON IL CONSIGLIO COMUNALE DI PETRELLA TIFERNINA
Un referente dell’Amministrazione Comunale,designato dal Sindaco tra i membri del consiglio
Comunale, con una guida attenta e discreta, aiuterà i ragazzi ad individuare tematiche e
problematiche da approfondire e trasformare in progetti, programmi ed argomenti da sottoporre
all’attenzione della Giunta e del Consiglio Comunale degli adulti per un momento di confronto e di
discussione.
4
Una volta all’anno sarà organizzato un confronto tra il Consiglio Comunale dei ragazzi e quello di
Petrella Tifernina, che rappresenterà per i ragazzi l’occasione per illustrare il lavoro svolto e di
essere ascoltati sulle argomentazioni da loro presentate e per gli adulti un’ulteriore presa di
coscienza delle risorse dell’infanzia e della gioventù.
Art. 11
RISORSE ASSEGNATE AL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI
L’Amministrazione Comunale, in sede di approvazione del bilancio di previsione, individua un
budget in denaro da assegnare al Consiglio Comunale dei Ragazzi .
Le spese sostenute devono essere riferite a progetti presentati n e l l e m a t e r i e d i c u i
a l l ’ a r t . 3 e approvati di comune accordo dal Comune e dall’Istituzione scolastica.
Non è previsto alcun compenso in favore dei consiglieri e del Sindaco per la loro partecipazione
alle sedute del Consiglio dei Ragazzi, né è previsto alcun compenso in favore dei dipendenti comunali,
dei delegati dell’Amministrazione, ovvero di chiunque partecipi alle operazioni preelettorali, di scrutinio
e di proclamazione degli eletti.
Art.12
RAPPORTI CON L’ISTITUZIONE SCOLASTICA
La scuola rappresenta l’Istituzione per eccellenza in termini di formazione ed organizzazione del
consiglio comunale dei ragazzi, tuttavia pur rimanendo un interlocutore privilegiato dei ragazzi e della
stessa Amministrazione Comunale, assumerà, in merito all’iniziativa, un ruolo che fa riferimento alla
discrezionalità del Dirigente scolastico e del collegio dei Docenti.
Sarà,dunque, compito dell’Amministrazione Comunale, adoperarsi al meglio nel tentativo di ottenere
la partecipazione e la collaborazione dell’Istituto scolastico di riferimento, all’espletamento di tutte le
fasi della costituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, dalla campagna elettorale all’impegno
amministrativo.
Art. 13
SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI
Il Consiglio può essere sciolto dal Sindaco di Petrella Tifernina, in accordo con i dirigenti
scolastici, nei seguenti casi:
- qualora i consiglieri si riducano ad un numero inferiore a 7 .
- per inefficacia progettuale.
In tali casi i consiglieri restano in carica per portare a termine i progetti in atto fino alle nuove
elezioni, che saranno indette nel mese di ottobre immediatamente successivo.
5
Fly UP