...

guardate a gesu - Missione libera Bethel

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

guardate a gesu - Missione libera Bethel
GUARDATE A GESU’
29 Dicembre 1963
Tabernacolo Branham
Jeffersonville, Indiana, U.S.A.
1. Amen. Grazie, George, Becky, e sorella Ungreen, questo bel cantico. È vero.
Tutto è cambiato quando Gesù viene; Egli chiude fuori le tenebre e diffonde la luce.
Ne siamo riconoscenti. È la prima volta che Rebecca suona qui in chiesa perciò è
stato un cantico davvero appropriato “Quando Gesù venne”. Siamo grati di ritrovarci
qui stasera. Siamo riconoscenti per la vostra eccellente assistenza di stamane; e ora
per stasera avevo un breve soggetto su cui vorrei parlare per alcuni minuti, però
prima ho qualche comunicazione da fare e sono un po’ rauco. Penso sia (dovuto),
all’eccessivo parlare. Predico a lungo, ma quando io occupo queste ore per un paio
di registrazioni, e ritorno qui, avviene perché registro le prediche per tutto il mondo. E
così vi ringrazio per essere stati tanto pazienti con noi questa mattina. Ora, ci sono
alcune cose che vorrei menzionare proprio qui. Mi piacerebbe chiedere alla chiesa
per prima cosa (se) qualcosa che ho fatto, e intendo domandarlo se posso cambiarla
stasera. Non ho fatto promesse per il nuovo anno e domani dobbiamo tornare a
casa, quindi non saremo qui per l’anno prossimo ma ci ricorderemo di voi. Credo che
si terrà una riunione qui la sera del nuovo anno; sì, è esatto, un servizio di veglia,
come l’hanno sempre tenuto la sera dell’anno nuovo. Ci piacerebbe restare ma non
possiamo tornare in tempo per portare i ragazzi a scuola, e mia moglie deve ancora
lavare i loro abiti, voi sapete come va. Perciò vorrei ringraziare ognuno di voi per le
ottime cose che avete fatto per noi a Natale. Voi donne che siete venute qui in casa
e ci avete portato da mangiare, quando alloggiavamo, il cibo era già cucinato e
pronto da consumare.
2. Di certo ve ne ringrazio; possa Dio benedirvi sempre. E la chiesa mi forniva i
biglietti per cui potevo andare a comprare dei vestiti, se volevo, o un abito completo.
Ogni anno mi donano un vestito completo, e certi gentili amici miei mi hanno
comprato un completo; allora penso che vada benissimo, mi bisogna qualche altra
cosa come delle camicie, magliette ed altro. Vorrei che raccoglieste il denaro se la
chiesa è d’accordo; ne ho più bisogno che un vestito alla volta. Ora, questo giovane
che ha appena cantato per noi, il fratello George Smith, viene da Tucson, noi siamo
stati nella loro chiesa, la chiesa Battista del Nuovo Testamento. Suo padre è un
missionario. Penso abbia almeno sette chiese laggiù nel vecchio Messico. E sono
senza dubbio ottime persone. Suo padre, sua madre e gli altri sono brave persone, e
George è un vero giovane per bene; mi dispiace che non ci abbia dato una parola di
testimonianza prima di sedersi, per quanto riguarda la grazia salvatrice di Dio nella
sua vita.
3. E ora, i messaggi - promisi qui riguardo ai messaggi, non molto tempo fa, prima di
partire per le riunioni, che sarei venuto qui e li avrei prima registrati, e poi me ne
sarei andato. Questo avveniva, per procurare le prediche registrate al popolo, per cui
sarei venuto qui a registrare un messaggio e poi sarei andato fuori a predicare.
Questo darebbe alla gente la possibilità di… a coloro che registrano di fare la
predica su nastro e portarcela con noi quando ce ne saremo andati. Ora, sto
decidendo, di partire per una serie di giri evangelistici quindi non potrò farlo da ora in
poi, vedete, e chi prende le registrazioni dovrà farle mentre noi andiamo avanti. E
penso dopotutto… Non c’è una riunione, da registrare questa settimana? Qualcosa
comunque, che riguarda i nastri questa settimana. Ad ogni modo credo che il fratello
Sothmann sia qui, e lui rappresenta il fratello Maguire. Non so se si trova qui oppure
no. Penso che il fratello Fred sia qui. Qualcuno disse che c’era; credo che terranno
una riunione questa settimana, forse domani sera o un’altra volta, in merito ai nastri.
Ne parlammo l’altra sera in camera. Credo che sia tempo per qualcosa. Essi
prenderanno e compiranno preparativi in proposito; perciò da ora in avanti,
probabilmente tratterò messaggi che non ho mai toccato qui al Tabernacolo, o nelle
riunioni di fuori.
4. E adesso voglio essere grato a Dio per la testimonianza del fratello Blair. È
capitato che il fratello e la sorella Blair fossero seduti qui stasera, davanti a noi - colui
che teneva il piccolo… Ora ricordate quando il Signore mi disse che lui era… Il
fratello Blair era tutto sconvolto, in lacrime. Il suo ragazzetto aveva avuto la testa
schiacciata da un automobile ribaltata e si trovava molto grave. Ma mentre io
pregavo vidi il piccolo che stava bene, e il fratello Blair naturalmente mi domandò:
“Fratello Branham, è il COSI DICE IL SIGNORE!” E il fratello Blair è qui stasera e
siamo certo riconoscenti d’averlo con noi. Egli ha sofferto a causa di un piccolo male
nervoso, e satana gli aveva dato un grande colpo qui non molto tempo fa tentando di
fare in modo che non credesse in me. E mentre satana faceva questo, il Signore
intervenne e glielo rivelò dicendoglielo per fermarlo prima che arrivasse l’ora. Il
fratello Blair è un ottimo uomo; voglio che lo ricordiate. Egli è benevolo nel prendere
le opinioni su cosa fare. Non sa proprio come scegliere, e io spero fratello Blair che
Dio - tu sei un grande servitore di Cristo e Lui ha tante cose da farti fare, perché le
luci stanno per oscurarsi. Eri qui stamane? Bene è tutto a posto.
5. Ora, suppongo che la prossima volta in cui vengo a vedervi sarà forse in
primavera per un po’ e allora sapremo se terremo le riunioni o no qui a Jeffersonville,
durante il periodo in cui dovrei recarmi in Norvegia e nei paesi Scandinavi. Ora,
prima di considerare il testo - poiché dobbiamo tenere la fila per la preghiera, molti
stanno in piedi sulle pareti in sala e così via e mi rendo conto che è molto duro per
voi; ci sono stato molte volte io stesso, e l’ho passato accompagnando mia moglie, e
ho notato, che la gente si accalca alle porte e ho pensato: chi ha detto che il Vangelo
non è ancora la cosa più attraente che ci sia al mondo? - Certo che lo è. Esso attira
coloro i quali ne sono interessati. Per coloro che non se ne interessano,
naturalmente non è così. Ma Gesù disse: “Se sarò innalzato dalla terra, attirerò ogni
uomo a me.” Come è vero! E quando vengo qui ci sono tante cose da dire che devo
annotare in fretta ciò che dirò in breve altrimenti… C’è così tanto da dire che vi
dimenticate ciò che dovete riferire.
6. Ora, ho appreso che il padre del fratello Ungreen è stato battezzato stamattina nel
nome di Gesù Cristo. Se la sorella Ungreen e loro sono qui, io sono certo che è una
gran cosa per essi, dato che è stata per molti anni la loro costante preghiera. Fratello
Ungreen ovunque tu sia Dio ti benedica riccamente fratello mio. E se questo non è
giusto, Dio me ne faccia rispondere nel giorno del giudizio. So che è corretto, me ne
assumo la responsabilità. È esattamente vero, perché si tratta della Verità. “Che
differenza fa?” Direte voi. Per Paolo la faceva; si chiese loro come erano stati
battezzati; affermarono d’essere stati battezzati da Giovanni, l’uomo che aveva
battezzato Gesù; Paolo dichiarò che dovevano tornare ad essere battezzati di nuovo
nel nome di Gesù Cristo; e non una persona nella Bibbia venne mai battezzata nel
nome del Padre, del Figliuolo e dello Spirito Santo. Nessuno mai fu battezzato così
fino all’organizzazione della chiesa Cattolica, al Concilio di Nicea, Roma. Ecco dove
fu battezzata la prima persona con l’uso dei titoli.
7. Un tale mi disse l’altro giorno… Gli dissi: “Ebbene, se il Signore Gesù…” Questo è
il Suo nome. “Bè…” fece lui; gli dissi: “se un tizio viene da te…” “Non penso che
faccia molta differenza” disse. (Lo sorpresi nella sua stessa dottrina). Gli dissi: “Se
un uomo viene da te e ti dice: - Io sono battezzato nel nome della Rosa di Sharon, il
Giglio della Valle e la Stella del Mattino - tu diresti Amen, a questo? “Nossignore!”
Esclamò lui. “Lo ribattezzeresti?” Chiesi; “Sì!” Affermò. “Come lo battezzeresti?” Gli
domandai. Egli disse: “Lo battezzerei nel nome del Padre, del Figliuolo e dello Spirito
Santo;” e io replicai: “quello è il modo in cui io lo battezzerei - nel nome del Padre,
Figlio e Spirito Santo.” Aggiunsi: “Ora Rosa di Sharon, Giglio della Valle e Stella del
Mattino non sono nomi.”
8. “E’ esatto” ammise lui: “sono titoli.” Gli dissi: “Così sono pure Padre, Figliuolo e
Spirito Santo.” Ora, io li battezzo nel nome del Padre, del Figliuolo e dello Spirito
Santo, e il nome del Padre, del Figliuolo e dello Spirito Santo è il Signore Gesù
Cristo! Esatto. Perciò glielo dissi e lui lo capì. Era il fratello Joseph Mattson Boze di
Chicago, la persona più dura che io abbia mai dovuto convincere. - Suppongo
d’avere 3 o 4000 indigeni da battezzare quando mi recherò in Africa; devo
ribattezzarli. Siamo lieti per la Luce del Vangelo. Gesù disse quando era qui sulla
terra: “Quello che sento, Io dico.” Parlerò per i prossimi dieci minuti circa, o quindici,
prima di prendere il mio testo, che è molto breve, e poi terremo la fila di preghiera.
Sono arrivato a un punto del mio ministerio in cui devo dire qualcosa. Gesù affermò
che ciò che sentiva era ciò che diceva. E Lui disse: “Ti ho chiamato amico, e un
amico riferisce al suo amico ogni cosa.”
9. Paolo dice in Atti 20:27 : “Io non ho evitato, di dichiararvi l’intero consiglio di Dio.”
Stasera, io posso essere partecipe e dire la stessa cosa con quel grande santo
antico - al meglio della mia conoscenza, io non ho evitato ma vi ho dichiarato l’intero
consiglio di Dio. Qualcuno ascoltava una predica registrata l’altro giorno, (e) solo
perché qualcun altro si è adirato, gli hanno sparato attraverso la finestra, e una
donna è stata ferita. Perciò forse, un certo giorno suggellerò la mia testimonianza…
ma quando quel tempo viene, allora sono pronto ad andarmene. Finché la mia ora
non arriva, non c’è niente che mi farà male fino ad allora. Ora noi crediamo nello
stesso Vangelo, proprio nel modo in cui la Bibbia è scritta. Essa è sincronizzata. E
se il fucile è esattamente sincronizzato e regolato, se colpisce il bersaglio la prima
volta, lo colpirà la seconda volta e ogni volta. Se un albero, anzi un ramo o un tralcio
mette fuori dei rametti i quali portano un certo frutto, la prossima volta che il tralcio fa
spuntare un ramo, esso produrrà la stessa specie di frutto.
