...

Condizioni contrattuali - Assicurazione cose baloise all risks

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Condizioni contrattuali - Assicurazione cose baloise all risks
Assicurazione cose
baloise all risks
Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali
Edizione 2015
La vostra sicurezza ci sta a cuore.
2 Informazione sul prodotto
Informazione sul prodotto
Condizioni contrattuali dalla pagina 5
L’informazione sul prodotto vuole contribuire a far comprendere meglio la documentazione contrattuale.
1. Partner
contrattuale
Per il contenuto
e la determinazione dell’estensione dei2
reciproci diritti
doveri fanno
testo esclusivamente il2
2. Estensione
dellaecopertura
assicurativa
contratto d’assicurazione, le condizioni contrattuali (CC).
3. Validità temporale e territoriale
3
Il
contratto
sottostà al diritto svizzero,3
4. Inizio
della d’assicurazione
copertura assicurativa
in particolare alla Legge sul contratto d’assicurazione
5. Durata della copertura assicurativa
3
(LCA). Nei contratti con riferimento al Principato del
6. Premi
e franchigie
Liechtenstein
in cui la legge lo prescriva, sarà applicata3
la leggenelrispettiva.
casi sono
7. Mora
pagamentoIne questi
conseguenze
della valide
diffida in comple3
mento
a
queste
CC
le
«Disposizioni
supplementari
per
8. Altri obblighi del contraente 3i
contratti d’assicurazione soggetti alla legislazione del
9. Danno causato per propria colpa
3
Liechtenstein».
10. Fine della copertura assicurativa
4
11. Protezione dei dati
4
12. Reclami4
1. Partner contrattuale
Il partner contrattuale è Basilese Assicurazione SA (in seguito denominata Basilese), Aeschengraben 21, casella postale, CH-4002 Basilea.
In internet ci troverà presso: www.baloise.ch.
2. Estensione della copertura assicurativa
Qui di seguito sono riportate informazioni relative alla copertura assicurativa in questione. Si tratta di una sintesi che vuole fornire una visione d’insieme semplificata. Per una descrizione generale completa
della copertura assicurativa e delle sue restrizioni (esclusioni di copertura) occorre consultare le CC.
Sono cose, spese e proventi assicurabili:
→→ Beni mobili
Tutti i beni mobili appartenenti nonché veicoli d’esercizio senza targhe di proprietà del contraente incluso cose prese in leasing o affittate di proprietà di terzi.
→→ Veicoli
Veicoli in qualità di merce, veicoli d’esercizio con targhe, veicoli di
terzi, nonché singoli componenti e accessori avvitati o tenuti sotto
chiave.
→→ Valori pecuniari
Valori pecuniari di proprietà del contraente, compresi valori pecuniari affidati, di proprietà di terzi.
→→ Proprietà temporanea di terzi
Cose affidate di proprietà di terzi.
→→ Stabile
Prodotto non mobile dell’attività edile, comprese le sue parti integranti, che è coperto da un tetto, contiene dei locali utilizzabili ed è
costruito quale installazione permanente.
→→ Reddito locativo
Per gli stabili o parti di stabili affittati, la perdita del reddito locative
risultante dall’inutilizzazione di locali danneggiati.
→→ Beni immobili fuori degli edifici
I beni immobili fuori degli edifici di proprietà del contraente.
→→ Cose particolari e spese
→→ Interruzione d’esercizio
Mancanza di utile lordo attuariale o di fatturato, nonché spese supplementari ulteriori dovute a un’interruzione dell’esercizio dell’azienda.
Cose, spese e proventi sopra descritti possono essere assicurati contro
i rischi e i danni seguenti:
La vostra sicurezza ci sta a cuore.
Per esempio attraverso
→→ una copertura su misura secondo le vostre esigenze
→→ prestazioni assicurative globali ampie e affermate
→→ la scelta dʼassicurazioni complementari individuali
→→ un disbrigo professionale e veloce dei sinistri
Altri consigli di sicurezza li trovate su www.baloise.ch
→→ All Risks Assicurazione cose
I danni provocati da rischi non menzionati che toccano direttamente
e dall’esterno le cose assicurate, in maniera imprevista e improvvisa,
che ne causano la distruzione o la deteriorazione.
3
Informazione sul prodotto
→→ Danni tecnici
a macchine, installazioni tecniche, installazioni ETI e apparecchi
consecutivi a cause d’esercizio interne e a macchine di lavoro a propulsione autonoma in movimento a seguito di azioni esterne. Il furto
semplice è assicurato.
La perdita dei dati da ricondurre a danni tecnici.
È possibile prendere in considerazione richieste di assicurazioni individuali concordando condizioni complementari e supplementari, ad
esempio applicare la copertura assicurativa prevista nelle condizioni
contrattuali aggiungendo ulteriori rischi, cose, spese e proventi.
La copertura assicurativa stabilita dal contraente e le informazioni individuali, come per esempio la somma d’assicurazione convenuta, sono
definite nel contratto d’assicurazione.
3. Validità temporale e territoriale
L’assicurazione vale per i danni che si verificano durante la validità contrattuale nei luoghi indicati nel contratto d’assicurazione.
Al di fuori delle sedi indicate l’assicurazione è valida solo in caso di accordo specifico.
La garanzia accordata per i danni della natura, terremoti come pure per
i disordini interni e il danneggiamento doloso resta limitata alla Svizzera, al Principato del Liechtenstein e le enclavi Büsingen e Campione
anche nel caso che vi è stata convenuta un’assicurazione esterna.
Per i veicoli assicurati è applicabile un’assicurazione al luogho del rischio o in circolazione.
4. Inizio della copertura assicurativa
La copertura assicurativa inizia alla data indicata nel contratto d’assicurazione. Nell’assicurazione di danni tecnici vale un accordo in deroga.
5. Durata della copertura assicurativa
Se l’assicurazione viene stipulata per un anno o una durata maggiore,
trascorsa la validità contrattuale concordata il contratto d’assicurazione si rinnova tacitamente di anno in anno, salvo il caso in cui venga
disdetto per iscritto da una parte contraente con un preavviso di 3 mesi.
7. Mora nel pagamento e conseguenze della diffida
Se il premio non viene pagato in seguito a una diffida scritta, la Basilese stabilisce una proroga del termine di pagamento di 14 giorni. Se
quest’ultima trascorre senza esito, la copertura assicurativa viene sospesa (interruzione di copertura).
Con il pagamento completo del premio dovuto e di tasse varie, il contratto d’assicurazione può essere rimesso in vigore. Determinante per
la riattivazione della copertura assicurativa è il momento del pagamento. Al contraente non viene accordata alcuna copertura assicurativa
per il periodo dell’interruzione neppure dopo la riattivazione.
Il contratto d’assicurazione scade 2 mesi dopo il termine di mora di 14
giorni fissato nella lettera di diffida, a meno che la Basilese non reclami
legalmente il premio dovuto (esecuzione).
8. Altri obblighi del contraente
Il contraente deve rispondere alle domande della proposta assicurativa
in maniera completa e veritiera (obbligo di notifica precontrattuale). Durante la validità del contratto d’assicurazione deve essere comunicato
alla Basilese il subentrare di modifiche dei fatti rilevanti per la valutazione del rischio riguardanti gli elementi indicati sulla proposta assicurativa e nel contratto d’assicurazione (aggravamento del rischio).
In caso di sinistro occorre informare immediatamente la Basilese.
Il contraente è tenuto, durante e dopo un evento di sinistro, a vigilare
sulla conservazione della cosa assicurata e a contribuire, attraverso
misure adeguate, alla riduzione del danno (obbligo di salvaguardia e di
riduzione del danno). Parimenti sono da evitare modifiche alle cose assicurate che potrebbero rendere più difficile o impedire la determinazione della causa del danno o la sua estensione (divieto di modifica).
Alla Basilese devono essere fornite tutte le informazioni sul danno e
tutti i dati necessari per la giustificazione del diritto all’indennizzo (obbligo d’informazione). Per l’ammontare del danno spetta al contraente
l’onere della prova (ricevute, giustificativi).
In caso di furto/vandalismo si dovrà informare immediatamente la polizia; il contraente dovrà informare la Basilese se verrà ripresentata la
cosa rubata o se ne riceverà informazione.
6. Premi e franchigie
Il danno viene accertato dalle parti contraenti, da un perito comune o
mediante una procedura peritale.
Il premio viene stabilito per ogni anno assicurativo e va pagato in anticipo. L’ammontare del premio dipende dai rischi assicurati e dalla copertura stabilita. È possibile pagare il premio in rate semestrali o trimestrali, viene però richiesto il pagamento di un supplemento.
In caso di violazione degli obblighi summenzionati la Basilese può disdire il contratto d’assicurazione. Se la violazione di un obbligo influisce sul subentrare di un sinistro o sulla sua estensione, la Basilese può
ridurre o addirittura negare una sua prestazione.
Se il contratto d’assicurazione è annullato prima della scadenza
dell’anno assicurativo, la Basilese rimborsa al contraente la parte di
premio non assorbita in maniera proporzionale. Al contrario, il premio per il periodo assicurativo in corso è dovuto per intero al momento
dell’annullamento del contratto, se
→→ il contraente disdice il contratto d’assicurazione entro 12 mesi dalla
conclusione dello stesso a seguito di un sinistro
→→ il contratto d’assicurazione decade a causa di un danno totale risarcito dalla Basilese.
In caso di sinistro, se concordato, la franchigia sarà a carico dell’avente
diritto.
9. Danno causato per propria colpa
In caso di danno causato da colpa lieve le prestazioni vengono rimborsate totalmente. Se il danno viene causato da negligenza grave (contravvenendo ai più elementari obblighi di precauzione), la Basilese può
ridurre la sua prestazione.
4 Informazione sul prodotto
10. Fine della copertura assicurativa
11. Protezione dei dati
Il contratto d’assicurazione si estingue in seguito a disdetta, come pure
per i motivi previsti dalla legge e dal contratto.
Per un disbrigo efficiente e corretto del contratto, le imprese assicurative ricorrono all’elaborazione elettronica dei dati. I suoi dati vengono
trattati dalla Basilese conformemente alla Legge federale sulla protezione dei dati (LPD).