10. Se Gesù è la Pianta, noi siamo i tralci o rami, e nel primo tralcio - la Chiesa - che
quella pianta produsse, scrissero il Libro degli Atti. Quel primo tralcio battezzava nel
nome di Gesù Cristo. Avevano l’Iddio Vivente tra loro che compiva le stesse cose tra
loro che compiva quando era sulla terra, di conseguenza la gente prendeva nota che
essi sebbene ignoranti e incolti, erano stati con Gesù, in quanto che la sua Vita era
attraverso loro. Come ho già detto, se avessi lo spirito di Beethoven in me scriverei
composizioni musicali. Se Beethoven vivesse in me, sarei Beethoven, vedete. Se
Shakespeare vivesse in me, io sarei Shakespeare; scriverei poemi, commedie e così
via - se Shakespeare vivesse in me. E se Cristo vive in me, farete pure le opere di
Cristo. Dev’essere così. E cos’è Cristo? La Parola. Lui dichiarò: “Se dimorate in Me e
la Mia Parola in voi, chiedete allora ciò che volete, e sarà fatto;” poiché la Parola ha
solo bisogno di Luce, e la Luce la rende vivente. Perciò adesso vi riferirò qualcosa
che non ho mai detto prima. È la cosa verso cui abbiamo guardato così a lungo in
tutti questi anni - 4 o 5 anni o forse più a lungo; il Terzo Ministerio è stato ora
confermato, e io sono certo che sapete tutti di che si tratta.
11. Ora ricordate, non ci sarà mai un’imitazione di questo perché non è possibile che
ci sia, non può esserci. Ora è all’esistenza e io ne sono avvertito… presto - proprio in
questo tempo ormai - è appena avvenuto affinché si possa identificare la Sua
presenza in mezzo a voi. Vedete? Ma esso non verrà usato in un grande modo,
finché questo Concilio non comincia a stringersi. E quando lo fa, quando questo
avviene… I pentecostali e così via possono quasi imitare tutto ciò che può essere
fatto, ma quando arriva quel tempo (quando la pressione giunge), allora vedrete ciò
che avete visto temporaneamente essere manifestato nella pienezza della sua
potenza. Ora io devo continuare ad evangelizzare, proprio come mi fu ordinato
prima, devo continuare. Quindi, voi avete avuto la Parola, e sapete cosa aspettarvi,
come resistere. Io devo continuare ad evangelizzare; e amici miei, mantenetevi calmi
e continuate solo ad andare avanti perché si avvicina velocemente l’ora in cui
qualcosa dovrà essere fatta.
12. Ora, voi potreste vedere accadere delle piccole cose, strane - niente di
peccaminoso, non intendevo questo, ma voglio dire qualcosa di strano per il regolare
andamento, perché ciò che ho raggiunto ora nel ministerio, sono rimasto indietro qui,
osservando quel punto e aspettando l’ora d’usarlo. Ma sarà usato! E ognuno sa che
così certo come il primo fu identificato, così pure il secondo è stato identificato, e se
rifletterete molto attentamente, voi che siete spirituali, (poiché la Bibbia dice: Qui sta
colui che ha la sapienza) il terzo è probabilmente identificato. Noi sappiamo dov’è.
Quindi il Terzo Ministerio è qui. È talmente sacro che io non devo dire niente in
merito come Lui mi disse da principio - Egli disse: “Non riferire niente su questo”. Ve
lo ricordate, anni fa? Esso parla per Se stesso. Ma voi… Ho provato a spiegarlo ad
altri e ho commesso un errore. Questa sarà la cosa che, a mio parere, (non dico che
me l’ha detto il Signore) questa sarà la cosa che darà inizio alla “fede del Rapimento”
per la partenza, vedete. E io devo stare zitto per un altro po’. Ora ricordate, (e voi
che state ascoltando questa predica registrata) potreste vedere un tale cambiamento
nel mio ministerio, improvviso, un ritirarsi - Non salire; ritirarsi. Siamo proprio
nell’epoca ora, e non può andare oltre. Dobbiamo aspettare qui solo un minuto
finché ciò avviene qui per afferrare su, allora il tempo giunge. Ma è completamente
identificato.
13. Verrà il tempo in cui questa nazione eserciterà tutta la potenza che la bestia
aveva prima, cioè la Roma pagana quando divenne Roma papale), questa nazione
lo farà. Apocalisse 13 lo spiega chiaramente. L’agnello saliva dalla terra. L’altra
bestia saliva dall’acqua, densità e moltitudini di gente. Questo agnello saliva dove
non c’era gente. Un agnello rappresenta religione - L’Agnello di Dio. E ricordate,
esso parlava come un agnello; era un agnello e poi dopo un po’ ricevette potenza e
parlò come un dragone, ed esercitò tutta la potenza che il dragone aveva prima di
lui; e il dragone è sempre Roma. Perciò non lo vedete? La denominazione romana,
la marchiata denominazione protestante, un’immagine alla bestia, crea una potenza
che costringerà tutti i protestanti all’unione. Dovrete essere in questo Concilio di
chiese oppure non sarete in grado d’avere comunione o di… Bè è praticamente in
questo modo adesso. Non potete andare in una chiesa e predicare se non avete la
tessera d’associazione o una qualche identificazione.
14. E da ora in poi, persone come noi stessi, saremo tagliati fuori da ciò tutti
assieme. Questo è esatto, perché non saranno in grado di farlo. Si sta “stringendo”,
e poi quando quel tempo viene e la pressione arriva al punto in cui siete “pressati
fuori”, allora badate a quanto sto per dirvi fra alcuni minuti. Osservate il Terzo
Ministerio allora. Sarà assolutamente per i completi perduti. Ma sarà per la Sposa e
la Chiesa. Ora, siamo più vicini di quanto sembra essere. Non so quando ma è
realmente, realmente vicino. Io posso costruire una piattaforma perché qualcun altro
ci salga. Io posso essere tolto prima di quel tempo. Non lo so. E quel tempo, può
essere questa settimana prossima in cui lo Spirito Santo verrà e porterà Cristo Gesù.
Lui può arrivare questa settimana prossima. Può venire invece stasera. Io non so
quando Lui verrà. Egli non ce lo dice. Ma io credo che ci siamo tanto vicini che non
morirei vecchio. Benché io abbia 54 anni, non morirei vecchio finché Lui (non) è qui.
Tranne che non vengo ucciso con un’arma da fuoco o una cosa o l’altra, ucciso in
qualche modo - non sarebbe la vecchiaia a uccidermi, finché Lui viene. E credo
che… Voglio dire questo; non l’ho mai detto in precedenza, ma in accordo alla
Scrittura, secondo ciò che Lui disse 30, 33 anni fa laggiù al fiume (o piuttosto nel
1933) ciò che Lui disse - tutto è avvenuto proprio esattamente. Posso non farlo, ma
questo Messaggio introdurrà Gesù Cristo al mondo. “Perché come Giovanni il
Battista fu mandato a precorrere la prima venuta, così il Messaggio (deve)
precorrere la seconda venuta”. E Giovanni disse: “Ecco l’Agnello di Dio che toglie il
peccato dal mondo”. Così è confrontato in ogni maniera, e so che lo farà. Il
Messaggio continuerà.
15. Ora, ci sono state delle grandi cose che hanno avuto luogo lungo il cammino.
Questa mattina ho avuto un colloquio qui in camera con un giovane di nome Autry lui è probabilmente ancora qui stasera. Viene da San Antonio, Texas. Venne a
chiedermi quando saremmo andati a Dallas (entrando dalla California) se potevamo
visitare una sera il loro tabernacolo, solo per una sera; e stanno vedendo se fra uno
o due giorni, potremmo farlo. E mi diceva che io non ero più stato a San Antonio da
quella prima riunione. Ora, quando venni a San Antonio per la prima riunione, ero,
credo, col fratello Coots e la Scuola Biblica Internazionale, e ho dimenticato in che
uditorio tenemmo il servizio. Fu la mia prima sera o la seconda (credo la prima sera)
quando camminando sul palco, qualcuno si alzò in fondo alla sala e parlò in lingue
come una mitragliatrice; e non s’era ancora seduto che dopo uno o due minuti si alzò
uno sul palco e ne diede l’interpretazione. Mi soffermai a quel che lui diceva e
domandai all’uomo: “Conosci quest’uomo?” “Nossignore” esclamò lui. Dissi: “Come
sei venuto qui?” Egli rispose: “Coloro per cui lavoro venivano qui stasera e mi ci
hanno portato”. Era un “cowboy” cioè un mandriano. Gli chiesi: “Come va? Lo
conosci?” “No” rispose, “non l’ho mai visto”. “Chi sei?” Domandai, ed era un
mercante della città. E ciò che dissero… Ora io ero sempre… Prima d’apprenderlo
meglio era un po’ scettico sul parlare in lingue. Pensavo che molto fosse carnale, e
ciò potrebbe essere; ma quando fu detto, quell’interpretazione fu esattamente quel
che l’Angelo del Signore disse laggiù al fiume 11 anni prima: “Come Giovanni il
Battista fu mandato a precorrere la prima venuta di Cristo, tu sei mandato a
precorrer la seconda.” Ecco. Quando quell’Angelo, quella Luce - Che è stata del tutto
identificata dalla chiesa, dalla Parola, dalla scienza, tutto l’ha identificato - quella
Luce per la prima volta apparve in pubblico, stando dove mi trovavo io, verso le 2 del
pomeriggio ai piedi del ponte, proprio quaggiù ai piedi della Spring Street (strada
Primavera) nell’acqua. Ora ciò è avvenuto molti, anni fa, e con esattezza quanto
disse è venuto a compiersi a puntino.
16. Questo fratello qui mi raccontava stamane che ha sposato una ragazza della
chiesa di qui, la figlia della sorella Noid, e non so, immagino che il ragazzo… Sei qui
fratello Autry? Non so, veniva da San Antonio. Non so se si trova qui oppure no.
Stamane era qui. Mi raccontò credo di suo nonno venuto a una riunione, il quale era
epilettico da tutta una vita ed era stato portato là. Questo avveniva al primissimo
inizio del mio ministerio, quando Lui mi disse che il discernimento veniva mettendo le
loro mani sulla mia, e ciò che sarebbe stato detto, sarebbe stato ciò di cui si trattava.
E vi dissi (e posso esserne testimone stasera) che verrebbe a compiersi che avrei
conosciuto il vero segreto dei cuori. Ve ne ricordate prima che avvenisse? Circa
cinque o sei anni dopo, ebbe luogo in Canada per la prima volta. Questo si verificò.
Poi Lui disse: “Se continuerai a essere sincero ciò continuerà ad andare avanti”; e
ora la Terza cosa ha avuto luogo. Va avanti costantemente. E lui mi disse che suo
padre venne portato nella fila e gli fu detto della sua epilessia e così via e si pregò
per lui; e questo è avvenuto 16 anni fa, mi pare 16 o 17 anni fa e lui mi disse che non
ha mai più avuto un attacco da allora, ed è prossimo all’età di 85 anni senza avere
mai più subito un attacco da allora. Che cos’è? Gesù Cristo lo stesso ieri, oggi, e in
eterno.
17. È in sala Margie Morgan? La sorella Margie Morgan - una signora divorata dal
cancro; un’infermiera - quanti rammentano la sorella Morgan? Se è qui, non può
entrare. Lavorava come infermiera, vedete… era nell’elenco di quelli che avevano il
cancro a Louisville, la donna risultava morta da circa 16 - 17 anni -- sulla lista di
quelli col cancro di Louisville, quando Jim Tom Robinson, avvocato Cristiano, l’udì,
andò all’Ospedale Battista per controllare e vedere se era giusto perché suo padre
stava sul Consiglio degli amministratori all’Ospedale Battista; e controllarono il caso,
e la donna si supponeva essere morta anni fa, ed essa lavora come infermiera qui a
Jeffersonville in un ospedale. Quanto lei stava proprio qui, quando dovevano tenerla,
non essendo lei nel suo senno - ma fu il COSI DICE IL SIGNORE, e lei vive. Faceva
l’infermiera a Louisville e un tale…
18. Al luogo Candy Schimpf… C’è mister Schimpt qui stasera? Vorrei che lo dicesse
se è qui - Sonny Schimpf; grande uomo che gode buona salute. Molte volte quando
solevo… detesto dirlo, ma è la verità. Papà mi soleva dare 10 centesimi se lavoravo
tutta la settimana, e venivo in città e parcheggiavo la mia bicicletta presso il locale il
locale del fratello Mike Eagan, - (uno degli amministratori di qui) con Jimmy Pool, penso che suo figlio sia qui stasera - Jim, io e Earnest Fisher, scendevamo in città e
andavamo al cinema per 5 centesimi. Vedevamo i vecchi film muti. Eravamo
ragazzetti di 8 - 10 anni circa; c’era William S. Hart, molti non lo rammentano, il
vecchio attore dei film muti ed io non sapevo leggere, dovevo fare attenzione a ciò
che si svolgeva, e dovevo decifrarlo a fatica e non riuscivo a farlo però osservavo
quel che lui stava facendo; e mi restavano 5 centesimi. Quanti ricordano quando
compravano un cono di gelato da un centesimo? Molto bene, potevo comprare tre
coni gelato e due salsicce fritte da due centesimi. Non potevo tenere i coni di gelato,
così li mangiavo e compravo due centesimi di salsicce fritte per circa la metà di
mezzo chilo di tali cose che Schimpf faceva e io entravo, mi sedevo e osservavo
William S. Hart.
19. E questo giovane che fu colpito da un male, è un po’ più grande di me - cinque
noti specialisti, di Louisville lo avevano visitato, e pesava una ventina di chili, e stava
morendo. La signorina Morgan lo curava e lui si trovava in una tale condizione…
Aveva diverse cose - i suoi polmoni erano andati, la sua gola era andata, le sue
piccole braccia erano grosse così e giaceva là, morente. E la signorina Morgan era
stata incaricata di prendersene cura, così gli disse: “Io fui una volta malata di
cancro”, e cominciò a parlargli. Lui esclamò: “Che hai detto, Billy Branham? Oh”
disse: “Gli ho venduto tante di quelle salsicce fritte e di coni gelato!” Disse: “Mi
domando se lui venga a pregare per me”. E sono andato a pregare per Juni Schimpf
- e ora se volete parlargli, è al Schimpf’s Candy, la porta accanto, anzi due porte
dopo il Teatro Leo, sulla strada: Schimpf Candy. Tutti voi di qui sapete div’è. Oh, è
uno dei più vecchi locali di Jeffersonville. E mentre giaceva là morente, con 5
specialisti che gli avevano dato qualche ora di vita, ci fu: “COSI DICE IL SIGNORE
tu non morirai ma mi venderai ancora salsicce fritte al banco”.
20. Io sapevo che lui stava bene ma da tempo l’avevo dimenticato, e con mia moglie
stavo recandomi ad acquistare dei dolci quando fummo qui per Natale, e come non
lo so, non avevamo mai pensato a Schimpf poiché di solito andavamo qui in uno di
questi negozi a fornirci ma ci fermammo di fronte a Schimpf. Quando entrai, sua
sorella mi vide ed esclamò: “Bene, fratello Branham” disse, “ti ricordi di Junie?” “Sì”,
risposi, ed ecco là un tale grande, grosso e robusto con l’aria di star bene in salute.
Mi accostai al banco, guardai, abbassai lo sguardo così (e) dissi: “Prenderò un
mezzo chilo di quelle salsicce fritte”. E lui rispose: “Sì, signore”. Sua sorella stava
aspettando mia moglie e allora lui le prese ed io dissi: “Una volta, tanto tempo fa le
mangiavo al cinema”; tenevo il capo chino. Lui replicò: “Già, molti bambini le
comprano ancora; mio padre le faceva preparandole per loro”. “Mi piacciono sul
serio!” Esclamai io. Dopo che me le preparò e me le porse mi chiese: “C’è altro?”
“Non so” risposi, e mi rialzai...oh, “fratello Branham!” Esclamò. Gli dissi: “Ecco le
salsicce fritte di cui ti dissi COSI DICE IL SIGNORE circa 5 anni fa”. Egli disse:
“Fratello Branham, io mi sono completamente guarito e non c’è la minima traccia,
sono solo un po’ debole d’udito da un orecchio”. (Stimo che sia sui 50). Disse:
“Stento un po’ a sentirci da un orecchio a causa dei molti antibiotici che mi hanno
dato quando stavo là”.
21. Grazia sorprendente di Gesù Cristo! Non ho molto tempo ora per dire
qualcos’altro ma vorrei fare questa dichiarazione. Quanti si ricordano degli scoiattoli?
Molto bene, c’era un passo scritturale imbarazzante che in vita mia non ero mai
riuscito a capire. Ce n’era un altro che mi sbalordiva: era quando Mosè poteva
riferire a Dio una maniera migliore a proposito del fatto che Dio sapeva come fare
una certa cosa. Quando Mosè disse: “Il popolo dirà: il vostro Dio è stato capace di
portarvi fuori ma non è stato in grado di mantenervi”. E Mosè si gettò nella breccia e
più tardi scoprii che Mosè… che era Cristo in Mosè che stava per il popolo. Poi
quindi su questo passo scritturale (su cui non ho mai predicato). “Se dite a questo
monte spostati” conoscete la storia perciò la tralascerò. Ora un po’ io sapevo a cosa
avrebbe portato. E penso che il fratello Wood, il fratello Fred e alcuni qui in sala
erano presenti quando accadde o subito dopo che avvenne. Il fratello Rodney e il
fratello Charlie del Kentucky, la sorella del fratello Wood, e altri, erano presenti
quando avvenne laggiù nel Kentucky ed era la seconda volta che succedeva. Solo
semplicemente parlando si portò all’esistenza delle cose che non c’erano! Ogni volta
si parlava con le Scritture a sostegno e incoraggiamento.
22. La terza volta che avvenne fu (con) Hattie Wrigth. È Hattie qui stasera? Questa è
Edith… Quanti conoscono Hattie Wright? Il fratello Wood ed io eravamo seduti là
quando avvenne. E quando lo Spirito Santo disse: “Concedile ciò che vuole”,
stavamo parlando in merito a come quegli scoiattoli erano venuti all’esistenza.
“L’unica cosa che so” dissi, “è che LUI è Jehovah Jireh!” Proprio quando ad
Abrahamo occorreva un montone, Dio provvide quel montone. Ed Egli provvide
quegli scoiattoli! Egli poté parlare portando uno scoiattolo all’esistenza perché Lui è
creatore, proprio allo stesso modo in cui poté parlare per il montone. Abrahamo non
l’aveva chiesto, lui stava solo semplicemente procedendo a farlo, ma fu evidente che
Jehovah Jireh era là. Quando dissi così, un umile piccola donna, per la prima volta in
cui si sia mai verificato, il Terzo Ministerio (pull in inglese), su un essere umano fu
una piccola umile donna che guadagnava circa 200 dollari l’anno per vivere; tutto ciò
che lei aveva le veniva dalla sua piccola fattoria, (suo marito era morto e i suoi figli
erano diventati turbolenti, e venne e donò 20 dollari di quelli per la sala di questo
Tabernacolo. Quel giorno Meda mi aveva dato dei soldi, 20 dollari, quella mattina per
i generi alimentari, ed io li avrei restituiti a lei quel giorno mentre mi trovavo là così
ella non avrebbe dovuto pagare ma non volle accettarli. Se ne stava seduta
all’angolo e quando dissi: “L’unica cosa che so è che Egli è ancora Jehovah Jireh” la
piccola Hattie proferì la parola giusta.
23. Ella disse: “Non è nient’altro che la Verità!” E quando l’ebbe detto, (il fratello
Banks Wood qui è colui che era presente) si sentì come se quella camera stesse per
spaccarsi. E lo Spirito Santo disse (la stessa Voce che mi aveva parlato a proposito
degli scoiattoli): “Concedile quello che lei chiede”. Le dissi: “Sorella Hattie, come
testimone dinanzi a Dio, ecco di che si tratta: ora, se non c’è alcun dubbio nella tua
mente, chiedi ciò che vuoi e se non ti è deposto in grembo, allora sono un falso
profeta”. “Fratello Branham” esclamò lei. Tutti stavano piangendo. “Che cosa
chiedo?” Mi domandò. Le dissi: “Tu sei povera e vivi sulla montagna, senza denaro,
potresti chiederne. Hai una sorellina zoppa seduta qui, Edith, per cui abbiamo
pregato per anni; chiedi la sua guarigione”. Aggiunsi: “Tuo padre e tua madre sono
anziani e abbattuti; potresti chiedere per loro. Qualunque cosa tu chiedi, sorella
Hattie, guarda ora se ti avviene oppure no, proprio adesso! E dissi, Egli me l’ha
appena detto, (la stessa Voce) mi ha detto: “Concedile quello che lei chiede”. E lei si
guardò intorno e disse: “Che cosa dico, fratello Branham?” Le dissi: “Dì qual è il tuo
desiderio. Pensa al tuo più grande desiderio e dillo!” (I suoi figliuoli stavano pure
ridacchiando e si beffavano). Ella disse: “Il più grande desiderio che ho è la salvezza
dei miei due figli!”
24. Dissi: “Io te li do nel nome di Gesù Cristo, ed essi andarono là, e sono stati fedeli
a questa chiesa con la Comunione (Santa Cena); quelle piccole persone hanno fatto
il lavaggio dei piedi agli uomini e cose del genere. Ne siamo tutti testimoni. Ella fece
una vera scelta. Sua madre deve morire, così pure lei, e tutti loro, ma quello che lei
chiese sarà Eterno! La salvezza dei suoi figliuoli. Quella fu la terza volta che
successe. La quarta volta che avvenne (l’ho appena spiegato l’ultima volta in cui
sono stato qui) mi trovavo sul monte dove infuriava la tempesta; quanti l’hanno
sentito? (Fu) dove imperversava la tormenta, Dio è il mio Giudice che sta qui, ero
sceso per il monte con David Wood (credo sia qui da qualche parte) questi mi aveva
fatto un vero e proprio panino imbottito. Credo che lui stesse cercando di
procurarmelo per quello che avevo fatto a suo padre anni fa. Egli aveva unito
insieme carne e altro, lo misi sotto la mia camicia, e a causa della pioggia diventò
proprio un grosso pacchetto impastato. Stavo scendendo dalla montagna e (il
tempo) era molto burrascoso, quasi non riuscivo a vedere la mia mano davanti a me.
E so solo una cosa, voi siete cambiati perché quel vento vorticava. Ci sono ora i
testimoni qui. Uno di loro è uno dei nostri fedeli diaconi, cioè il fratello Wheeler. Sei
qui fratello Wheeler? Dov’è? Proprio qui - il fratello Wheeler. Il fratello Mann è un
predicatore metodista di New Albany. C’è il fratello Mann stasera? Non so se c’è
oppure no.
25. Fratello Banks Wood, sei qui fratello Banks? È in sala registrazioni. Benissimo,
credo che David Wood e il fratello Evans erano là. È esatto fratello Evans? Stava là
in piedi addossato al muro. Per giorni l’avevano annunciato per radio, due giorni
prima, che una potente tempesta doveva abbattersi sul paese. Il fratello Tom
Simpson che è qui stasera, quando veniva dal Canada, gli chiesero di andare oltre
perché non avrebbe potuto passare a causa che una bufera stava per venire.
Fratello Tom, sei qui? Dove sei? Eccolo seduto proprio qui. Si erano levate delle
nuvole ed io dissi: “Fratelli…” Tutti si affrettarono ad andarsene da lì e di cento e più
uomini non ne restò nessuno tranne il nostro gruppetto e un cowboy, un cavaliere.
Avremmo dovuto restare. Telefonai alla sorella Evans e le feci telefonare a mia
moglie per dirle di riferire a Tony che se non venivo prendesse qualcun altro per
tenere la colazione degli Uomini d’Affari. E lassù sul monte quel giorno dissi: “Ora,
quando inizia la prima pioggerella o qualcos’altro per il campo, vi dico che entro 10 o
15 minuti non riuscite a scorgere la vostra mano davanti a voi in tali tempeste; e in
pochissimo sulla montagna cadranno circa 6 metri di neve.