Parte
recedentet
Motivi
del recesso
Termine
di recesso
Momento
dell’espirazione
Ambedue le parti
contrattuali
Scadenza della
durata contrattuale
minima menzionata
nel contratto
d’assicurazione
3 mesi
Echéance du contrat
Caso di sinistro
per il quale è stata
corrisposta una
prestazione da parte
della Basilese
30 giorni dopo
Assicuratore:
al più tardi al momento la ricezione della
disdetta da parte del
del pagamento
contraente
Contraente:
al più tardi 14 giorni
dopo aver preso atto
del pagamento
14 giorni dopo la
ricezione della
disdetta da parte
dell’assicuratore
La cosa assicurata
cambia nell’insieme
il proprietario
(cambiamento
di proprietà, non
valevole per persone
giuridiche)
Assicuratore:
14 giorni dopo aver
preso atto del nuovo
proprietario
30 giorni dopo
la ricezione della
disdetta da parte del
nuovo proprietario
Acquisitore:
30 giorni dal
cambiamento di
proprietà
Passaggio di
proprietà
Aumento di premio,
p. es in seguito a
modifiche tariffarie
prima della fine
dell’anno assicurativo
in corso
Fine dell’anno
assicurativo in corso
Aumento di premio
in seguito ad
un importante
aggravamento del
30 giorni dopo
30 giorni a partire
la ricezione della
dalla ricezione della
notifica di aumento del disdetta
premio
rischio
Contravvenzione
all’obbligo di
informazione
precontrattuale
secondo l’art. 3 LCA
Ricezione della
4 settimane a partire
dal momento in cui se disdetta
ne viene a conoscenza,
al più tardi 1 anno
dopo la conclusione
del contratto
Contravvenzione
all’obbligo di notifica
precontrattuale
4 settimane a partire
dal momento in cui si
viene a conoscenza
della contravvenzione
Ricezione della
disdetta
Importante
aggravamento del
rischio
30 giorni a partire
dalla ricezione
della notifica
dell’aggravamento
30 giorni dopo
la ricezione della
disdetta
Doppia assicurazione
e coassicurazione
entro 14 giorni dalla
ricezione della notifica
30 giorni dopo
la ricezione della
disdetta
Diritto di informazione e di rettifica: A norma della LPD, il contraente ha
il diritto di richiedere informazioni alla Basilese per sapere se si stanno
elaborando dati che lo riguardano e di che tipo di dati si tratta. Può inoltre pretendere che vengano rettificati dati inesatti.
Frode assicurativa
Nessuno
Ricezione della
disdetta
12. Reclami
Contraente
Assicuratore
Di regola può essere disdetta la parte soggetta a modifica o l’intero
contratto d’assicurazione. La disdetta deve essere inoltrata in forma
scritta.
Motivi dell’espirazione
Momento dell’espirazione
Durata contrattuale inferiore a 12 mesi
Scadenza del contratto
Fallimento del contraente
Apertura del fallimento
Clausola per la concessione d’autorizzazione: In vista dell’elaborazione dei dati, la proposta d’assicurazione contiene una clausola per la
concessione d’autorizzazione,con la quale ci autorizzate ad effettuare
l’elaborazione dei dati in conformità alla.
Elaborazione dei dati: Elaborare comporta ogni tipo di approccio con
i dati personali, indipendentemente dai mezzi e dalle procedure usati,
come la ricerca, la custodia, l’uso, la rielaborazione, la notifica, l’archiviazione o la distruzione dei dati. La Basilese elabora i dati rilevanti
per le conclusioni contrattuali, come pure per il disbrigo delle incombenze contrattuali e dei sinistri. In prima linea vengono elaborati i dati
del contraente riportati nella proposta d’assicurazione e nella notifica
dei sinistri. Se è il caso, la Basilese chiede informazioni a terzi (p. es.:
assicuratore precedente). Infine la Basilese può elaborare i dati anche
nell’ambito di ottimizzazioni del prodotto, come pure per motivi di marketing interno. Nella proposta d’assicurazione viene fatto notare al contraente che ha la possibilità di richiedere per iscritto alla Basilese di
non essere proposto per tali scopi.
Scambio dei dati: Nell’interesse di tutti gli assicurati, se le circostanze
lo richiedono, può avere luogo uno scambio di dati con assicuratori precedenti e riassicuratori, in Svizzera o all’estero. Per garantirle una copertura assicurativa estesa e conveniente, una parte delle prestazioni
della Basilese viene fornita da imprese giuridicamente indipendenti
con sede in Svizzera e in parte anche all’estero. Di conseguenza, per
gli scopi specifici previsti dal rapporto contrattuale e nel rispetto delle
norme giuridiche, la Basilese dipende dalla trasmissione sia interna
che esterna dei suoi dati.
Intermediari: Possono ricevere i dati riguardanti il contraente disponibili presso la Basilese, necessari per la gestione e la consulenza. Gli intermediari sono obbligati per legge e per contratto ad osservare il loro
particolare obbligo al segreto e le disposizioni della LPD. I broker indipendenti hanno diritto di accesso a questi dati solo se sono espressamente autorizzati dal cliente.
L’accettazione dei reclami è effettuata presso i seguenti recapiti:
Basilese Assicurazione SA
Gestione delle reclamazioni
Aeschengraben 21, casella postale
CH-4002 Basilea
Telefono: 00800 24 800 800
Fax: +41 58 285 90 73
E-mail: [email protected]
5
Condizioni contrattuali | Assicurazione cose
Condizioni contrattuali
Nel contratto d’assicurazione valgono esclusivamente le spiegazioni
dei termini stampati in corsivo citate nelle definizioni.
Assicurazione cose
5
Cose particolari e spesecose
Assicurazione
6
Assicurazione esterna
9
Assicurazione
di previdenza
Copertura
assicurativa
9
Interruzione d’esercizio
10
Secondo convenzione nel contratto d’assicurazione sono assicurati
Estenzione d’assicurazione
11
Beni mobili
Generalità12
AC1caso di sinistro
In
14
Tutti i beni di proprietà, in leasing o affittati dal contraente
Definizioni17
→→ beni mobili (merci e installazioni)
→→ installazioni edili (per quanto non sono da assicurare con lo stabile)
→→ veicoli d’esercizio senza targhe (p. es. macchine di lavoro a propulsione autonoma, carrelli elevatori, biciclette)
Base d’indennità
Merci = prezzo di mercato
Installazioni = valore a nuovo
Cose che non vengono più utilizzate = valore attuale
Veicoli
AC2
Veicoli in qualità di merce
Veicoli nuovi e d’occasione, compresi veicoli in commissione e in
consegna destinati alla vendita.
Base d’indennità = prezzo di mercato
AC3
Veicoli d’esercizio con targhe
Veicoli d’esercizio in qualità di oggetti d’uso. Macchine di lavoro a
propulsione autonoma, carrelli elevatori e simili senza targhe sono
considerati come installazioni.
Base d’indennità = valore attuale
AC4
Veicoli di terzi
Veicoli di terzi che non sono assicurati o lo sono insufficientemente
dal loro proprietario
→→ che sono affidati in custodia al contraente
→→ che si trovano nei luoghi d’assicurazione
→→ che si riforniscono di carburante presso l’assicurato o utilizzano il suo
impianto di lavaggio
Base d’indennità = valore attuale
AC5
Generalità
Vengono risarciti anche singole parti degli autoveicoli come pure accessori di autoveicoli avvitati o chiusi sotto chiave.
Valori pecuniari
AC6
Valori pecuniari di proprietà del contraente compreso valori pecuniari affidati di proprietà di terzi
→→ denaro contante
→→ giustificativi regolarmente compilati e firmati di assegni e di carte
di credito
→→ carte valori, libretti di risparmio ed assegni di viaggio
→→ monete e medaglie
→→ metalli preziosi (quali scorte, lingotti o merci)
→→ pietre preziose o perle non incastonate
→→ biglietti non nominativi, abbonamenti, biglietti aerei e buoni
→→ vignette autostradali
Per il contenuto di cassette d’acciaio, casseforti e locali tesoro la garanzia è data dalla Basilese soltanto se esse sono chiuse a chiave e se
le persone responsabili delle chiavi le portano seco, le custodiscono
accuratamente a casa loro o le hanno rinchiuse in un mobile di uguale qualità, per le cui chiavi valgono le stesse disposizioni. Queste disposizioni sono applicabili per analogia alla custodia del codice per
le serrature a combinazione, per le chiavi elettroniche come per le
carte decodificate e simili.
Base d’indennità = spese effettive
Proprietà temporanea di terzi
AC7
Cose affidate di proprietà di terzi.
Base d’indennità
Merci = prezzo di mercato
Installazioni = valore a nuovo
Cose che non vengono più utilizzate = valore attuale
Stabile
AC8
Stabile
Base d’indennizzo = valore a nuovo
Perdita del reddito locativo
AC9
Per gli stabili o parti di stabili affittati, la perdita del reddito locativo, incluso affitto, risultante dall’inutilizzazione di locali danneggiati.
Base d’indennità = è determinante il reddito locativo lordo dopo deduzione di spese risparmiate
Beni immobili fuori degli edifici
AC10
I beni immobili fuori degli edifici di proprietà del contraente.
Base d’indennità = valore a nuovo
Cose che non vengono più utilizzate = valore attuale
Coperture di differenza di somme e di condizioni
AC11
Per incendio e eventi naturali esiste nei cantoni con un’assicurazione
cantonale obbligatoria copertura sussidiaria se la copertura tramite
questo contratto va oltre la copertura di quella dell’istituto cantonale.
Questa copertura di differenza è valida in relazione
→→ alla definizione degli eventi dell’assicurazione incendio e danni
della natura
6 Condizioni contrattuali | Assicurazione cose | Cose particolari e spese
→→ alle cose speciali e spese i quali non sono assicurati o sono insufficentemente assicurati e presso l’istituto cantonale d’assicurazione.
Cose particolari e spese
Nessuna copertura assicurativa è accordata per
Copertura assicurativa
AC20
Terra, acqua, aria, terreno, sabbia, ghiaia
Secondo convenzione nel contratto d’assicurazione sono assicurati
CP1
AC21
Scavi, argini, ponti, canali, tunnels, miniere, impianti di trivellazione, bacini, moli, installazioni offshore, pipelines
AC22
Strade/sentieri e le loro segnalazioni, illuminazioni e installazioni di
sorveglianza, guardrail
AC23
Veicoli d’aria, spaziali e idrici, veicoli terrestri immatricolati (non
valida per l’assicurazione di veicoli), locomotive e vagoni, satelliti e
altri veicoli spaziali
AC24
Animali e microorganismi
AC25
Piante all’aperto
AC26
Oggetti d’arte, perquanto non si tratti esclusivamente di oggetti
aziendali
AC27
Per danni tecnici: materiali d’uso e strumenti di soccorso aziendali
che non risultano elementi costruttivi.
AC28
Cose e rischi assicurati altrove, come p. es. cose e rischi che sono o che
devono essere assicurati presso un’assicurazione cantonale.