26. E questo è come il popolo… Voi leggete sul giornale della gente che perisce e
via dicendo, ma noi sapevamo come uscirne ed era noto dove noi stavamo, quindi ci
sentimmo spinti a restare. Così quando la tempesta incominciò presi a scendere dal
monte e mi trovavo a poco più di mezzo chilometro da dove era iniziata e la Voce di
Dio mi disse: “Girati e torna indietro!” E poiché Egli me lo aveva detto tornai indietro.
Dopo aver atteso un po’, mangiai quel panino imbottito che David mi aveva dato,
ritornai lassù e mi sedetti. Mentre ero seduto là (il vento torceva e piegava le cime
degli alberi, facendoli inclinare e la pioggia ghiacciata e la neve svolazzavano) una
Voce disse: “Io sono l’Iddio della Creazione!” Alzai lo sguardo e riflettei da dove
veniva. Forse era stato il vento. Egli disse: “Io ho creato i cieli e la terra. Io ho
calmato i possenti venti sul mare” e continuava a parlare. Saltai su e mi tolsi il
cappello. Egli disse: “Parla solo alla tempesta ed essa cesserà. Qualunque cosa
dirai sarà ciò che accadrà”. ed io dissi: “Tempesta, cessa! E tu sole risplendi
normalmente per 4 giorni finché noi saremo fuori di qui.
27. L’avevo appena pronunciato, che la pioggia fredda, la neve e tutto si fermarono e
in un momento o due, il sole caldo mi risplendeva sulla schiena! Vidi i venti che
soffiavano ritornare al nord scendendo… Voglio dire quelli che venivano dall’est,
procedendo da est andavano verso ovest. I venti cambiarono e tornarono indietro
per questa direzione e le nuvole come qualcosa di mistico si sollevarono svanendo
nell’aria e in pochi minuti il sole risplendeva. In seguito il Signore Gesù mi parlò un
po’ più tardi riguardo a mia moglie, come sapete. All’incirca dove ero salito… Ancora
non mi sono mai trovato a casa per l’anniversario. Siamo sposati da 22 anni. Il primo
anniversario delle nostre nozze, la condussi in un viaggio di caccia partendo pure
per la luna di miele, in modo che unii (le due cose) assieme. Perciò dunque, da
allora sono andato a caccia. Mi sono risentito per il modo in cui l’ho trattata.
28. Ora, questa era la quarta volta che succedeva. C’è ora qualcosa che vorrei dire.
Devo riferire esattamente la verità. Circa 16 anni fa mi trovavo in California col
fratello John Sharrit, stavo tenendo una riunione e con Meda, il fratello Sharrit e la
sorella Sharrit dovevamo stare in un hotel, e un uomo chiamato Paul Malicki, che
tante volte è stato proprio qui in questo Tabernacolo, il quale è un ricco armeno, la
cui moglie aveva dato alla luce un bambino a Fresno, California, dove essi vivevano,
questi era venuto, aveva portato sua moglie e mi aveva telefonato in albergo
dicendomi: “Posso portare mia moglie, fratello Branham?” “Sì, lo puoi” risposi. (Il
giorno dopo dovevo andare a Catalina). Così, lui portò sua moglie e la piccola
signora stava tanto male che le dissi: “Metti la tua mano sulla mia, sorella Malicki”, e
aggiunsi: “vedremo se il Signore ce lo dirà”. E non appena lei mise la mano sulla mia
io esclamai: “Oh, è una flebite!” Ella disse: “Non mi sembra d’averne i sintomi”. “fai
attenzione” le dissi; e dopo due giorni dovettero curarla a causa della flebite.
29. Come l’altro giorno il suo bambino, il piccolo Jimmy Pool, che venne per quello
che ritenevano un attacco cardiaco e si trattava d’un attacco asmatico, io gli avevo
messo sopra la mia mano. Dissi: “Tenetelo d’occhio per un paio di giorni; ha il
morbillo e sta per superarlo; ha la febbre. L’ho incontrato ieri sera. Egli mi ha detto
che il morbillo s’è diffuso dappertutto”. Ora, stavo parlando alla sorella Malicki
(tenendola) per mano. Ella disse: “E’ una cosa sorprendente osservarlo, fratello
Branham!” Disse: “Funziona su ogni mano?” “Bè” risposi, “se c’è qualcosa che non
va nel paziente”. Aggiunsi: “Ora qui metto la mia mano su… (molti di voi c’eravate e
lo avete osservato) e non l’ha fatto”. Dissi: “Qui, non c’è nulla che non va in mia
moglie, metto la sua mano… guarda qui! Metti la tua mano sulla mia. (Mia moglie
sedeva là). Ella mise la sua mano sulla mia (e) appena lo fece io esclamai: “Tu hai
una ciste sull’ovaia sinistra. Hai un male femminile”. Lei rispose: “Non ne sento
nessuna differenza”.
30. “Invece ce l’hai” dissi. Becky, la mia figliuola che fino a tempo fa giocava, aveva
due anni. Dopo altri due anni, entrò in scena Sara. Ella ebbe un taglio cesareo e
chiesi al dottor Dillman (il nostro medico di Cordon) quando l’avrebbe aperta di
guardare l’ovaia sinistra. Egli lo fece (e) mi disse: “Non ho visto niente che non va”.
Misi la mia mano, ed era ancora là. Quattro anni più tardi venne Giuseppe. Di nuovo
gli chiesi di guardare. “Non ho visto niente che non va”. Misi la mia mano: era ancora
là, così ce ne dimenticammo. Ora questo è qualcosa che devo riferire, che non mi
piace dire, ma si deve rendere la verità. Vedete, è questo ciò che vi bisogna: dite
sempre la verità qualunque cosa abbia luogo.
31. Anni erano passati e non ci avevamo più badato. Lo dico non perché lei siede là
giacché lo affermo quando non c’è, lo sapete. Io non credo che possa esserci al
mondo moglie migliore della mia e spero che rimanga sempre così. Vorrei essere un
marito leale e spero che ogni giovanotto di questa sala quando si sposa, abbia una
moglie simile a mia moglie. Non so quanto a lungo vivremo in questa condizione ma
spero per il resto dei nostri giorni sulla terra. Siamo stati molto felici insieme. Fu Dio
che mi disse di sposarla, nel medesimo tempo (lei non lo sapeva) io stavo cercando
di non sposarla. Non perché non l’amavo ma perché non credevo d’essere in grado
di darle una vita, lei che era una donna fine; io non ne ero meritevole. E lei andò a
pregare e aprì la Bibbia… disse: “Signore, non l’ho mai fatto prima, ma dammi un
passo scritturale che mi aiuti. Se devo dimenticarlo, devo dimenticarlo!” Aprì la
Bibbia, si recò in una piccola capanna e pregò e quando aprì la Bibbia: Malachia 4 “Ecco Io vi mando Elia il profeta”. Ciò avvenne 20 e più anni fa, non si sapeva niente
riguardo il ministerio di questo tempo.
32. Una notte stavo lì disteso presso il fiume e Lui mi svegliò; Lo vidi che era presso
la porta. Egli disse: “Và da lei e le tue nozze avverranno questo prossimo 23
ottobre”. Ed è esattamente quel che feci. Siamo vissuti felici; per la grazia di Dio non
abbiamo mai avuto una parola. Ella è stata un tesoro! Un giorno entrai… lei ha
dovuto educare questi ragazzi da sola, io partivo a causa del mio ministerio. Non
molte donne l’avrebbero sopportato. Lo sapete, sarebbe abbastanza duro… Entrai e
lei disse qualcosa. A quel tempo c’era Giuseppe che era un vero ragazzo! Egli ha
contribuito a far crescere qualche capello grigio sulla testa di sua madre, come pure
a me. Così, era un vero ragazzo e aveva fatto qualcosa di molto grave ed io le
dissi… Lei mi disse: “Billy, dagli le botte”. Io risposi: “Non ne ho la forza!” E lei
replicò: “Sì, se tu avessi dovuto sopportarlo!” E mi sbatté la porta in faccia.
33. Bene, pensai che era tutto a posto. La povera piccolina non ne aveva
l’intenzione. Io uscii a lavarmi l’automobile. Quando andai fuori, lo Spirito Santo non
l’aveva gradito. Egli disse: “Vai a dirle…” Credo sia in II Cronache al 22° capitolo.
Pensai dapprima che l’avevo immaginato. Continuai a lavare ed Essa di nuovo mi
disse: “Vai a dirle di leggerlo”. Ed entrai, presi la Bibbia e la lessi. Era dove Miriam, la
profetessa, si faceva beffe di suo fratello, Mosè, per aver sposato una ragazza
etiope e Dio non l’aveva gradito. Egli disse: “Sarebbe stato meglio che suo padre le
avesse sputato in faccia anziché aver fatto questo”. Così Miriam fu colpita
dappertutto dalla lebbra. Allora Aaronne venne (e) disse a sua sorella… (anzi) andò
a dire a suo fratello: “Essa sta morendo a causa della lebbra.” E così Mosè accorse
a intercedere per lei all’altare; e quando lo fece, la Colonna di Fuoco scese - Dio.
Egli disse: “Và a chiamarla e la si porti qui con Aaronne”. C’era pure Aaronne. Quindi
Egli disse: “Chiamali affinché vengano”.
34. Egli disse: “Se c’è uno in mezzo a voi (adesso Dio sta parlando loro) che è
spirituale o profeta, Io, il Signore, Mi farò conoscere a lui. Parlerò a lui in visioni e Mi
rivelerò a lui tramite sogni, e rivelerò sogni, e così via”. Disse: “Ma il Mio servo Mosè,
non c’è alcuno sulla terra come lui”. Disse: “Io parlerò con lui a tu per tu”. Disse:
“Non temete Dio?” Vedete, Dio non lo gradiva. Ma quando me ne avvidi, corsi dentro
e lei stava nell’altra stanza. Bussai alla porta (si era chiusa) e le dissi che volevo
parlarle. Entrai e le parlai, provai a dirle di che si trattava. Dissi: “Cara, tu sai quanto
ti amo, ma Dio non l’ha gradito; non avresti dovuto dirlo”. Immediatamente dopo
questo lei ebbe un male nel fianco.
35. La portammo dal medico qui in Louisville, il dottor Arthur Schoen, e lui scoprì un
tumore alla sua ovaia sinistra, che io avevo trovato 15 o 16 anni prima - un tumore
sull’ovaia sinistra della grandezza d’una noce. Gli disse: “Cosa c’è, dottore?” Egli
rispose: “Vediamo cosa avviene. La riportai fra qualche mese”, (dopo circa 2 mesi o
qualcosa così) la riportammo, ed era cresciuto da una noce alla grandezza d’un
limone. Lui disse: “Sarebbe meglio toglierlo. Diverrà molle e diventerà maligno”. “Ma,
oh!” Esclamai, “dobbiamo andare a Tucson. Il Signore mi ha mandato a Tucson.”
36. Egli la mandò da uno specialista in malattie femminili, (non se ne voleva
occupare lui), così deve avergli detto del mio ministerio, perché lui, lo specialista in
malattie femminili, disse: “Dovrà togliersi”. Allora gli riferimmo che dovevamo recarci
a Tucson. Egli disse: “Bene, lì c’è uno specialista, un mio caro amico”. Egli di solito
abitava a Tucson. Disse: “Vi manderò da lui”. Così scrisse una nota e gliela spedì,
essa diceva: “La signora Branham è una signora perbene”, e avanti di questo passo.
Gli mandò il diagramma della grandezza del tumore e via dicendo, (a quel punto era
diventato tumore) e gli diceva quanto era grande, “io so…” disse, lui sapeva… credo
mi chiamasse “guaritore divino” (è tutto ciò che sapeva aggiungere) ma io gli dissi:
“Sono d’accordo: se dev’essere tolto, lo tolga”. Ma ciò stava provando la nostra fede.
Pregavamo costantemente, e più pregavo, più grosso il tumore diventava, tanto che
arrivò al punto che gli sporgeva dal fianco. Noi mantenevamo la calma (poche
persone qui lo sapevano) cercando di vedere cosa sarebbe accaduto. E si continuò
ad andare avanti. Infine, quando venni dal Canada da dove ero stato condotto… il
Signore mi aveva permesso di portare una tribù di Indiani a Cristo (e dovrò tornarci
per battezzarli nel nome del Signore Gesù questa primavera, se il Signore vuole).
37. Ora venimmo giù, ed era tempo che lei andasse quando ero a New York, anzi
che lei avesse un’altra operazione o da essere esaminata per l’ultima volta. Andai a
New York e quando tornai mi fermai e ci andai dopo aver tenuto la riunione qui,
l’ultima riunione. Andai là e le telefonai dal fratello Wood e lei mi disse: “Bill, non
posso neanche sopportare che i miei abiti lo tocchino”. Gli fuoriusciva dal fianco
quindi. E lei zoppicava dalla gamba di quel lato. La peggiore settimana che aveva
mai avuto, e stava seduta che mi ascoltava - la peggiore settimana che aveva mai
avuto! “Devo andare dopodomani per quell’esame” mi disse. Io pensai: “O Dio, se
l’operano, questo ci impedirà d’andare a casa questo Natale, e ho fatto dire alle
persone che ci sarei stato”. E dissi: “Quel tempo… Oh” pensai: “digli se opererà, che
ritardi fino a Natale”. Allora riflettei: “Potrebbe essere maligno, e se si diffonde,
sapete, è una cosa cattiva. Si addentra nei reni e se è maligno vi ucciderà. Perciò
allora pensai: “Che posso fare?”
38. E Meda disse: “Bene allora telefonami”. Il giorno in cui stavo a Shreveport…
(sarebbe stato il giorno dopo) quando era a Shreveport, lei doveva andare a farsi
l’esame. E così ci andò con la signora Norman; la sorella Norman, che tutti voi
conoscete; la gente che viene qui al Tabernacolo; ella sarebbe andata con lei da
questo specialista. E così lei disse: “Aspetta finché terrai la prima sera e poi ritorna,
perché c’è una differenza di due ore di tempo, poi telefonami quando ritorni dopo
questa riunione, ti dirò cosa devi fare”. “D’accordo” dissi. Perciò me ne andai e il
mattino seguente prima di partire sarei andato a prendere Billy e Loyce (sono
entrambi seduti presenti) e sempre… c’era là un vecchio sgabello che il fratello
Palmer aveva ricoperto per noi qui non molto tempo fa e su cui andavamo sempre a
pregare qualunque cosa noi… oh, un poggiapiedi ottomano, come sapete,
andavamo là a pregare quando andavo alla riunione; chiedevamo a Dio d’aiutarci.
39. Ero stato là
Sapete, molti di
una casa vuota.
Quando mi misi
un paio di giorni ed ero triste. I bambini e lei se ne erano andati.
voi sono al corrente che una volta dovetti passarlo, di ritornare in
Solo, avevo seppellito mia moglie Hope. Era tutto come una volta.
giù, pensai: “Bene, pregherò e poi prenderò Billy e Loyce e andrò
avanti”. Così mi inginocchiai per pregare e dissi: “Signore, mi mancano qui da
stamattina”. Dissi: “Ti prego che Tu li aiuti e li benedica sì che possiamo ritornare di
nuovo in questo luogo. Essi non ci sono perché Tu mi hai mandato laggiù tramite
una visione e l’hai adempiuta; ed ora, aspetterò di vedere ciò che mi dirai di fare in
seguito”. Dissi: “Ti prego che Tu le sia misericordioso”. E aggiunsi: “Aiutami nella
riunione (che si terrà) là. Io Ti dico Signore: Non lasciare che sia maligno. Fa che il
dottore aspetti fino a dopo il primo dell’anno per toglierlo. Detesto di vederla…” Dissi:
“Signore, ella non voleva intendere quello che fece quel mattino. Non voleva
intenderlo”. Dissi: “Signore, non una volta lei ha mai detto una parola sul fatto che mi
reco alle riunioni e sto (via) per mesi, o comunque sia, non una volta ha lei mai
aperto la sua bocca in merito. Lei ha sempre mandato i miei vestiti in lavanderia ed
ha lavato le mie camicie, e mi ha tenuto tutto pronto perché andassi alla riunione. E
per di più, lei si chiede come può servire Dio”. Voi donne, quando servite vostro
marito, voi servite Dio. Naturalmente! E ora… e quando poi venivo tutto stanco ed
esausto, la gente veniva da ogni parte e dovevo uscire da qualche parte per andare
a pescare o a caccia. Per questo molte donne non l’avrebbero sopportato. Lei che
faceva? Mi preparava gli abiti per andare a caccia perché io uscissi e mi lasciava
andare”. Dissi: “Signore, lei non ne aveva l’intenzione”. E aggiungevo: “Essa ha
dovuto essere aperta tre volte a causa di tre tagli cesarei”, e continuavo: “Signore,
detesto di vedere che le accada qualcosa”.
40. Proprio allora sentii qualcosa in camera. Alzai lo sguardo, e una Voce disse:
“Alzati!” Dissi: “Ora quello che tu dirai: avverrà!” Aspettai solo un minuto e dissi:
“Prima che la mano del medico la tocchi, la mano di Dio toglierà via il tumore ed
esso non sarà neppure trovato!” Per me era deciso. Non le telefonai. Andai a
prendere Billy e Loyce e ci recammo a Shreveport.
41. La sera seguente le telefonai. Ella era felice e mi disse: “Bill! Vorrei dirti…” (lei è
ora qui e può confermarlo). Doveva camminare zoppicando. Entrò nella camera con
l’infermiera e la signora Norman e indossò il vestito lungo per l’esame. Il medico uscì
e lei riuscì a malapena a salire sul tavolo (operatorio) tanto grosso era il tumore che
le pendeva. Il dottore entrò e le parlò, andò per sollevare il lenzuolo per toccarla, e
appena prima che la sfiorasse, esso la lasciò, e il medico non sapeva da quale parte
stava. “Aspettate un momento!” Disse. Con gli schemi interni e tutte le immagini e
tutto il resto, non ne riuscì a trovare traccia! La esaminò più volte. Egli dichiarò:
“Potrei non essere capace di spiegarlo, però, signora Branham, quel tumore non c’è
più!” E lei da allora non ha più avuto un sintomo. Di che s’è trattato? Notate l’esatta
maniera in cui mi disse: “Prima che la mano del medico possa toccarla!” Un secondo
e la sua mano l’avrebbe toccato. Quanto è perfetta la Parola del Signore!
42. Ora, la c’è mia moglie, e siamo entrambi davanti a Dio. Ma prima che la mano
del medico potesse perfino toccare il suo corpo, sulla via mentre andavo da lei,
qualcosa accadde. Il tumore si dipartì. E non poterono neanche… Egli disse - credo
che sia avvenuto così, vero, cara? “Vorrei rassicurarla, signora Branham”, è in
questa esatta maniera che lui lo disse? È vero “quel tumore non c’è più. Lei non ha
nessun tumore”. Che cos’è stato? Proprio esattamente secondo la Parola del
Signore. Amen. Questa è la quinta volta. Cinque è il numero della grazia. Anche un
numero di fede. Non ho dubbi nella mia mente. So che c’è il terzo Ministerio e so
quel che fa. Siate ora riverenti; state proprio zitti. Arriverà presto l’ora in cui Dio farà
delle grandi cose per noi. Chiniamo adesso i nostri capi per una parola di preghiera.
Signore Gesù, l’ho visto su altre persone ma quando venne alla mia preziosa moglie
- avvenne in casa mia allora, Signore. Lo vidi coi miei stessi occhi, lo sentii con le
mie stesse mani, perfino 16 anni prima che ci fosse, Signore, fu noto e rivelato da
Te. Quando tutto è espresso, dev’essere fatto. Tu me l’hai mostrato, Signore, allora
affinché la mia fiducia (sia) in ciò che Tu hai fatto per la gente, e Tu me lo faccia
sapere, sì che io possa aiutarli. Tu l’hai portato a compimento nella mia stessa casa.
Quello fu il primo ministerio. Ed ora il Terzo Ministerio ha confermato il primo
ministerio.
43. Ti siamo riconoscenTi, Padre. Perdonaci i nostri difetti. Siamo un popolo umile.
Siamo incolti, più o meno gente illetterata, ma siamo così grati che abbiamo un
grande Onnipotente Iddio, che ci sorveglia e Si cura di noi perché noi non sappiamo
come badare a noi stessi. Ci affidiamo a te. Ora Padre, Ti prego che Tu possa
aiutarmi, in questo Terzo Ministerio, o Signore, come hai detto in merito negli ultimi
due anni, mostrandolo su segni, su monti e così via, e l’hai fatto venire. Ora, stavo
osservando per vedere che cos’era finché non sia completamente confermato. Ora
io Ti prego Padre, che Tu mi aiuti ad essere più riverente con ciò che c’era prima. E
possa Tu ottenere gloria, com’è giusto su questo stesso pulpito, dove fu parlato il
Primo, il Secondo, ed ora il Terzo. E quel che Tu dicesti deve venire a compiersi
esattamente come hai detto. Noi Ti crediamo, Signore Dio.
44. Aiuta ognuno di noi a gettare via la nostra incredulità e le nostre superstizioni,
affinché possiamo stare nella presenza dell’Iddio Vivente, sapendo che lo stesso Dio
che tolse quel tumore da mia moglie, la quale è ora seduta presente - fu confermato
da alcuni fra i più elevati della scienza medica che vennero nel paese i quali
l’esaminarono, poi osservarono e ne ripresero l’immagine, ed ora è scomparso. Tu
sei Dio, e non c’è nessuno oltre a Te. E Ti amiamo perché ci hai permesso di
diventare Tuoi servi. Fa che possiamo servirTi con rispetto e onore per tutti i giorni
della nostra vita. Concedilo Signore. Possa io essere in grado, con la mia famiglia e
tutte queste persone di poter essere luci risplendenti, sale salato che creerà sete in
altri d’amare questo Gesù, che ha fatto così tanto per noi.
45. Ora, mentre apro la Parola per leggerla per un breve testo e poi prego per i
malati, aiutami, Signore. Parlaci e sana gli infermi, nel nome di Gesù noi Ti
preghiamo. Amen. Ho tempo? Se mi affretto molto velocemente per un testo qui vorrei che ora leggeste o lo annotaste o come gradite fare. Il primo si trova o lo
annotaste o come gradite fare. Il primo si trova nel libro dei Numeri 21:5-19. E
vogliamo leggerlo:
E il popolo parlò contro Dio e contro Mosè, dicendo: “Perché ci avete fatti salire fuori
d’Egitto per farci m orire in questo deserto? Poiché qui non c’è né pane né acqua, e
l’anim a nostra è nauseata di questo cibo tanto leggero”.
Allora l’Eterno m andò fra il popolo de’ serpenti ardenti i quali m ordevano la gente,
e gran num ero d’israeliti m orirono.
Allora il popolo venne a Mosè e disse: (Confessione. Osservate)… “Abbiam o
peccato, (Vedete? Questa è la prima cosa per la guarigione, prima la confessione.
‘Abbiamo peccato.’)... perché abbiam parlato contro l’Eterno e contro te; prega
l’Eterno che allontani da noi questi serpenti. E Mosè pregò per il popolo.
E l’Eterno disse a Mosè: “Fatti un serpente ardente, e m ettilo sopra un’antenna; e
avverrà che chiunque sarà m orso e lo guarderà, scam perà.”
Mosè allora fece un serpente di ram e e lo m ise sopra un’antenna; e avveniva che,
quando un serpente aveva m orso qualcuno, se questi guardava il serpente di
ram e, scam pava.
46. Ora, vorrei leggere pure un passo scritturale da Zaccaria al 12° capitolo, versetto
10.
E spanderò sulla casa di Davide e sugli abitanti di Gerusalem m e lo Spirito di
grazia e di supplicazione; ed essi riguarderanno a m e, a Colui ch’essi hanno trafitto,
e ne faran cordoglio com e si fa cordoglio per un figliuolo unico, e lo piangeranno
am aram ente com e si piange am aram ente un prim ogenito.