AC29
Proprietà temporanea di terzi
→→ valori pecuniari secondo AC6
→→ cose prese in leasing o affittate
AC30
Coperture di differenza di somme e di condizioni
→→ Sinistri incendio a causa di disordini interni e danneggiamenti
dolosi come pure danni consecutivi al terrorismo
→→ Cose che sono o devono essere assicurate presso l’istituto cantonale d’assicurazione per le coperture di somme e condizioni
→→ Per cose che per il rischio elevato o andamento sinistri sono state
rifiutate dall’istituto cantonale d’assicurazione
→→ Un’eventuale franchigia del contratto dell’istituto cantonale d’assicurazione
Spese di sgombero e di smaltimento
Spese di sgombero dei resti di cose assicurate ed il loro trasporto fino
al luogo appropriato più vicino, così come le spese di deposito, di
smaltimento e d’eliminazione.
Base d’indennità = spese effettive
CP2
Spese di spostamento e di protezione
Spese consecutive ad un evento assicurato, per lo spostamento, la
modifica o la protezione di altre cose, previste per la ricostituzione
o nuovi acquisti di altre cose coperte dall’assicurazione (p. es. le spese di spostamento e di protezione sono in particolare delle spese per
lo smontaggio o il montaggio di macchine, per le forature, la demolizione o la ricostruzione di parti di stabili o per l’allargamento di
aperture).
La copertura assicurativa è sussidiaria, ossia prende a suo carico le
spese che non sono indennizzate da un istituto cantonale d’assicurazione.
Base d’indennità = spese effettive
CP3
Perdite su debitori
Le perdite d’incassi risultanti dal fatto che le copie delle fatture o i
giustificativi sono stati distrutti o resi inutilizzabili.
Base d’indennità = Gli incassi che sarebbero stati realizzati senza il
sopraggiungere di un evento dannoso, dedotti gli incassi effettivamente realizzati
Durata di garanzia = 6 mesi
CP4
Spese di decontaminazione
Spese per
→→ l’esame, la decontaminazione e la sostituzione di suolo contaminato (comprese fauna e flora) rispettivamente per l’eliminazione
di acqua d’estinzione sul proprio terreno o su di un terreno affittato o appaltato, sul quale si è verificato il sinistro
→→ il trasporto di terra contaminata o di acqua d’estinzione in un impianto di trattamento come pure le spese di ritorno al luogo del
sinistro
→→ il trasporto di terra contaminata o di acqua d’estinzione nella discarica adeguata più vicina nonché il relativo deposito o la sua eliminazione
→→ il ripristino dell’area dell’impresa assicurata affittata o appaltata
allo stato in cui si trovava prima che si verificasse il sinistro assicurato
7
Condizioni contrattuali | Cose particolari e spese
Sono assicurate le spese di decontaminazione qualora
→→ riguardano una decontaminazione verificatasi in modo dimostrabile in seguito ad un sinistro coperto dall’assicurazione sulla proprietà propria, presa in affitto o appaltata (la copertura è limitata,
anche se è convenuta un’assicurazione esterna, su terreni propri,
presi in affitto o appaltati in Svizzera o nel Principato del Liechtenstein)
→→ risultano necessarie a seguito di disposizioni di diritto pubblico
emanate nell’arco di un anno dall’avvento del sinistro e che si basano su leggi e ordinanze che si trovavano in vigore prima che sopraggiungesse il sinistro assicurato
→→ non sono indennizzate da un altro contratto assicurativo.
Se a seguito di un sinistro assicurato si verifica un aumento della
contaminazione del suolo già esistente e vi è obbligo di risarcimento, saranno rimborsate unicamente le spese che superano l’importo
necessario per l’eliminazione della contaminazione preesistente, e
questo indipendentemente da se e quando tale importo sarebbe stato
impiegato senza il danno.
Base d’indennità = spese effettive
CP5
Effetti
Effetti del personale, di pazienti, visitatori, ospiti alloggianti come
pure scolari e insegnanti. Biciclette sono compresi nell’assicurazione.
Base d’indennizzo = valore a nuovo
CP6
Spese di scoprimento e ricerca della perdita (stabili)
Spese per la ricerca, lo scoprimento e la riparazione di condutture
di liquidi e gas difettose nonché le spese per la nuova muratura o ricopertura delle condutture riparate, anche all’esterno dello stabile, a
condizione che queste servano esclusivamente allo stabile assicurato.
Base d’indennità = spese effettive
CP7
Danneggiamento dello stabile (stabili)
In seguito a un furto con scasso, rapina o di un tentativo, agli stabili
comprese le istallazioni edili assicurate nel contratto d’assicurazione.
Base d’indennizzo = valore a nuovo
CP8
Spese di spegnimento
Oneri dei pompieri e altre spese di spegnimento, che sono state prese
dallo stipulante o che gli sono state imposte.
Base d’indennità = spese effettive
CP9
Fluttuazione del prezzo di mercato per merci
Va a carico dello stipulante la differenza tra il prezzo effettivo di riacquisto per le merci e il prezzo di mercato per queste merci il giorno
del sinistro.
Questa copertura è limitata alla differenza tra il prezzo di mercato il
giorno di lavoro che segue il giorno del sinistro e nel quale il riacquisto è possibile.
Base d’indennità = spese supplementari effettive
CP10
Rincaro postsinistro
Per installazioni la differenza tra il valore di sostituzione al giorno
del sinistro e quella al giorno di sostituzione.
Per stabili l’aumento dei costi di costruzione nel periodo tra la sopravvenienza del sinistro e la realizzazione conformemente alle condizioni di ricostruzione. L’aumento viene calcolato in base all’indice
di costruzione valevole.
Base d’indennità = La responsabilità è limitata a due anni. In tutti i
casi vengono rimborsate soltanto le spese effettive
CP11
Misure d’emergenza
Spese per vetrate, porte e serrature d’emergenza.
Base d’indennità = spese effettive
CP12
Disposizioni di diritto pubblico
Spese supplementari derivanti da disposizioni di diritto pubblico.
Sono considerate tali, le spese per il ripristino delle cose assicurate,
che sono state colpite dal danno, per quanto siano state provocate
dalle disposizioni e che sorpassino quelle che il ripristino avrebbe richiesto normalmente.
Qualora il ripristino delle cose assicurate, colpite del danno, causa
disposizioni di diritto pubblico, può avvenire solo in altro luogo, le
spese supplementari vengono risarcite soltanto nella misura in cui si
sarebbero anche verificate ripristinando le cose assicurate al vecchio
luogo del rischio.
Le spese supplementari vengono risarcite soltanto se le cose assicurate colpite dal danno vengono ristabilite e il loro uso rimane quello
di prima.
In deroga alle condizioni contrattuali, che sono alla base del contratto, bisogna inoltre tener conto delle limitazioni di ripristino derivanti da disposizioni di diritto pubblico, per quanto riguarda il calcolo
del valore dei resti delle cose assicurate, colpite dal danno. L’indennità è tuttavia limitata all’importo che sarebbe risultato qualora le cose
assicurate, colpite dal danno, fossero state completamente distrutte.
La copertura particolare vale soltanto quando le relative disposizioni
di diritto pubblico, siano state emanate dopo il verificarsi del danno
in base a leggi o ordinanze entrate in vigore già prima che il danno
si sia verificato.
Se il valore d’assicurazione è il valore attuale, l’indennità secondo
questa condizione speciale viene versata soltanto nella proporzione
esistente tra il valore attuale ed il valore a nuovo (calcolata per le cose
colpite dal danno).
Base d’indennità = spese effettive
CP13
Spese per la prova del sinistro e spese di esperti
Spese di esperti scelti in comune o da parte della Basilese per stabilire la prova di un sinistro coperto.
Base d’indennità = spese effettive
8 Condizioni contrattuali | Cose particolari e spese
CP14
Spese di cambiamento delle serrature
Spese per la modifica o per il rimpiazzo di chiavi, carte magnetiche e
simili o di serrature ai luoghi d’assicurazione come quelle delle cassette bancarie o caselle postali prese in affitto dal contraente.
Base d’indennità = spese effettive
Nessuna copertura assicurativa è accordata per
CP20
Spese di sgombero e di smaltimento
Spese d’evacuazione d’aria, acqua, terra (compresa la fauna e la flora)
anche quando questi elementi si trovano mischiati a degli oggetti assicurati o da essi ricoperti.
CP15
Migliorie tecniche
Spese per il rimpiazzo rispettivamente la riparazione d’installazione
distrutta con un’installazione di un livello tecnico equivalente corrispondente agli ultimi standard di livello d’equipaggiamento, anche se
le capacità associate sono migliori. La condizione in compenso è che
lo scopo d’utilizzo iniziale sia rispettato e che la riparazione o il rimpiazzo con una cosa dello stesso genere e qualità non sia possibile in
ragione dei progressi tecnologici.
Questa disposizione non è applicabile per danni tecnici.
L’indennizzo è limitato al valore assicurativo della cosa distrutta.
Base d’indennizzo = valore a nuovo
CP16
Piantagioni circostanti
Spese per la ricostituzione degli spazi verdi (incluso l’humus) al loro
stato precedente.
Base d’indennità = spese effettive
CP17
Spese supplementari per la sostituzione del contenuto
Spese per la sostituzione delle cose assicurate, come per esempio
→→ spese di viaggio e altre spese dei propri collaboratori o di terzi
→→ rimborso per lavori di valutazione o di verifica.
Base d’indennità = spese effettive, che vengono effettuate entro 5 anni
dall’insorgenza del sinistro
CP18
Spese di ricostituzione (senza dati elettronici e programmi)
Spese per la ricostituzione di modelli, campioni, forme, libri contabili, atti, registri, microfilm, nonché piani e disegni. Modelli, campioni
e forme sono stati fabbricati specialmente e destinati alla produzione
ripetitiva, individuale e specifica di certi prodotti o per la verificazione di essi.
Base d’indennità = le spese di ricostituzione se esse vengono effettuate entro 5 anni dall’insorgenza del sinistro
CP19
Spese di ricostituzione dati elettronici e programmi
Spese per il recupero di dati e programmi su supporti di dati nel loro
stato immediatamente prima del sinistro. Ciò comprende il ripristino meccanico dei dati di supporti di dati di sicurezza, al massimo
il reinserimento manuale dei dati da documenti originali o da programmi originali e la nuova installazione di programmi o, in caso di
perdita assicurata, i costi per il riacquisto.
Base d’indennità = le spese di ricostituzione se esse vengono effettuate entro 5 anni dall’insorgenza del sinistro
CP21
Spese di spostamento e di protezione
Spese per
→→ la decontaminazione di cose assicurate
→→ la decontaminazione della terra e dell’acqua
→→ l’eliminazione, il deposito o la sostituzione di terra o d’acqua contaminata
CP22
Effetti
Valori pecuniari secondo AC6.
CP23
Spese di ricerca di fuoriuscita e di scopritura (stabili)
Spese per scoprire le installazioni avariate e per rimurare o ricoprire i registri, le sonde e gli accumulatori interrati e simili che hanno
chiesto una riparazione.
CP24
Spese di spegnimento incendio
Spese per le prestazioni che devono essere fornite gratuitamente dal
servizio pubblico sulla base di disposizioni legali.
CP25
Disposizioni di diritto pubblico
Spese supplementari derivanti da disposizioni di diritto pubblico, che
riguardano le cose assicurate che non sono state colpite dal danno.
CP26
Piantagioni circostanti
→→ impianti di imprese commerciali
→→ impianti comunali, cantonali ed enti di diritto pubblico
→→ impianti sportivi
→→ danni alle piante dovuti al gelo, alla grandine e alla pressione della
neve
CP27
Spese supplementari per la sostituzione del contenuto
Spese per libri commerciali, documenti, liste, microfilm come pure
per altri supporti di dati, d’immagine e di suoni di qualsiasi genere.
CP28
Spese di ricostituzione (senza dati elettronici e programmi)
Spese per la ricostituzione di dati, immagini, film, suoni e simili se
non esistono degli originali o delle copie.
CP29
Spese di ricostituzione dati elettronici e programmi
→→ costi per il riacquisto o l’aggiornamento di licenze e di programmi, che non possono più essere utilizzati a causa del sistema (p es.
perché l’hardware/i sistemi operativi vengono modificati o sostituiti)
→→ costi per ripristinare i dati e i programmi persi (p. es. perché non
esistono né originali né copie dei documenti)
9 Condizioni contrattuali | Cose particolari e spese | Assicurazione esterna | Assicurazione di previdenza
→→ costi che eccedono quelli della ricostituzione (p. es. un valore intrinseco dei dati)
→→ le modifiche o le perdite di dati e programmi dovute a una perdita
di capacità di memorizzazione e di lettura dei supporti di dati (invecchiamento/usura)
Assicurazione di previdenza
Copertura assicurativa
Secondo convenzione nel contratto d’assicurazione sono assicurati
Assicurazione esterna
Copertura assicurativa
Secondo convenzione nel contratto d’assicurazione sono assicurati
AE1
Cose e spese assicurate al di fuori dei luoghi di rischio in tutto il
mondo.
Per danni trasporto è concessa copertura assicurativa per incendio/
eventi naturali, furto con scasso, rapina e danni d’acqua.
Nessuna copertura assicurativa è accordata per
AE10
Valori pecuniari secondo AC6
AP1
Nuovi acquisti, aumenti di valore, aumenti di cifra d’affari o utile
lordo d’assicurazione come pure nuove società e succursali che sono
state acquisite o fondate dopo l’entrata in vigore del contratto sempre
che il genere dell’attività sia lo stesso come quello assicurato tramite
questo contratto.
L’assicurazione di previdenza è valevole nel contesto di questo contratto, fino alla somma d’indenizzo stipulata per l’assicurazione di
previdenza. Per le assicurazioni al primo rischio, l’indennità sarà limitata alla somma d’assicurazione concordata.
Una eventuale sottoassicurazione non sarà calcolata, sempre che sia
dovuta a delle cose/valori supplementari che sono coperte da questa
assicurazione di previdenza.
Lo stipulante d’assicurazione dichiara ogni anno alla Basilese con un
termine di 6 mesi dopo la scadenza dell’anno assicurativo (data di
riferimento)
→→ nuovi acquisti e aumenti di valore
→→ la cifra d’affari o l’utile lordo d’assicurazione dell’anno assicurativo decorso
→→ nuove società e succursali come pure i valori d’assicurazione. I
valori corrispondono alle somme valevoli il giorno della data di
riferimento.
Il contratto viene adattato a ricezione della dichiarazione.
Nessuna copertura assicurativa è accordata per
AP10
→→ le cose e attività che sono situate al di fuori della Svizzera e al
Principato del Liechtenstein
→→ copertura terrorismo secondo EA8
→→ se questa dichiarazione non viene effettuata, l’assicurazione di
previdenza per le cose e le attività e succursali che non sono state
annunciate conformemente alle condizioni è annullata alla scadenza del termine di dichiarazione
10 Condizioni contrattuali | Interruzione d’esercizio
IE4
Interruzione d’esercizio
Copertura assicurativa
Secondo convenzione nel contratto d’assicurazione sono assicurati
Eventi assicurati
IE1
Interruzione d’esercizio
Danni causati dall’interruzione totale o parziale dell’esercizio dello
stipulante in seguito ad un danno materiale.
Il danno deve verificarsi nei luoghi assicurati e deve toccare beni mobili, a stabili, altri esercizi o a cose appartenenti allo stipulante che si
trovano fuori dal luogo d’esercizio o veicoli appartenenti allo stipulante da un avvenimento assicurato in virtù delle condizioni contrattuali che formano la base del contratto.
La copertura è data anche quando il danno d’interruzione è aggravato da disposizioni di diritto pubblico, soltanto nella misura in cui
le disposizioni corrispondenti di diritto pubblico vengono pubblicate unicamente dopo il sopraggiungere di un sinistro, questo in virtù
della legge o di disposizioni già in vigore prima dell’avvenimento del
sinistro. Qualora il ripristino dell’attività d’esercizio, causa disposizioni di diritto pubblico, può avvenire solo in altro luogo, la Basilese
risarcisce soltanto nella misura in cui si sarebbero anche verificate
ripristinando le installazioni al vecchio luogo del rischio.
Ricavi e spese assicurati
IE2
Utile lordo d’assicurazione
→→ utile lordo d’assicurazione. Quest’ultimo corrisponde alla cifra
d’affari, deduzione fatta delle spese variabili.
>> Quale cifra d’affari vale il ricavo che risulta dalla vendita delle
merci e dei beni prodotti nonché dalle prestazioni fornite. Gli
aumenti di stocks dei prodotti finiti e semifabbricati sono da addizionare, le diminuzioni di quest’ultimi sono da dedurre. Gli
stocks iniziali e finali sono da valutare secondo i medesimi criteri e prima di dedurre le riserve latenti.
>> Come spese variabili valgono le spese per merci ed energia nonché le spese per prestazioni fornite da terzi che dipendono dalla
produzione o dalla cifra d’affari.
L’utile lordo assicurativo viene determinato secondo il formulario
allegato al contratto assicurativo.
→→ spese variabili, se non possono essere ridotte nella stessa proporzione come la cifra d’affari.
IE3
Cifra d’affari
Cifra d’affari, cioè ricavo che risulta dalla vendita delle merci e dei
beni prodotti nonché dalle prestazioni fornite, senza l’imposta sul
valore aggiunto a carico del cliente.
Spese supplementari
Spese supplementari che sono necessarie per il mantenimento dell’esercizio durante il periodo d’interruzione.
Si tratta di
→→ spese per la limitazione del danno, cioè quelle sopportate dallo stipulante nell’adempimento dei suoi obblighi di limitare il danno
secondo cifra S2
→→ spese speciali fino a concorrenza del 10 % della somma d’assicurazione (se non è stato convenuto un’indenizzo più elevato). Sono
considerate spese speciali anche le spese che non si ripercuotono
durante la durata della garanzia o soltanto dopo la fine di quest’ultima. Sono anche considerate come tali le penali comprovate contrattualmente e debitamente motivate, derivanti dalla mancata,
risp. esecuzione di ordinazioni a causa dell’interruzione.
IE5
Danni di ripercussione
Danni d’interruzione dovuti a danni materiali secondo cifra IE1 in
aziende di terzi in tutto il mondo. La garanzia inizia con l’avverarsi
del sinistro assicurato nell’impresa di terzi.
Nessuna copertura assicurativa è accordata per
IE10
Interruzione d’esercizio e danni di ripercussione
→→ perdita del ricavo e spese speciali dovuti a danni corporali, come
pure a circostanze che non presentano alcun legame di causalità
con il danno materiale
→→ ampliamenti delle installazioni o a innovazioni apportate all’azienda dopo il sinistro
→→ ad una mancanza di capitale in seguito al danno materiale o
all’interruzione
→→ disposizioni di diritto pubblico che riguardano cose di utilità
all’esercizio che non sono state colpite da alcun danno materiale
in seguito ad un evento assicurato
IE11
Spese supplementari
→→ spese che tramite queste condizioni contrattuali possono essere
incluse nell’assicurazione cose
→→ prestazioni dei pubblici pompieri, della polizia e di altre istituzioni obbligate a prestare soccorso
→→ spese per provare il danno
IE12
Danni di ripercussione in seguito a
→→ danni all’estero (tranne nel Principato del Liechtenstein e alle enclavi di Büsingen e di Campione) causati da
>> eventi naturali
>> disordini interni e danneggiamento doloso
>> terremoto
→→ danni materiali a ponti, canalizzazioni, strade, sentieri, gallerie
→→ danni tecnici
→→ terrorismo
→→ danni trasporto
11 Condizioni contrattuali | Estenzione d’assicurazione
EA9
Estenzione d’assicurazione
Copertura assicurativa
L’interruzione d’esercizio dovuta ad un rischio secondo EA2 – EA8
Se sono assicurati i danni tecnici è ugualmente coperta l’interruzione d’esercizio originati da cause per le quali il venditore, il locatore,
la ditta riparatrice o manutentrice sono responsabili legalmente o in
virtù di un contratto.
EA1
Sono assicurati i danni dovuti a distruzione, danneggiamento o
perdita delle cose assicurate causa di un’evento improvviso ed imprevisto. Sono considerati eventi improvvisi o imprevisti danni per
i quali le imprese assicurate o le persone con un incarico di direzione o osservazione dei lavori non potevano prevedere in tempo o non
avrebbero potuto prevedere malgrado l’applicazione della dovuta attenzione.
Per i danni della natura tutti i sinistri che sopraggiungono entro
72 ore dalla medesima causa sono considerati come un solo sinistro.
Sono assicurati se l’evento sopraggiunge durante la durata del contratto.
Soltanto su convenzione particolare sono assicurati
EA2
Danni tecnici. La copertura assicurativa è accordata anche in caso di
furto semplice.
EA3
Data Plus
EA4
Assicurazione di costruzione e montaggio
EA5
Danni trasporto. La copertura assicurativa è accordata ugualmente
senza convenzione particolare nel quadro dell’assicurazione esterna.
EA6
Epidemia
EA7
Danni dovuti a terremoto
EA8
I danni di ogni genere indipendentemente dall’esistenza di cause
concomitanti, che sono dovuti direttamente o indirettamente al terrorismo.