47. Ora come un argomento tratterò: Guardate a Gesù; distogliendo lo sguardo dal
mondo a Gesù. Mosè fece un serpente, e qui il profeta più tardi stava parlando su
cosa sarebbe accaduto; guardate a Gesù. La Bibbia lo afferma in Isaia 45:22, dove
troviamo che Dio dice: “Guardate a Me… tutte le estremità della terra”. (Traduz.
versione della Bibbia letta dal fr. Branham, simile alla G. Diodati. - Ed.) E allora,
quando la terra è giunta alla sua fine o il sistema della terra è giunto alla sua fine, il
popolo guarderà a Lui. Ora voi potreste dire: “Noi l’abbiamo sentito generazione
dopo generazione. L’abbiamo udito da tanto tempo”. Questo è vero. È stato
predicato da tanto tempo; molti ministri, a migliaia hanno trattato questo stesso testo.
Ma ecco la cosa che vorrei chiedervi stasera per questi prossimi pochi minuti. Ma
quando guardate… La domanda è: Che cosa vedete quando guardate? Che cosa
vedete quando guardate? Dipende solo da ciò per cui state guardando. Ora Egli
dice: “Guardate a Me… tutte le estremità della terra”. Mosè innalzò il serpente e
chiunque mai guardava era sanato. Ora, dipende da che cosa state guardando.
48. Ho visto persone entrare per le riunioni in quest’ultimo giorno, che potevano solo
esser capaci di stare (o sedere) nella riunione per circa uno o due minuti. Era tutto
ciò che riuscivano a sopportare. Non potevano sopportarlo. Non dimenticherò mai…
Spero che non si rifletta su qualcuno dello Yowa. Quando tenni la riunione a
Waterloo… il fratello Lee Vayle era qui stamane, non so se è qui stasera oppure no.
Sei qui, Lee? Stamattina era qui. Sì, in sala registrazione. D’accordo. Il fratello Lee
ed io abbiamo fatto tutto ciò che potevamo, e offrimmo una colazione libera
all’associazione ministeriale, solo per venire a parlare loro. Il fratello Lee Vayle,
naturalmente, è uno studioso e un dottore in teologia. Ha davvero meritato la sua
laurea. E allora ho cercato di fare in modo che parlasse davanti a questi luterani,
presbiteriani e così via, ma egli disse: “No, contano su di te perché lo faccia tu”.
49. Bene, andai giù ed esposi il mio testo, davanti a questi ministri, dopo che
avevano finito di mangiare. Considerai il tema: Io non fui disubbidiente alla visione
celeste. Non avevo ancora letto la Scrittura che vidi uscire due dalla porta. Così
cominciai col dire come Paolo nel suo tempo, aveva uno strano (o particolare)
ministerio - ed ora lui sta davanti ad Agrippa e dice che non è stato disubbidiente altri due o tre si alzarono. Al momento in cui potevo dire qualcosa sul testo, ce
n’erano solo tre o quattro seduti là. Si erano alzati tutti e se n’erano andati. La
ragione è questa: Alcuni vanno a una riunione quando sentono parlare di un
evangelista - la maniera in cui si veste ha qualcosa da fare con la gente. Se lui
indossa il giusto tipo di abiti, alcuni di loro - l’ho sentito dire da uno psicologo l’altro
giorno, il dottor Narramore, un fine uomo, un uomo Cristiano, il suo programma è
sempre sul “Kair” - egli dice: “Il modo per dire se un uomo ha perso il senno è
quando lui non si veste secondo il suo carattere o la sua inclinazione”. (Sapete come
lui deve comparire davanti al pubblico). Quello era un segno per cui lui ha perso il
senno.
50. Bè allora io sono stato pazzo per tutta la mia vita dunque, perché indosso tute da
lavoro e altro, vedete. Perciò - si adatta alla mia posizione. In altre parole, io devo
vestire come un uomo di chiesa per essere un uomo di chiesa. Io non credo che
Gesù vestisse come un uomo di chiesa. Egli vestiva come un uomo ordinario. Egli
andava in mezzo agli uomini e non aveva niente di elegante (o raffinato). Ma ciò
riguarda, guardate, le idee dell’uomo; ora in quanto a quest’uomo mi chiedo cosa ne
avrebbe pensato il medico di quando a un profeta nella Bibbia fu ordinato di
spogliarsi dei suoi vestiti e di camminare nudo davanti alla gente. Sarebbe stato un
vero pazzo allora, no? Ma Dio gli aveva detto di farlo. Un altro dovette giacere su un
fianco per 390 giorni, credo che fosse, stendendosi da un lato - da una parte; poi si
girò dall’altra parte e mangiò un piatto di lenticchie che s’era preparato là; era andato
e aveva visto tale roba l’aveva raccolta insieme e se ne era cibato per tutto quel
tempo, allungandosi e prendendone una manciata per mangiare, giacendo su un
fianco per segno. Quanto lontano la gente può andare realmente dalla Parola di Dio.
51. Essi diventano solo così istruiti al punto che la cultura li allontana da Dio.
Quando un uomo parla dell’istruzione che ha ricevuta, so che quella è proprio la
distanza che lo separa da Dio. La laurea d’un dottore (non dico questo contro il
dottor Vayle perché lui non è di quel genere) ma di solito, quando un uomo ottiene
una laurea di dottore, per me ciò significa solo che lui è di tanto lontano da Dio - a
meno che non possa attenersi alla Parola e a Dio. Ora noi vediamo che alcuni
vengono per sentire in che modo parlate. Quando vengono per vedere… voi parlate
della guarigione divina e del Signore; se un uomo non è un genio caratteristico e
colto, la gente proprio non può sopportare di sentirgli usare parole come “his” e
“hain’t” e vocaboli del genere. Pensano proprio che questa maniera è lontana da Dio.
Invece Gesù parlava un linguaggio semplice al punto che oggi ciò ha confuso i
professori perché essi cercano d’interpretarlo secondo gli insegnamenti dottrinali, e il
linguaggio di quel tempo era un linguaggio di strada. Perciò… Non c’è molta
differenza anche qui nei nostri Stati Uniti. Io telefonai dalla Florida a New York e
dovetti prendere una donna qui di San Louis perché traducesse tra questa ragazza
del sud e la giovane del nord. Tanta era la differenza. Certo.
52. Ora il fatto è che la gente osserva tali cose - i modi di parlare invece della Parola.
La Parola che viene manifestata è l’evidenza che Essa è giusta - la Parola che viene
manifestata. Non guarderanno mai a questo. Dovete avere un concetto intellettuale,
da sapere. Vanno in seminario e apprendono come chinarsi, come stare in un posto
e tutto; ciò soffocherebbe a morte un ministro che sia veramente riempito con lo
Spirito Santo. Ora, ciò è intellettuale. Questa è la condizione in cui tutta la nazione si
trova. È un concetto intellettuale di Cristo. È questo ciò che essi cercano (o si
aspettano). E se Cristo è in voi, voi dovete essere uno studioso, dovete essere un
intellettuale, perché questo è ciò che pensano che Cristo sia. È un’altra cosa! Essi si
formano le proprie opinioni di come Egli dovrebbe essere - la loro idea personale,
invece di prendere quello che la Parola dice. Questo è il modo - quando guardano e
vedono pure Gesù stesso, mancano di riconoscerLo. Lo fecero il giorno della
Pentecoste. Lo fecero quando Lui era in carne. Lo fecero quando Lui era nella
mangiatoia. Lo fecero quando Lui stava sulle strade di Gerusalemme. Lo fecero
quando Lui era sulla croce ed Egli era l’adempimento di questa Parola, e
ciononostante essi sapevano che il Messia scendeva da una corsia dal Cielo e tutto
il resto, e stavano sbagliando perché ciò era il concetto intellettuale e fallirono di
vederLo (benché) Lo stavano proprio guardando.
53. Così è oggi. Che cosa vedete quando guardate? Uno sguardo per vedere…
quando Lo guardano, osservano per vedere un grande intellettuale fondatore di
chiese, qualcuno che possa realmente produrre un credo che causi che tutta la
gente cada per questo “credo”, una cosa o l’altra - ecco cosa osservano quando
guardano. Quando guardano danno un’occhiata per vedere una favola come Santa
Claus (Babbo Natale). Leggono la Bibbia e dicono: “Oh, questo è qualcosa di
leggendario. È solo qualcosa che ha scritto un uomo”. Ecco ciò che essi… Perché
l’opinione che prendete dalla Bibbia è quel che prendete di Lui, vedete. Si dà uno
sguardo per vedere un bambino. Si guarda e si vede un coniglio oppure Babbo
Natale. Uno sguardo per vedere un libro storico che riguardava ieri e non oggi. Ma la
questione è: Che cosa vedete quando guardate?
54. Così molti di voi che affermate d’avere lo Spirito Santo, guardate e vedete la
seconda persona d’una trinità, quando essa non è neanche menzionata nella Bibbia!
Non c’è una tale cosa. La parola trinità non è neppure contenuta nella Bibbia. Ma
eppure quando guardate a Gesù, voi Lo considerate come la terza persona o la
seconda persona di una trinità. Ed è questa la ragione per cui avete fallito. Sapete
quello che Egli dice? “Io sono Dio e non ce n’è altri oltre a Me”. Dipende da che cosa
state guardando. Se volete considerare una giovane “mascotte”, un vecchio con la
barba e via dicendo, se questo è il modo in cui guardate a Gesù come se fosse una
persona diversa da Dio, voi state guardando falsamente. Non lo vedete. Qui non
molto tempo fa avevo un binocolo da campo. Stavo cercando d’osservare
un’antilope cioè un’antilope su un campo, e mio figlio stava tentando di mostrarmela.
Egli è piuttosto giovane. Allora mi disse: “Papà, prendi questo binocolo, proprio
laggiù c’è un’antilope”. “Riesco a vederla col mio occhio naturale” dissi.
55. Egli mi disse: “Prendi questo binocolo”. Quando guardai, vidi almeno dieci
antilopi ma il binocolo non era messo a fuoco. Quando lo misi a fuoco, tutti e dieci
diventarono una. E se voi metterete a fuoco la vostra mente sulla Parola di Dio, i tre
diventeranno Uno. Invece il vostro binocolo ecclesiastico non è messo a fuoco
quando cercate di farne tre di Lui. Egli è Uno. Dipende da che cosa state guardando.
Cosa vedete quando guardate? Ricordate, potete vederLo solo mentre guardate
attraverso la Parola. Non potete guardare a Lui attraverso un libro di testo. Non
potete guardare a Lui attraverso un credo. Ci vedrete due o tre dei e tutto il resto, in
quei credi. Ma guardate a Lui attraverso la Parola e vedrete che Egli è l’Emmanuele:
Dio fatto carne in mezzo a noi. Egli dice: “Io sono Dio e oltre a Me non ce n’è altri!”
Egli è Dio. Il profeta Isaia una volta guardò e quando vide Gesù (il mio argomento è
Guardando a Gesù - Guardate a Gesù) quando Isaia distolse lo sguardo dal mondo
per vedere Lui, disse: “Vedo un Consigliere, un Principe di Pace, l’Iddio Potente, il
Padre Eterno. Ecco quello che Isaia guardò e vide.
56. Una volta Daniele vide la fine del Regno Gentile. Egli vide l’immagine che
Nebucadnetzar aveva sognato. Egli vide il susseguirsi dell’uno e dell’altro mentre
veniva giù. E quando lui guardò per vedere ciò che doveva succedere alla fine quando vide Gesù - Egli era una Pietra, staccatasi dal monte senza (opera di mani)
che frantumò il regno Gentile. Nebucadnetzar gettò nella fornace ardente tre ragazzi
ebrei che credevano in Dio e stavano sulla Parola. Se dovevano morire per Essa,
avrebbero resistito in ogni modo - (era) solo una piccola cosa il piegare il loro
ginocchio in un’altra maniera. Ma quando egli guardò e vide Gesù, il Quale era il
Quarto Uomo che si trovava nella fornace ardente, ciò trattenne tutto il calore dai
Suoi servi obbedienti. Ecco quello che Nebucadnetzar vide.