È data copertura assicurativa anche senza convenzione supplementare
→→ per quanto la somma d’assicurazione per beni mobili, veicoli e
beni immobili fuori degli edifici non superano il totale di CHF
10 mio. Quest’ultimo è valido, anche se non sono assicurati i beni
mobili, veicoli e beni immobili fuori degli edifici quando il loro
valore di rimpiazzo totale non supera CHF 10 mio
→→ stabili, quale somma d’assicurazione non supera i CHF 10 mio
→→ reddito locativo in relazione agli stabili secondo quanto descritto
dal punto precedente.
Se è stato convenuto un’adattamento automatico della somma d’assicurazione è determinante la somma convenuta al momento della
conclusione del contratto.
Nessuna copertura assicurativa è accordata per
EA10
Rischi internet ossia
→→ danni a dati o software, in particolare ogni cambiamento pregiudizievole di dati, software o programmi di computer in seguito a
cancellazione o alterazione della struttura originale, (p. es. attraverso virus informatici, hacker, errori di programmatori)
→→ danni dovuti alla limitazione del funzionamento o dall’utilizzo di
dati, software o programmi di computer
Se sono la conseguenza diretta di un sinistro materiale assicurato
tramite questo contratto, questi sinistri sono tuttavia coperti.
EA11
Danni a causa di radiazioni radioattive o reazioni nucleari o contaminazione radioattiva, controllata o non, direttamente o indirettamente, dentro o al di fuori dell’impresa o causati o maggiorati tramite un danno assicurato.
EA12
Danni dovuti ad acqua di laghi artificiali e altri impianti idrici (indipendemente dalla loro causa).
EA13
Danni dovuti a eventi bellici, violazione della neutralità, rivoluzione,
ribellione, rivolte e delle misure che ne conseguono.
EA14
Danni all’estero dovuti a (all’eccezione del Principato del Liechtenstein e degli enclavi di Büsingen e di Campione)
→→ eventi naturali
→→ disordini interni e danneggiamento doloso
EA15
Danni dovuti a furto semplice. Non vale per danni tecnici.
EA16
Danni tecnici a veicoli a motore (ciclomotori, automobili, minibus,
camioncini e camions come pure rimorchi).
EA17
Danni dovuti a urto, ribaltamento, caduta o sprofondamento a
→→ veicoli a motore in movimento (ciclomotori, automobili, minibus,
camioncini e camions come pure rimorchi)
→→ macchinari semimoventi in movimento. Non vale per danni tecnici
EA18
Danni tecnici per i quali un produttore, venditore o noleggiatore, ditta di riparazioni o di manutenzione è responsabile in base una convenzione contrattuale o per legge (non vale per spese di ricostituzione di dati elettronici e programmi).
12 Condizioni contrattuali | Estenzione d’assicurazione | Generalità
EA19
Danni dovuti ad appropriazione indebita, defraudazione, truffa, ricatto, direzione aziendale infedele, perdita, dislocazione, perdita non
dimostrabile, scomparse misteriose, ammanco d’inventario.
EA20
Danni dovuti a disposizioni di organi statali o militari, in particolare
espropriazione, sequestro o confisca.
EA21
Danni causati da inquinamento, contaminazione, contagio, mescolamento.
EA22
Danni causati da deterioramento, degrado, insetti di tutti tipi, infestazione di funghi, umidità, siccità, sbalzi di temperatura, evaporazione, perdita di peso, scolorimento, cambiamento di gusto e cambio
della struttura e dell’aspetto.
EA23
Danni a cose o parti di esse
→→ che sono oggetto di un processo di lavorazione
→→ le quali vengongo riparate, revisionate o effetuati lavori di manutenzione. Non vale per danni tecnici
→→ ai quali vengono effettuati lavori di test, prove o esperimenti
→→ i quali fanno oggetto di lavori di costruzione, di trasformazione o
di montaggio
per quanto i danni siano causati direttamente da un processo di lavorazione come elencato qui sopra.
Generalità
Inizio e durata dell’assicurazione
G1
L’assicurazione decorre dalla data che è indicata nel contratto d’assicurazione.
Per danni tecnici decorre dalla data indicata nel contratto d’assicurazione, tuttavia al più presto
→→ per cose consegnate e pronte per l’esercizio: con l’accettazione
esente da difetti al luogo d’assicurazione
→→ per cose consegnate ma non pronte per l’esercizio e che vengono
messe in funzione al luogo di assicurazione: dopo un controllo
funzionale con esito positivo per l’esercizio e dopo consegna formale effettuata
Le cose che erano già state montate e che erano pronte al funzionamento, restano assicurate al luogo d’assicurazione (area aziendale)
anche se devono essere smontate, rimontate, ingrandite, riparate,
stoccate o spostate.
Il contratto è stipulato per la durata indicata nel contratto d’assicurazione. Alla data di scadenza esso si rinnova tacitamente di 12 mesi se
al più tardi 3 mesi prima della scadenza nessuna delle parti contrattuali non riceve una disdetta per iscritto.
Se il contratto è stato concluso per una durata inferiore a 12 mesi,
esso si estingue alla data convenuta.
EA24
Danni dovuti a rigature, scheggiature e schizzi.
EA25
Danni a cose all’aperto o in stabili aperti, da sabbia, polvere e influenze atmosferiche.
EA26
I danni d’esercizio e di rivalutazione, per i quali il verificarsi doveva essere considerato assai probabile, come danni di costruzioni del
genio civile, costruzioni di gallerie come pure danni in seguito all’estrazione di pietre, ghiaia, sabbia o argilla.
EA27
Danni a scorte dovuti a interruzione o un funzionamento insufficiente dei sistemi di condizionamento dell’aria, di refrigerazione o
di riscaldamento.
EA28
Danni a cose risp. a parti di esse, che sono riconducibili a
→→ ruggine, corrosione, erosione, ossidazione
→→ influssi inevitabili delle condizioni di normale esercizio
→→ errori di pianificazione, di difetti di materiale o di costruzione a
stabili o parti di stabili
→→ crepe, affondamento, cedimento, piazzamento, contrazione e dilatazione di stabili o parti di stabili
→→ omissione di misure di protezione
→→ invecchiamento, logoramento, abrasione
→→ mancanza di revisione o manutenzione; utilizzazione eccessiva.
Non vale per danni tecnici
I danni conseguenti a altre cose assicurate sono coperti salvo riserva
di ulteriori esclusioni tramite questo contratto.
Cifra d’affari o utile lordo d’assicurazione provvisorio
G2
Se la cifra d’affari o l’utile lordo d’assicurazione sono stati fissati
provvisoriamente il contraente è obbligato a dichiarare al più tardi
6 mesi dopo la scadenza dell’anno commerciale indicato in polizza
la cifra d’affari rispettivamente l’utile lordo d’assicurazione realizzato durante l’esercizio precedente. Il premio sarà adattato retroattivamente. Se tale comunicazione non è fatta, sarà considerata come
dichiarata la somma provvisoria indicata in polizza, la quale viene
considerata per il calcolo di un eventuale sottoassicurazione.
Obblighi
G3
Il contraente è tenuto ad usare tutta la diligenza e ad intraprendere le
necessarie misure idonee, in base alle circostanze, per proteggere le
cose assicurate contro i rischi assicurati.
G4
Per l’installazione elettronica dei dati lo stipulante deve prendere
le misure di sicurezza necessarie, affinché dopo un danno si possano ricostruire immediatamente i dati e i programmi necessari per
un’ulteriore elaborazione. Queste misure consistono particolarmente nel conservare copie di dati e di programmi in modo tale che non
possano essere distrutti, danneggiati o che scompaiano contemporaneamente con gli originali
→→ creazione e dislocazione periodica, almeno settimanale, di copie di sicurezza (backup) dei dati rilevanti per l’attività in base al
principio di generazione utilizzo di un supporto di dati esterno
13 Condizioni contrattuali | Generalità
separato per ogni generazione, per garantire di poter ricorrere alla
generazione precedente in caso di guasto di una generazione nuova
→→ custodia delle copie di sicurezza e degli originali di programmi in
modo che si possa escludere il danno contemporaneo ai dati e ai
programmi in caso di sinistro:
>> che siano protetti contro l’accesso di persone non autorizzate
>> che siano dislocati in stabile diversi o in una sezione antincendio diversa
→→ verifica e verbalizzazione periodica (almeno semestrale) della possibilità di riprodurre e utilizzare nuovamente i dati protetti.
→→ è da ricondurre a un rischio del quale la Basilese non era informata in misura sufficiente a causa della reticenza nell’osservanza
dell’obbligo di notifica.
Aggravamento e diminuzione del rischio
G10
Ogni modifica di un fatto rilevante per la valutazione del rischio e
del quale le parti abbiano determinato l’estensione alla conclusione
del contratto, dev’essere immediatamente comunicata per iscritto
alla Basilese.
G5
Per gli impianti di condutture d’acqua il contraente deve
→→ mantenere in efficienza le condutture d’acqua, le installazioni e gli
apparecchi che vi sono collegati
→→ far pulire le installazioni idrauliche ingorgate e prendere le misure
atte a impedire il congelamento.
Fintanto che i luoghi sono disabitati, anche solo temporaneamente,
le condutture d’acqua, le installazioni e gli apparecchi che vi sono
collegati devono essere vuotati, a meno che lo stipulante non mantenga in esercizio, sotto adeguato controllo, l’impianto di riscaldamento.
G11
In caso di aggravamento del rischio la Basilese può adattare il premio per la durata restante del contratto, entro 30 giorni a partire
dalla ricezione della notifica, oppure disdire il contratto osservando
un termine di 30 giorni. Se lo stipulante non fosse d’accordo con l’aumento dei premi, ha lo stesso diritto di disdetta. In entrambi i casi la
Basilese ha diritto alla riscossione del premio modificato in conformità di tariffa a partire dal momento dell’aggravamento del rischio
fino all’espirazione del contratto.
G12
Modifiche dei premi tariffari, franchigie e limiti d’indennità
G6
La Basilese può modificare i premi, le franchigie e le limitazioni d’indennità in caso di eventi naturali per l’inizio del nuovo anno d’assicurazione. Informa il contraente almeno 30 giorni prima della scadenza dell’anno assicurativo in corso.
G7
Se il contraente non è d’accordo con la modifica, ha allora il diritto di
disdire il contratto nella sua totalità o solamente per la parte modificata. La disdetta è valida se giunge alla Basilese al più tardi l’ultimo
giorno dell’anno assicurativo in corso.
Adattamento automatico della somma d’assicurazione e dei
premi (stabili)
G8
Su convenzione particolare la somma d’assicurazione degli stabili viene adattata a ogni scadenza del premio, in base all’evoluzione
dell’indice dei costi di costruzione del cantone interessato. Di conseguenza anche il premio sarà adattato. In questo caso non esiste nessun diritto di disdetta.