57. Un giorno Ezechiele guardò per vederLo e Lui era una ruota attraversata da
un’altra ruota, su nell’aria. Egli era il centro (o fulcro) della ruota, a cui ogni raggio
era fissato. Amen! La ruota grande scorreva per fede ma la ruota piccola girava
tramite la Potenza del Signore. Ecco chi vide Ezechiele quando guardò. Un giorno
Giovanni il Battista guardò e quando lo fece vide una Colomba, ed una Voce disse:
“Questo è il Mio diletto Figliuolo in cui Mi sono compiaciuto di dimorare”. Questo è
quello che lui vide. Allora egli vide che Gesù e Dio erano la stessa Persona, perché
lo Spirito scese dal Cielo come una Colomba dicendo: “Questo è il Mio diletto
Figliuolo nel quale Mi sono compiaciuto di dimorare”. Questo è ciò che lui vide.
Notate, Egli Si identifica in quel modo. Noè, quando guardò per vederLo Noè vide il
giusto giudizio di Dio venire sul popolo di questo mondo che aveva rigettato la Sua
Parola. Questo è quel che Noè disse quando guardò.
58. Mosè quando guardò, vide un cespuglio ardente. La Colonna di Fuoco fu
riportata in un cespuglio e quando Mosè giunse vicino ad Essa Egli gli disse: “Togliti i
calzari perché Io sono!” Ora se voi valutaste questa Parola “Io sono”, Essa è al
passato, al verbo presente e al tempo futuro. Io sono - Eterno, vedete. Io sono; lui
vide l’Io sono. Questo è ciò che vide nel cespuglio ardente. Israele guardava al
serpente di rame che Mosè aveva costruito e vedeva la sofferenza di Cristo per il
giudizio del malato, perché noi sappiamo che il serpente parlava di un’espiazione.
Gesù era quell’espiazione. “Come Mosè innalzò il serpente di rame nel deserto, così
pure il Figliuol dell’Uomo deve essere innalzato” - per lo stesso scopo. Perché? Essi
avevano peccato e si erano ammalati. Quello era per togliere i loro peccati e per le
loro infermità e Gesù fu ferito per le nostre trasgressioni, per le Sue lividure siamo
stati sanati. (Se) togliete la guarigione divina da Cristo voi tagliate in due
l’espiazione.
59. Che cosa vedete quando voi guardate? Lo vedete? Vedete che Egli fu ferito per
le nostre trasgressioni, e per le Sue lividure noi siamo stati guariti. Quando voi
guardate potete voi vederlo? Oppure potete vedere solo una parte dell’espiazione?
Potete vedere le due parti d’essa quando guardate? Se la guardate attraverso il
credo (o dottrina umana) vi diranno: “I giorni della guarigione sono passati”. Ma se
guardate ad essa attraverso la Parola vedrete che Lui è lo stesso ieri, oggi e in
eterno. I discepoli guardarono a Lui quando si trovarono nel mare in tempesta videro
venire l’unico aiuto che poteva soccorrerli.
60. Marta guardò a Lui in tempo di morte e vide che Egli era la risurrezione e la Vita.
Amen! Marta Lo vide in tempo di morte quando guardò a Lui - Egli era stato rigettato
dal popolo di lei; era stato rifiutato. Ella Lo aveva anche mandato a chiamare ed Egli
non andò al fratello di lei, ma quando alla fine Egli venne, ella andò e cadde giù
cosicché potesse guardare a Lui, ella vide (o scoprì) che Egli era sia la risurrezione
che la Vita. Amen! Jairo fece la stessa cosa - egli era un credente segreto ( oppure
credeva in segreto), un piccolo presbiteriano, metodista, battista che credeva
realmente benché non poteva muoversi a causa che la sua denominazione non
glielo permetteva perché sarebbe stato scomunicato. Ma la sua unica figliuola
giaceva in punto di morte e lui doveva andare. Tuttavia quando Lo trovò, vide che
Egli era la Risurrezione e la Vita. Quando Lo mandò a chiamare, un messaggero
venne a dirgli: “Non infastidire il Maestro perché la fanciulla è già morta”. E il suo
piccolo cuore venne quasi meno ma Lui disse: “Non ti ho detto che se solo crederai
tu vedrai la gloria di Dio?” Jairo scoprì (o vide) che Egli poteva risuscitare i morti,
quando Lui guardò a Gesù.
61. L’affamato guardò a Lui e trovò cibo nutriente per vivere. Quello era naturale.
L’affamato spirituale può guardare a Lui e scoprire che Egli è il Pane della Vita. Il
ladrone morente guardò per vedere quel che poteva vedere e in Gesù trovò il Suo
perdono. “Signore, ricordati di Me quando entri nel Tuo Regno”, e Gesù disse: “Oggi
tu sarai con Me in Paradiso”. Questo è quello che lui vide nell’ora della sua morte. Il
malato guardò a Lui e vide il Guaritore. Il cieco guardò e poté vedere. Dipende allora
da ciò che state guardando. A cosa state guardando? Pietro e Natanaele
guardarono e videro manifestata la Parola promessa dal loro profeta Mosè. “Il
Signore vostro Dio susciterà un Profeta come Me e il popolo si affiderà a Lui e tutti
quelli che non Lo crederanno e non daranno ascolto a tale Profeta, saranno recisi
d’in fra il popolo”.
62. E quando Pietro entrò nella Sua presenza, Gesù disse: “Il tuo nome è Simone e
sei il figlio di Giona”. Egli seppe proprio allora, quando per la prima volta guardò a
Gesù, che là c’era l’adempimento di ciò che la Parola di Dio diceva che Egli sarebbe
stato. Io mi chiedo se avete voi trovato la stessa cosa quando per la prima volta
avete guardato a Lui! Mi chiedo se si è la Parola promessa manifestata a voi quando
avete guardato a Lui? Natanaele era appena entrato nella presenza di Gesù con un
piccolissimo dubbio; scopriamo che Filippo era andato e gli aveva detto: “Vieni a
vedere chi abbiamo trovato”. E Natanaele venne e gli disse: “Chi è?” Quello replicò:
“E’ probabile che sia Colui che prega per i malati”. Lo pressò affinché Lui potesse
darGli uno sguardo. E quando lui Lo guardò, Gesù dichiarò: “Ecco un israelita in cui
non c’è frode”. Egli chiese: “Rabbi, quando Tu mi hai mai conosciuto?” Egli rispose:
“Prima che Filippo Ti chiamasse, quando eri sotto il fico, Io t’ho visto!”
63. Cosa trovò allora Natanaele? Egli scoprì che là c’era il Re d’Israele. Disse: “Tu
sei il Figliuol di Dio! Sei il Re d’Israele. Questo è quel che lui vide quando guardò.
Egli fece sì che l’interpretazione della Scrittura fosse portata alla Luce davanti a lui.
Egli lo vide, era lo stesso passo della Scrittura che Mosè, il profeta unto, aveva detto:
“Egli sarà un profeta come me”. Una volta la donna al pozzo diede uno sguardo e
che cosa vide? Ella lo espresse in città. Disse: “Venite a vedere un Uomo che mi ha
riferito le cose che ho fatto. Non è questo il vero Messia?” Quando ella diede il primo
sguardo a Gesù Cristo, vide il Messia. La gente oggi può guardare alla stessa cosa e
la definisce telepatia mentale. La chiameranno spiritismo; la chiameranno con ogni
sorta di nomi diabolici con cui possono chiamarla, perché non sanno che ciò che
stanno sperando di trovare. Amen. Non capiscono. Stanno sperando di trovare un
credo. Stanno sperando di trovare un genio che metta la chiesa in ordine. Stanno
sperando di trovare più membri e mancano di vedere il benedetto Signore Gesù
Cristo nella Sua Parola identificata. Questo è vero.
64. Dipende da quello che state sperando di trovare. Se state sperando di trovare
l’adempimento della promessa d’oggi, la vedrete; ma se state sperando di trovare un
intellettuale o qualcosa che hanno sempre sperato di trovare: un grande fondatore,
uno storico, un’altra persona, qualcosa d’altro, voi mancherete di vederLo. Quando
però voi guardate a Lui attraverso la Parola, la Parola dichiara chi Lui è! Egli
rivendicò (o stimolò) la gente del Suo tempo perché facesse queste cose. Non
riuscirono a vederLo. Egli disse: “Voi ciechi guide di ciechi! Affermate che Mosè, era
vostro profeta. Se aveste conosciuto Mosè avreste conosciuto Me. Mosè scrisse di
Me”. Ed erano troppo ciechi per vederlo. Guardavano proprio ad Esso ma erano
troppo ciechi per vederLo. Sto per collegarmi a quel riflesso abbagliante (della
predica) di stamattina per alcuni minuti. Essi stanno guardando e non sanno che
cosa stanno sperando di trovare perché hanno un’idea sbagliata di quello che stanno
cercando di trovare. Come sapreste cosa volete trovare se non avete saputo quello
che speravate di trovare? Come andreste a cercare una zucca se non ne avete mai
visto una né avete mai sentito parlare d’essa? Come andreste a procurarvi un
cocomero se non avete mai saputo che ci sia una tale cosa e se non ne conoscete la
forma? Infatti potreste trovare una tinozza e pensare che sia un cocomero. Potreste
trovare qualcos’altro. Potreste trovare un blocco (di qualche cosa) o un ceppo e
pensare che sia un cocomero. Ma voi dovete sapere quello che sperate di trovare. E
l’unico modo per cui mai saprete cosa sperate di trovare - se sperate di trovare Gesù
guarderete alla Parola perché Egli è la Parola… (Parte non registrata. - Ed.)… i padri
che reclamavano quando Dio mandò i profeti, li si mise nella tomba. Essi uccisero i
profeti. “Tutti quelli che venivano”. Gesù disse: “Chi di loro i vostri padri non
lapidarono? E le loro opere di vostro padre le fate (pure) voi”. Amen! Uomini giusti,
uomini santi, uomini su cui non potevate puntare il dito, eppure Egli li chiamò
serpenti e diavoli! Che state sperando di trovare? Se state sperando di trovare
qualche persona pia - alcuni pensano che poiché lo Spirito Santo agirebbe per
mezzo vostro, dovrebbero esserci intorno persone religiose (o pie) e neanche…
questo non è lo Spirito Santo. Dio non tratta per mezzo di simili angeli o supposti tali,
Dio tratta per mezzo d’uomini. La Bibbia dice: “Elia era un uomo soggetto alle
passioni come lo siamo noi”. Ma voi non potreste essere con lui finché non avete
visto Gesù. Quando si parlò della guarigione di quell’uomo in merito a Pietro e
Giovanni alla porta detta “Bella”, quelli si accorsero che essi erano ignoranti e incolti,
però s’accorsero pure che erano stati con Gesù perché la Sua Vita si stava
riflettendo attraverso loro. Ora, dipende da ciò che state guardando. La donna aveva
letto la Bibbia. Essa sapeva che c’era in arrivo un Messia e sapeva ciò che il Messia
avrebbe fatto. E non appena Gesù le disse: “Portami da bere”, ella replicò: “Non è
usanza”. Egli era solo un Uomo ordinario. Ora, se Lui fosse stato seduto là con
addosso un grande turbante e ogni sorta d’ornamenti su di Sé, (come) una persona
santa, la donna avrebbe detto: “Bè, ecco un sacerdote”, e sarebbe andata oltre,
oppure “ecco un certo tipo di rabbino”, e sarebbe andata avanti. Ministro, una cosa o
l’altra… oggi vidi venire un uomo per mangiare (dove anche io mi reco a mangiare) il
quale entrò e aveva croci in abbondanza, e altro, su di sé, il che è una buona cosa
certe volte per quelle persone che ce l’hanno. Io penso che dovreste vivere una vita.
Non dovete avere tanti vestiti ecclesiastici per dimostrare chi siete. A volte essi
bevono, si comportano molto (male), fumano sigarette e tutto il resto e devono
persino indossare vestiti ecclesiastici affinché si sappia se sono ministri oppure no.