Obbligo di notifica
G9
In caso di reticenza nell’osservanza dell’obbligo di notifica precontrattuale da parte dello stipulante, la Basilese può disdire il contratto
in forma scritta. Il diritto di disdetta si estingue 4 settimane dopo
che la Basilese è venuta a conoscenza della stessa. La disdetta entra in
vigore con la ricezione da parte dello stipulante.
In caso di disdetta del contratto da parte della Basilese, il suo obbligo
di fornire prestazioni si estingue per i danni già intervenuti, se il loro
insorgere o la loro estensione
→→ è stata influenzata dalla mancata o dall’inesatta notifica del fatto
rilevante alla valutazione del rischio
In caso di diminuzione del rischio, il premio verrà ridotto nella misura in cui il premio precedente supera il premio in base alla tariffa
per il rischio modificato.
Doppia assicurazione e coassicurazione
G13
Se per cose già assicurate lo stipulante contrae altre assicurazioni
contro lo stesso rischio e per il medesimo periodo di tempo, egli deve
darne immediata notifica alla Basilese. La Basilese ha il diritto di disdire il contatto entro 14 giorni dal ricevimento della notifica, con il
preavviso di 30 giorni.
Se lo stipulante si è impegnato ad assumere in proprio una parte del
danno, egli non potrà contrarre altrove un’altra assicurazione per la
parte scoperta. In caso contrario l’indennità sarà ridotta in misura
tale, che egli abbia a sopportare la parte convenuta del danno.
Luogo di notifica/contratti collettivi
G14
Tutte le notifiche e comunicazioni dello stipulante o dell’avente diritto devono essere indirizzate all’agenzia competente o alla sede svizzera della Basilese. Le dichiarazioni di disdetta e di recesso devono
essere recapitate prima della scadenza del termine.
Se la Basilese è incaricata della gerenza di un contratto assicurativo alla quale partecipano diverse compagnie (polizza collettiva) i
pagamenti di premio, le notifiche e comunicazioni a lei indirizzati
valgono per tutte le compagnie. Le dichiarazioni delle compagnie
partecipanti allo stipulante o all’avente diritto vengono fatte tramite
la Basilese, compagnia gerente. In caso di contratti d’assicurazione
collettivi, ogni compagnia risponde soltanto per la sua parte (nessuna solidarietà del debitore).
14 Condizioni contrattuali | Generalità | In caso di sinistro
Tasse
G15
Le ulteriori spese amministrative causate dal contraente sono a carico di quest’ultimo. La Basilese può addebitare questi costi sostenuti
anche come spese a forfait (tasse) (regolamentazione delle spese disponibile sul sito www.baloise.ch).
G16
Se il premio non è pagato alla scadenza vengono applicate le disposizioni previste dalla legge sul contratto d’assicurazione in merito alle
conseguenze della mora, per cui la copertura assicurativa è sospesa
allo scadere del termine di diffida.
Sanzioni economiche, commerciali o finanziarie
Al verificarsi di un sinistro causato da un’interruzione d’esercizio lo
stipulante deve provvedere a limitare il danno durante la durata della garanzia. La Basilese si riserva il diritto di esigere durante questo
periodo l’applicazione di tutte le disposizioni da essa ritenute necessarie e di esaminare le misure prese.
S3
Divieto di modifiche
→→ Evitare modifiche alle cose danneggiate che possono rendere difficile o impossibile l’accertamento della causa del sinistro o la stima
del danno.
→→ Escluse sono le misure che vengono prese allo scopo di limitare il
danno o che sono nell’interesse pubblico.
Determinazione e trattazione del sinistro
G17
La copertura assicurativa è soppressa nella misura e fintanto che
sanzioni economiche, commerciali o finanziarie sono applicabili in
virtù di legge e si oppongono a ogni prestazione derivante dal contratto.
Controversie giuridiche
G18
In caso di controversie giuridiche il contraente può citare in giudizio la Basilese al suo luogo di domicilio in Svizzera (o Pricipato del
Liechtenstein), alla sede della Basilese o – purché sia in Svizzera o
nel Principato del Liechtenstein – al luogo dove si trovano le cose assicurate.
In caso di sinistro
Misure d’urgenza
S1
Informazione
In caso di sinistro la Basilese deve essere informata immediatamente al numero 00800 24 800 800. In caso di mancato funzionamento
dall’estero +41 58 285 28 28.
In caso di furto, danneggiamenti dolosi e disordini interni è inoltre
necessario
→→ avvisare immediatamente la polizia, proporre un’inchiesta ufficiale e non cancellare o modificare le tracce senza il consenso della
polizia
→→ prendere nel modo migliore e secondo le istruzioni della polizia o
della Basilese, tutte le misure atte a scoprire il colpevole ed a ricuperare le cose rubate
→→ avvisare immediatamente la Basilese se vengono ricuperate cose
rubate oppure se lo stipulante riceve notizie al loro riguardo.
S2
Diminuzione del danno
Durante e dopo il sinistro fare quanto è possibile per conservare e
salvare le cose assicurate e per limitare il danno. Eventuali istruzioni
imposte dalla Basilese sono da seguire.
S4
Obbligo d’informazione
→→ Dare alla Basilese ogni informazione in merito alla causa, all’importanza e alle circostanze particolari del danno e permetterle
ogni inchiesta utile a tale riguardo.
→→ Sono da fornire le indicazioni necessarie a giustificazione del suo
diritto all’indennità e dell’entità dell’obbligo di risarcimento, su
richiesta anche per iscritto.
→→ Su richiesta è da presentare alla Basilese una distinta firmata delle
cose esistenti prima e dopo il sinistro, nonché delle cose danneggiate, completa con l’indicazione del valore.
In caso di un sinistro interruzione d’esercizio lo stipulante deve inoltre
→→ avvisare la Basilese della ripresa totale dell’attività dell’azienda se
ciò avviene durante la durata della garanzia.
→→ stabilire, a richiesta della Basilese, all’inizio e alla fine dell’interruzione d’esercizio o della durata della garanzia un bilancio intermedio. Resta convenuto che la Basilese o il suo perito si riserva il
diritto di collaborare alla compilazione dell’inventario.
→→ su richiesta della Basilese mettere a disposizione, i libri contabili,
gli inventari, i bilanci, le statistiche, le altre pezze giustificative e
gli altri dati relativi all’esercizio precedente la conclusione del contratto, a quello dell’anno in corso e ai tre esercizi precedenti, come
pure i contratti d’assicurazione cose e i conteggi relativi all’indennità risultante da questi contratti.
S5
Obbligo della prova
→→ L’entità del danno deve essere provata con ricevute e pezze giustificative.
→→ La somma d’assicurazione non costituisce una prova né dell’esistenza né del valore delle cose assicurate al momento del sinistro.
→→ Per danni tecnici le parti colpite dal danno devono essere tenute e
messe a disposizione della Basilese su richiesta.
S6
Accertamento del danno
Il danno viene accertato o dalle parti stesse, da un comune perito o
tramite una procedura peritale.
Per principio, il danno dell’interruzione d’esercizio viene stabilito
allo spirare della durata della garanzia. Se le parti sono d’accordo,
esso può essere valutato prima.
In caso di assicurazione per conto di terzi, l’accertamento del danno
avviene esclusivamente tra lo stipulante e la Basilese.
15 Condizioni contrattuali | In caso di sinistro
La Basilese non è obbligata a prendere possesso di cose tratte in salvo
o danneggiate.
L’avente diritto deve restituire, deduzione fatta di un certo importo
per un eventuale minore valore, l’indennità che gli è stata versata per
le cose ricuperate o metterle a disposizione alla Basilese.
La Basilese può, a sua scelta, far eseguire le riparazioni necessarie da
artigiani da essa incaricati o versare l’indennità in contanti.
S7
Procedura peritale
Ogni parte può chiedere l’applicazione della procedura peritale. Le
parti designano, ognuna un perito e questi nominano a loro volta un
arbitro prima dell’inizio dell’ accertamento del danno.
I periti determinano il valore delle cose assicurate immediatamente
prima e dopo il sinistro rispettivamente l’ammontare dell’indennità
dopo un sinistro dovuto ad un’interruzione dell’esercizio aziendale.
Se i valori di stima divergono, l’arbitro deciderà sui punti contestati entro i limiti dei due accertamenti peritali. I valori di stima a cui
giungono i periti vincolano le parti, se non viene provato che si differenziano in modo evidente e considerevole dalla reale situazione
di fatto. La parte che sostiene la differenza deve portarne la prova.
Ognuna delle parti sostiene le spese del proprio perito, e ambedue
per metà quelle dell’arbitro.
S8
Pignoramento
Di fronte ai creditori pignoratizi, i quali hanno notificato per iscritto
il loro diritto di pegno alla Basilese e non sono coperti per le loro
pretese dal patrimonio del debitore, la Basilese risponde sino a concorrenza dell’indennità, anche quando l’avente diritto perde totalmente o parzialmente il suo diritto all’indennità.
Questa disposizione non è applicabile, se il creditore pignoratizio è
lui stesso l’avente diritto o se egli ha provocato il danno intenzionalmente o per colpa grave.
Base per il calcolo dell’indennità
Beni mobili, veicoli, proprietà temporanea di terzi, beni
immobili fuori degli edifici nonché cose speciali
S9
Prezzo di mercato
Prezzo immediatamente prima del sinistro per merci di stessa qualità ed entità, deduzione fatta per il valore dei resti della merce danneggiata.
Per la merce acquistata il prezzo di mercato equivale al prezzo d’acquisto inclusi i costi per il trasporto, dogana, camionaggio, scarico,
magazzinaggio, controlli di qualità e quantità come iscrizioni e registrazioni. Sconti e ribassi vengono dedotti.
Per la merce di produzione propria il prezzo di mercato equivale al
prezzo di vendita, cioè significa costi di produzione della merce aggiunti le spese d’amministrazione e di distribuzione come pure il
guadagno; vengono dedotti sconti, ribassi e altri rimborsi.
S10
Valore a nuovo
L’importo che richiede l’acquisto di oggetti nuovi o la rimessa a nuovo immediatamente prima del sinistro inclusi i costi per il trasporto,
dogana, come pure il montaggio e la messa in esercizio. Deduzione
fatta per il valore dei resti delle cose danneggiate. Resti esistenti vengono calcolati al valore a nuovo. Un valore personale d’affezione non
viene preso in considerazione.
S11
Valore attuale
Valore a nuovo con deduzione fatta del deprezzamento dovuto all’uso o ad altra causa. I resti esistenti vengono calcolati al valore attuale.
Un valore personale d’affezione non viene preso in considerazione.
S12
Cose danneggiate
Le spese di riparazione, al massimo però il valore di un nuovo acquisto, in caso d’assicurazione al valore attuale al massimo il valore attuale. Per merci, i costi di riparazione, al massimo il prezzo di mercato.
Valori pecuniari
S13
Base d’indennità = spese effettive
Per cartevalori e i titoli, la spesa di procedura d’ammortamento come
pure l’eventuale perdita d’interesse e di dividendo. Se la procedura
d’ammortamento non porta all’annullamento, la Basilese indennizza
il danno per le cartevalori e i titoli non ammortizzati. La Basilese ha
il diritto di risarcire le cartevalori in natura.
Stabili
S14
Valore a nuovo
La ricostruzione al valore locale di costruzione entro 24 mesi nel medesimo luogo, nelle stesse proporzioni e allo stesso scopo. Se le autorità competenti non rilasciano il permesso di ricostruzione nel medesimo luogo, essa può avvenire nello stesso comune o confinante.
La ricostruzione deve avvenire nelle stesse proporzioni e allo stesso
scopo. Un valore personale d’affezione può essere preso in considerazione soltanto se è stato espressamente convenuto. Per i resti di stabili ancora utilizzabili non verrà risarcito nessun indennizzo.
In caso di danno parziale, l’indennità è limitata alle spese effetive di
riparazione, al massimo il valore a nuovo.
S15
Valore attuale
Valore a nuovo con deduzione fatta per la diminuzione del valore edilizio verificatasi dopo la costruzione. I resti esistenti vengono
calcolati nella stessa maniera. Per i resti di stabili ancora utilizzabili
non verrà risarcito nessun indennizzo.
In caso di danno parziale, l’indennità è limitata alle spese effetive di
riparazione, al massimo il valore attuale.
S16
Valore venale/valore di demolizione
Se lo stabile non viene ricostruito entro due anni nel medesimo luogo, nelle stesse proporzioni e allo stesso scopo, l’indennità non può
superare il valore venale. Ciò vale anche per il caso che la ricostruzione non è effettuata dallo stipulante, dal suo successore legale in
virtù del diritto di famiglia o di successione o da una persona che
possedeva al momento del sinistro un diritto legale per l’aquisto dello stabile. Per oggetti destinati alla demolizione, il valore di risarcimento corrisponde al valore di demolizione.
16 Condizioni contrattuali | In caso di sinistro
Reddito locativo
S17
La perdita di proventi dall’inutilizzazione dei locali danneggiati durante il periodo di garanzia convenuta.
e/o la cifra d’affari può essere compensata totalmente o parzialmente
con un provento supplementare o con una riduzione delle spese in
un’altra ditta assicurata, ne verrà tenuto conto nella valutazione del
danno.
S23
Interruzione d’esercizio
S18
Utile lordo assicurativo
La differenza tra l’utile lordo d’assicurazione effettivamente realizzato nel corso della durata della garanzia e quello che si sarebbe potuto
presumibilmente ottenere se non vi fosse stata interruzione, deduzione fatta delle spese risparmiate e comprese nell’utile lordo d’assicurazione.
Spese variabili nella misura in cui queste spese non possono essere
ridotte nella stessa proporzione come la cifra d’affari, vengono prese
in considerazione nel calcolo effettivo dell’utile lordo d’assicurazione.
S19
Cifra d’affari
Differenza tra la cifra d’affari realizzata nel corso della durata della
garanzia e quella che si sarebbe potuto presumibilmente ottenere se
non vi fosse stata interruzione, dedotta la differenza tra le spese presumibili e quelle effettivamente sopportate.
S20
Spese supplementari
Spese effettive. Spese per le misure di limitazione del danno, che si
ripercuotono oltre la durata di garanzia dell’interruzione, saranno,
per quanto la copertura per le spese particolari è esaurita, spartite
secondo l’utile che ne traggono tra lo stipulante e la Basilese.
S21
Circostanze particolari
→→ se il danno materiale avviene in un servizio ausiliario di manutenzione o in un laboratorio di ricerche o di sviluppo, la Basilese
risarcisce
>> le spese improduttive ciò significa le le spese fatturate a questo servizio e alle quali non corrisponde alcuna attività durante
l’interruzione, ma al massimo durante la durata della garanzia
>> le spese supplementari S20.
→→ circostanze che avrebbero influenzato l’utile lordo d’assicurazione
durante la durata della garanzia anche se l’esercizio non fosse stato
interrotto, vengono considerate.
→→ se dopo il sinistro l’esercizio non è ripreso, la Basilese rimborsa
solamente le spese permanenti effettive, nella misura in cui esse
sarebbero state coperte dall’utile lordo d’assicurazione senza l’interruzione. In questo caso, e nei limiti della durata della garanzia,
si terrà conto della durata probabile dell’interruzione. Per macchine e installazioni techniche che non vengono rimesse in funzione nella copertura danni tecnici saranno rimborsate solamente le
spese supplementari effettivamente sostenute, tenendo conto della
durata approssimativa dell’interruzione.
S22
Azioni reciproche
Per la valutazione del danno si terrà conto ­nell’ambito delle ditte assicurate nel contratto d’assicurazione ­delle cifre che riguardano la
ditta colpita direttamente dal sinistro, come pure di quelle delle ditte
colpite indirettamente. Se una perdita sull’utile lordo d’assicurazione
Indennità complessiva
L’indennità complessiva (incl. spese per la limitazione del danno e
spese speciali) è limitata dalla somma d’assicurazione.
Danni tecnici
S24
Spese di riparazione
Rimborso al massimo al valore attuale
→→ spese per il ripristino dell’oggetto nello stato immediatamente
prima del sinistro incluse le spese di dogana, trasporto, smontaggio e rimontaggio
→→ Se la riparazione è effetuata dallo stipulante o da personale dell’azienda, la Basilese rimborsa le spese reali
→→ sopracosti per le ore supplementari in caso di lavori di riparazione
e i supplementi per le spedizioni medianti invii veloci.
Un plusvalore risultante dalla riparazione sarà dedotto, (p. es. in seguito all’aumento del valore attuale, a dei risparmi realizzati sulle
spese di revisione, manutenzione o di pezzi di ricambio, al prolungamento della durata tecnica). Durante i 5 anni a partire dalla loro
prima messa in servizio di un oggetto non sarà effetuata nessuna deduzione.
Un eventuale deprezzamento risultante dalla riparazione non sarà
indennizzato.
Nessun deprezzo (ammortizzazione) viene dedotto dai costi della
mano d’opera.
S25
Danno totale
Se l’importo di ripristino è superiore al valore attuale, un ripristino
è impossibile o un oggetto rubato dopo una perdita assicurata entro
4 settimane non viene ritrovato, così si tratta di un danno totale.
Vengono rimborsati
→→ nei 5 anni a partire dalla loro prima messa in funzione, il valore
a nuovo
→→ oltre 5 anni dalla loro prima messa in funzione, il valore attuale,
in caso di danno totale più il 20 % della somma d’assicurazione
della cosa assicurata danneggiata, comunque al massimo fino alla
somma d’assicurazione (valore attuale maggiorato).
Se la cosa non viene ripristinata o sostituita o se i pezzi di ricambio
fabbricati in serie non sono più disponibili per la cosa danneggiata,
l’indennità sarà limitata in caso di danno totale al valore attuale e in
caso di danno parziale al costo stimato della riparazione.
Non viene pagata alcuna indennità al valore a nuovo/valore attuale
maggiorato in caso di danni a avvolgimenti, mandrini a motore e
funi metalliche di gru.
S26
Valore a nuovo
Spese per il nuovo acquisto imminente prima del sinistro, incluse spese di trasporto, dogana come pure il montaggio e la messa in
funzione, vengono detratti i valori dei resti degli oggetti danneggiati. Resti disponibili verrano indenizzati al valore a nuovo. Un valore
personale d’affezione non viene preso in considerazione.
Per installazioni ETI vale: il prezzo attuale di un apparecchio della
medesima classe d’equipaggiamento e prestazione (bassa, media o
17 Condizioni contrattuali | In caso di sinistro | Definizioni
alta gamma). Esempio: per un apparecchio appartenente al momento
del suo acquisto alla classe d’equipaggiamento/prestazione media di
un fabbricante, il prezzo determinante al momento del suo rimpiazzo è quello del nuovo modello del quale l’equipaggiamento e le prestazioni lo situano nella stessa gamma dei prodotti del fabbricante.
S27
Valore attuale
Per valore attuale si intende il valore a nuovo dedotto un deprezzamento (ammortamento) equivalente della durata tecnica di una cosa
e tenendo conto del genere d’impiego della stessa.
Il deprezzamento (ammortamento) è
→→ per installazioni ETI: 1 % per ogni mese iniziato, a partire dalla
prima messa in esercizio
→→ per avvolgimenti di oggetti elettrici (trascorsi due anni dall’ultimo riavvolgimento) 5 % all’anno, per l’impiego nel settore edile/
nell’industria della pietra 10 % all’anno
→→ funi metalliche di gru: 20 % all’anno.
Il deprezzamento (ammortamento) massimo è del 70 % (non vale per
le funi metalliche).
Spese per la limitazione del danno
Violazione degli obblighi
S32
Se un assicurato viola in modo colposo le prescrizioni legali o contrattuali o gli obblighi, il risarcimento può essere ridotto nella misura in cui il suo comportamento ha influenzato il verificarsi del
danno, l’ammontare o la prova dello stesso, a meno che il contraente
apporti la prova contraria.
Limitazioni delle prestazioni per danni naturali
S33
Secondo l’art. 176 dell’ordinanza sulla sorveglianza (OS) l’indenizzo può essere ridotto (limite d’indennizzo per singolo avente diritto
CHF 25 milioni, per evento globale CHF 1 miliardo), per quanto l’indennizzo per danni a beni mobili e stabili non viene sommato.
I danni separati in ordine di tempo e di luogo costituiscono un unico
evento se sono da attribuire alla stessa causa atmosferica o tettonica.
Premessa per la copertura di un evento è che il contratto assicurativo
sia in vigore al momento del verificarsi dell’evento.
S28
Nel limite della somma d’assicurazione vengono indennizzati anche
le spese per la limitazione del danno secondo la condizione S2. Se
queste spese e l’indennità superano insieme la somma d’assicurazione, esse sono risarcite soltanto se si tratta di spese fatte per ordine
della Basilese.
Spese per le prestazioni di pompieri pubblici, della polizia e di altre
istituzioni obbligate a prestare soccorso, non vengono indennizzate.
Riduzione dell’indennità
Sottoassicurazione
S29
Se la somma d’assicurazione è inferiore al valore di risarcimento
(sottoassicurazione), il danno viene risarcito solo nella proporzione
esistente tra la somma assicurata e il valore di risarcimento.
La sottoassicurazione viene calcolata su ogni singola prestazione
menzionata nel cotratto assicurativo risp. per ogni stabile separatamente.
Nell’assicurazione a «primo rischio» il danno viene risarcito fino a
concorrenza della somma d’assicurazione convenuta, senza riguardo
ad un’eventuale sottoassicurazione.
S30
Se l’utile lordo d’assicurazione o la cifra d’affari dichiarata nel contratto è inferiore a quello realizzato, il danno sarà risarcito solo nella
proporzione esistente tra la somma dichiarata e quella costatata. È
determinante l’anno d’esercizio dichiarato nel contratto.
S31
Per sinistri fino 10 % della somma d’assicurazione, al massimo CHF
20 000, si rinuncia a verificare la presenza di una sottoassicurazione.
Questo non si applica per l’assicurazione dei danni in seguito a eventi naturali secondo l’ordinanza sulla sorveglianza (art. 171segg. OS).
Definizioni
Nel quadro delle presenti condizioni i seguenti termini si intendono
esclusivamente nella maniera qui descritta
Acque
Danni causati da
→→ fuoriuscita d’acqua e di liquidi da
>> condutture di liquidi che servono soltanto allo stabile assicurato, come pure le installazioni e apparecchi che vi sono collegati
>> impianti di riscaldamento e di produzione di calore, serbatoi
per gasolio combustibile o installazioni frigorifere
→→ improvvisa e accidentale fuoriuscita d’acqua e di liquidi da fontane ornamentali, acquari, materassi ad acqua, condizionatori d’aria
mobili e umidificatori
→→ infiltrazione d’acqua piovana o dal fondersi della neve o del ghiaccio all’interno dello stabile, da canali di scarico esterni, dalle
grondaie, attraverso il tetto, attraverso delle finestre, porte o lucernari chiusi
→→ reflusso dell’acqua di scarico dalla canalizzazione, d’acqua del sottosuolo e falde idriche di versante (acqua sotterranea) all’interno
dello stabile.
Danni tecnici
Danni d’esercizio interni
Danni in seguito ad un errore d’utilizzo, difetti di costruzione e di
materiale o errori di fabbricazione, sovraccarico, sovravelocità, pressione eccessiva, depressione, implosione, mancanza d’acqua refrigerante o d’alimentazione, lubrificazione inadeguata o insufficiente,
disfunzione d’impianti di misura e di sicurezza, cedimenti di terra o
terreno, sovracorrente, e variazioni di tensione di corrente elettrica,
corto circuito, assorbimento o penetrazione di corpi estranei. Inclu-
18 Condizioni contrattuali | Definizioni
so anche parti elettroniche non più funzionanti, senza che un danno
può essere provato.
Azioni di forze esterna a macchine di lavoro a propulsione
autonoma in movimento
Danni causati da una collisione accidentale, urto, caduta, capovolgimento, sprofondamento.
Danni trasporto
Danni a cose durante il trasporto con veicoli via terra, acqua o aria e
le soste connesse.
Data Plus
Spese per la ricostituzione dei dati e dei programmi elettronici causati da alterazione o perdita, senza danneggiamento, distruzione fisica o perdita dei supporti di dati.
Disordini interni
Violenze contro persone o cose commesse in occasione di assembramenti, sommosse o tumulti e le contromisure prese.
Epidemia
Danni in seguito a casi dove è accordata copertura contro le conseguenze finanziarie, nel caso in cui, in virtù di disposizioni legali,
un’autorità competente risp. un laboratorio accreditato in conformità alla norma EN 45001 per evitare la propagazione di malattie contagiose
→→ ordina o raccomanda la chiusura totale o parziale, la messa in
quarantena o la diminuzione dell’attività
→→ proibisce l’attività al personale occupato nell’impresa
→→ ordina o raccomanda la disinfezione di merci.
Eventi naturali
Piene, inondazioni, tempesta (= vento di almeno 75 km/h che abbatte alberi o scoperchia stabili nelle vicinanze delle cose assicurate),
grandine, valanghe, pressione della neve, frane, cadute di sassi, scoscendimenti.
Furto con scasso
Furto commesso da persone che
→→ s’introducono con la forza in uno stabile o in uno dei suoi locali
→→ scassinano un contenitore all’interno di uno stabile
→→ scassinano una baracca o un container
→→ scassinano una autovettura.
Incendio
Incendio, azione repentina ed effetto accidentale di fumo, fulmine,
esplosione, implosione, caduta ed atterraggio di fortuna di aeroplani,
veicoli spaziali e loro parti.
Installazioni
Per esempio
→→ macchine compreso le loro fondamenta e gli allacciamenti alla
forza motrice
→→ strumenti e attrezzature da lavoro
→→ pezzi di ricambio
→→ mobilia d’esercizio e di deposito
→→ mobilia d’ufficio e apparecchi tecniche di comunicazione
→→ installazioni ETI ed altri apparecchi
→→ costruzioni mobili
→→ installazioni edili purché non siano o debbano essere assicurate
con lo stabile
Per la delimitazione tra installazioni e stabili sono determinanti le
disposizioni cantonali nei cantoni con l’assicurazione cantonale incendio stabili, negli altri cantoni valgono invece «le norme per l’assicurazione incendio stabili» della Basilese.
Installazioni ETI
Hardware per computer di qualsiasi genere, utilizzato per il trattamento dei dati nel settore commerciale, amministrativo, logistico
come pure tecnico e scientifico, inclusi i supporti di dati, sistemi d’esercizio e infrastrutture ETI nello stabile (rete aziendale incl. cablaggio, aria condizionata nei locale dei server, UPS, protezione contro le
sovratensioni e protezione contro i fulmini).
Non sono considerati come installazioni ETI
→→ sistemi di comandi delle macchine/ e per la registrazione di dati di
processo e/o dati di esercizio (p. es. strumenti di misura o sensori
per temperatura, pressione, livello del liquido o portata)
→→ merce commerciale
→→ cose prese da terzi per essere lavorate, riparate, mantenute, trattate, stoccate, trasportate
→→ cose che vengono affitate a terzi o vengono cedute a scopo d’uso
→→ piccoli apparecchi mobili con uno schermo inferiore a 7” (=17,78
cm) di diagonale.
Merci
In occasione di uno scasso o tentativo di scasso sono assicurati i danneggiamenti allo stabile.
→→ merci di propria fabbricazione (merci in corso di fabbricazione e
prodotti finiti)
→→ merci acquistate (materie prime, prodotti semi­fabbricati e finiti)
→→ prodotti naturali dopo la loro produzione resp. raccolta
→→ materiale d’esercizio come coloranti, prodotti chimici, prodotti d’ingrassaggio e di pulizia, combustibili, stampati, materiale
d’imballaggio e d’ufficio
→→ materiale non ancora utilizzato per il trattamento elettronico dei
dati
Furto semplice
Rapina
Tutti gli eventi furto, quali non possono essere constatati tramite
tracce e testimoni o date le circostanze dove non esista coerente prova di furto con scasso o rapina.
Furto commesso sotto minaccia o usando violenza contro lo stipulante, i suoi dipendenti e i membri della sua famiglia conviventi in
comunione domestica con lui, come pure persone che al momento
dell’azione si trovano nei luoghi menzionati in polizza furto durante
incapacità di opporre resistenza a seguito di incidente, svenimento
o decesso.
E parificato al furto con scasso il furto commesso impiegando le
chiavi regolari o i codici se il ladro se l’è procurati mediante furto
con scasso o rapina.
19 Condizioni contrattuali | Definizioni
Rischi elementari e speciali
Terrorismo
→→ a costruzioni facilmente trasportabili (come padiglioni per esposizioni o feste, tendoni, giostre, baracche e baracconi da fiera e da
mercato, capannoni pneumatici e romboidali), compreso il loro
contenuto
→→ a rimorchi abitabili (roulottes), abitazioni mobili, natanti ed aerei,
compresi gli accessori
→→ ai veicoli a motore trovantisi quale deposito di merci all’aperto o
sotto tettoia
→→ a ferrovia, tram, ferrovia a cremagliera, funicolare, fune teleferica,
sciovie, imprese di filobus
→→ linee aeree elettriche e pali (esclusa la rete locale)
→→ a cose che si trovano sui cantieri di costruzione (è considerato
cantiere di costruzione tutto il terreno sul quale si trovano dei valori reali che sono in rapporto con un’opera, anche prima dell’inizio dei lavori e dopo il compimento degli stessi. Questa clausola
non è valida per i veicoli a motore secondo cifra AC3
→→ a serre, vetrate e piante di letti caldi come pure a tunnel percorribili in plastica o in pellicola
È considerato come terrorismo, ogni atto di violenza o minaccia di
violenza perpetrato per motivi politici, religiosi, etnici, ideologici e
simili. L’atto di violenza o la minaccia di violenza è tale da diffondere
paura o terrore nella popolazione o in parte di essa o ad esercitare
influenze su un governo o istituzioni statali. Non sono considerati
come terrorismo i disordini interni. Come tali valgono le violenze
contro persone o cose commesse in occasione di assembramenti,
sommosse o tumulti e che sono in relazione ai saccheggiamenti correlati.
Rottura vetri
Danni per rottura di
→→ vetrate della mobilia
→→ vetri di veicoli (del parabrezza, dei vetri laterali e vetro posteriore
incluso vetro del tetto apribile)
→→ vetrate dello stabile (incluse installazioni sanitarie)
→→ vetrate del beni immobili fuori degli edifici.
Stabile
Ogni prodotto non mobile dell’attività edile, comprese le sue parti
integranti, che è coperto da un tetto, contiene dei locali utilizzabili
ed è costruito quale installazione permanente
incluso
le installazioni edili che, pur non essendo parte integrate del fabbricato, ne fanno normalmente parte, appartengono al proprietario
dello stabile e sono fissate al fabbricato in modo che non possano essere separate senza notevole perdita del loro valore o senza provocare
danno importante all’edificio.
Per la delimitazione tra installazioni e stabili sono determinanti le
disposizioni cantonali nei cantoni con l’assicurazione cantonale incendio stabili, negli altri cantoni valgono invece «le norme per l’assicurazione incendio stabili» della Basilese.
Terremoto
Danni in seguito a
→→ terremoto = Scosse della terra ferma (crosta terrestre), le quali
hanno la loro causa naturale in un epicentro sotterraneo. In caso
di dubbio, il Servizio Sismologico Svizzero decide se si tratta d’un
evento d’ordine tettonico
→→ eruzione vulcaniche = L’eruzione e l’emissione di magma accompagnate da nubi di cenere, pioggia di cenere, nubi incandescenti o
colo di lava.
Servizio clientela 00800 24 800 800
Fax +41 58 285 90 73
[email protected]
La vostra sicurezza ci sta a cuore.
www.baloise.ch
140.1272 i 7.15 1m
Basilese Assicurazione SA
Aeschengraben 21, casella postale
CH-4002 Basilea
Fly UP