Questo è vero. Io vi dico che i vestiti ecclesiastici da indossare per un uomo sono il
battesimo dello Spirito Santo. Questo vi identificherà come foste (o siete) con Gesù.
Ora, scopriamo che dipende da ciò che state sperando di trovare: un bell’abito, ben
azzimato, qualche specie di turbante. Non Lo vedrete mai perché Egli era solo un
Uomo ordinario. Dio tratta con l’uomo. Gesù era un uomo. Dio era nell’uomo, ed Egli
era Dio. Ora, scopriamo che questa donna, quando vide questo segno misterioso
per cui Lui poteva dirle ciò che lei aveva fatto che era male, o ciò che c’era nel suo
cuore, ella seppe proprio allora che era il Messia. Perciò quando lei guardò a Gesù,
lei vide il Messia - il Messia!
65. Quali erano le opere del Messia? Sapere i segreti del cuore. L’avete afferrato
giusto? Mi chiedo se lo capirete. Se sperate di trovarLo stasera, cosa sperereste di
trovare? Egli sarebbe il medesimo. Il Messia è la Parola - la Parola. E la Bibbia dice
in Ebrei al 4° capitolo che la Parola di Dio è più affilata e più potente d’una spada a
due tagli e taglia fino alle scissure e discerne i pensieri che ci sono nel cuore. E
quando lei seppe che il Messia doveva essere quella Parola resa manifesta, e
poteva dirle ciò che in lei era sbagliato, riconobbe che era il Messia, non da come
era vestito, non dalla cultura che aveva ma per il segno che le mostrò - Lui era il
Messia. Quando vide Gesù, ella vide il Messia. Dio in un uomo come era stato
promesso per quell’epoca unta. Ma lo sapete? Molte di quelle stesse epoche di cui
ho parlato non videro mai tale cosa. Molti di quelli (o quelle) non lo videro. Lo stesso
è oggi. Molti non riconobbero Mosè - molti non riconobbero Elia. Molti non… Non li
riconobbero finché non se ne andarono. Allora, li riconobbero. L’incredulo vedeva ai
giorni di Noè solo… a cosa guardava l’incredulità? Vi dissi ciò che l’incredulo
vedeva; vediamo adesso che vedevano gli increduli. Nei giorni di Noè che cosa
vedeva l’incredulo laggiù quando guardava? Vedevano un fanatico che andava in
giro alla cieca su una cosiddetta barca. Questo è tutto ciò che vedevano - un vecchio
pazzo con lunghe basette bianche che aveva perso il senno, e contro le prove e le
indagini scientifiche affermava: “C’è dell’acqua lassù!” Bè, che pena provavano per il
poveretto! Passavano oltre a lui. “Presto sarà dichiarato matto. Ha perso il senno”.
Ma egli aveva la Parola del Signore. Egli ci si basava (o ci stava costruendo sopra) e
Dio stava mostrando l’evidenza che doveva venire il diluvio. Era un segno per loro.
Coloro che non credettero alla storia continuarono a vagare nelle tenebre, e finirono
per morire nell’acqua e sono sepolti all’inferno.
66. Una volta Faraone guardò. Che cosa vide? Che vide Faraone? Vide un fanatico,
un cosiddetto profeta, con molte cosiddette pretese di liberazione. Questo è tutto
quel che lui vide, un fabbricatore (di mattoni) di fango, uno schiavo che era sorto tra
il popolo e affermava da se che era mandato da Dio per compiere miracoli. Per cui,
ritenevano che questo tale aveva perso… Disse: “Fatelo continuare a delirare, fra
breve sarà dichiarato pazzo!” Ma Egli aveva il COSI DICE IL SIGNORE. I credenti:
Aaronne, Giosuè e molti altri vedevano Dio in Mosè. E Mosè compiva le opere di
Dio. Questa è la ragione per cui sapevano che Dio era in lui. Essi guardavano e
vedevano Dio in Mosè. L’uomo ricco guardò e vide esattamente chi Lui era, però
rifiutò di seguirLo perché amava troppo le cose del mondo per seguire Gesù. Chissà
quanti uomini ricchi di quel tipo ascolteranno questa predica registrata. Non occorre
che siate ricchi di denaro, no; potete essere ricchi di lussuria (o) ricchi dei piaceri di
questa vita. Ora quanti fra tanti uomini e molti giovani, quanti ragazzi non
venderanno la loro popolarità di reginette del sesso o di “Ricky” con un banjo o una
chitarra per uscire e divertirsi con un rock n’roll o qualche ballo che sono abili a
compiere? Quanti di questi esigerebbero le ricchezze della popolarità e si rifiutano,
quando siedono nelle riunioni e vedono agire la mano di Dio e proclamare la Sua
Parola? Quanti lo faranno?
67. Quello scelse la sua denominazione; avrebbe potuto vivere. Gesù era un
fanatico per la sua denominazione quindi Lui doveva o prendere ciò che Gesù
diceva oppure doveva prendere… perché non era andato dal suo sacerdote a dirgli:
“Che posso fare per avere Vita Eterna?” Egli sapeva che il sacerdote non conosceva
niente in merito. Così andò da Gesù e Gli disse: “Che cosa posso fare?” Gesù disse:
“Osserva i comandamenti”. (Ritornandogli la domanda). “L’ho fatto!” Ribatté lui. Egli
disse: “Osserva i comandamenti”. Quindi lui non aveva ancora Vita Eterna e si
rendeva conto di non averla. Voi potete osservare tutti i comandamenti e non avere
ancora Vita Eterna. Perciò Gesù disse: “Allora, se vuoi fare ciò che è giusto, vai a
vendere quello che hai e dallo ai poveri (e) vieni e seguiMi”. Questo era troppo per
lui. Noi troviamo che lui guardò e vide chi Egli era, ma nonostante ciò rifiutò
d’accettare e la sua prossima occhiata la dà nell’inferno, alzando lo sguardo e
vedendo Lazzaro nel seno d’Abrahamo.
68. Una volta Pilato guardò quando Glielo condussero. Non Lo aveva mai visto
prima: le Sue mani erano legate; il sangue Gli scorreva dalle spalle, una corona di
spine stava sul Suo capo. Pilato guardò e fu convinto perché un cavallo giunse al
galoppo lungo la strada e un cavaliere saltò giù e corse a dirgli: “Eccoti una lettera
che tua moglie ti ha mandato”. Egli la guardò ed essa gli diceva: “Pilato, mio caro
marito, non avere niente a che fare con quest’uomo giusto perché oggi ho sofferto
molte cose in sogno a causa di Lui”. Egli tremò; le sue ginocchia si toccarono e lui
disse: “Se Tu sei il Figlio di Dio, se Tu sei il Re, perché non lo dici? Sei tu il Re di
Israele?” Egli rispose: “Tu l’hai detto”. “Dicci la verità” replicò quello. Egli disse: “Per
questo fine sono nato”. E Pilato si meravigliò. Egli avrebbe detto… tutti avrebbero
dovuto implorare e piangere (o gridare) ai Suoi piedi. Egli disse: “Ho il potere di
ucciderti oppure di rilasciarti”. Lui replicò: “Tu non hai affatto potere se non ti è dato
dal Padre Mio”.
69. Sissignore, lui fu convinto che quello era più che un uomo. Era del tutto convinto
che era più che un uomo. Certo che lo fu. Ma che avvenne? La sua politica e la fama
erano troppo grandi. Egli Lo respinse. La sua popolarità era troppo grande. La
politica - la posizione della sua vita era troppo importante per accettare questo
fanatico. Io mi chiedo: quanti Pilati ascolteranno questo? La vostra posizione in una
denominazione sarà troppo importante per accettare il vero Signore Gesù. Stando
nella posizione in cui Egli oggi è. Il soldato romano alla croce guardò a Gesù. In
seguito la terra aveva avuto una prostrazione nervosa, era stata scossa al punto che
le rocce erano precipitate dal monte e il sole era calato nel mezzo della giornata e
s’era fatto buio - le stelle non erano uscite per dare la loro luce. E la terra esplose
con le rocce e vi fu un terremoto (mentre) la linea a zigzag del lampo spazzava i cieli
e la cortina del tempio si squarciò da cima a fondo. E la gente corse e gridò; non si
rendevano conto di cosa aveva avuto luogo. Quel soldato romano che aveva
contributo ad inchiodarLo, che gli aveva dato un colpo di spada (letterale - Ed.)
attraverso il suo cuore, allora guardò, però era troppo tardi. Egli guardò e credette
ma era troppo tardi perché lui credesse. Quello che egli aveva fatto aveva suggellato
la sua condanna. Lui aveva fatto scorrere la spada attraverso il cuore del Salvatore.
Era troppo tardi. Mi domando quanti romani oggi hanno fatto la stessa cosa e
faranno la stessa cosa. Un giorno potreste guardare ma potrebbe essere troppo
tardi. Molti di oggi verranno in quel giorno e avverrà allo stesso modo. Essi hanno
saputo.
70. Il fratello Wood fu qui ieri alla Società Slider, dico questo perché è pertinente a
questo messaggio. C’era là un cattolico romano; lui era andato per prendere del
calcestruzzo per la chiesa di qui, e quando lo fece, gli disse per che cosa lo voleva e
il cattolico romano gli domandò: “E’ il fratello Branham quello?” “Sì”. Disse: “Le dirò
una cosa, quando egli prega, Dio risponde!” Ci si chiede allora (se) sanno, vedendo
la conferma, che si tratta del vero Vangelo, non di me, un uomo che rappresenta
Cristo - è la Parola di cui stiamo parlando non dell’uomo.
71. Quello che sto cercando di dire è questo: Essi vedono la Parola chiaramente
confermata come Pilato e tutti gli altri, come il soldato romano, ma aspetterete voi
finché sia troppo tardi per fare qualcosa in merito? Quello avrebbe dovuto usare la
lancia in un altro modo. Le porte verranno chiuse, come fu ai giorni di Noè e allora
sarà troppo tardi. Potreste svegliarvi un mattino e dire: “Ho intenzione d’uscire da
questa confusione”. Non aspettate troppo a lungo. Fareste meglio a guardare e
vivere adesso. Lutero distolse lo sguardo dalla denominazione cattolica. Che cosa
vide? Una Colonna di Fuoco. Vide una chiesa indipendente. Wesley distolse lo
sguardo dalla denominazione anglicana. Egli vide la stessa cosa. Il pentecostale
distolse lo sguardo da tutte le denominazioni. Che cosa diventarono? Un grande (e)
potente popolo.
72. Che fecero ognuno di quelli? Quando i fondatori, Lutero, Wesley e altri, quando
ebbero distolto lo sguardo e visto ciò che quelli avevano fatto e si avviarono, i loro
figliuoli li seguirono, essi guardarono indietro da dove erano venuti (cioè) dalla
denominazione e riportarono quel gruppo di persone nella stessa confusione da cui
erano usciti! A che cosa state guardando? I fondatori guardarono dritto ma la gente
che li seguiva guardarono indietro a ciò da cui i fondatori erano usciti e fecero
esattamente ciò a cui i fondatori erano contrari - “l’Unto di Dio”. Sapete, devo
affrettarmi perché devo tenere la prossima fila di preghiera e so che molti di voi
devono mettersi in viaggio.
73. Un giorno io diedi uno sguardo. Vidi la Parola fatta carne. Vidi l’Alfa e l’Omega.
Non ne ho mai visto 3 - 4, o 5 ne ho visto Uno. Lo vidi come mio Salvatore. Lo vidi: la
Parola. Lo vidi: la Luce. Lo vidi: l’Iddio potente. Vidi Dio in Lui. Vidi la Colonna di
Fuoco. Vidi in Lui esattamente quel che la Bibbia dice che Lui era. Vidi che Egli era
l’Alfa e l’Omega; che era la Colonna di Fuoco; che era lo stesso ieri, oggi e in eterno.
Vidi che la Colonna di Fuoco disse a Giovanni: “La Sua presenza non verrà mai
meno…” (come disse a Giovanni laggiù) “la Sua infallibile presenza non vi lascerà
mai”. Fratello, (è) la mia opinione stasera - cantiamo quel cantico:
Guarda e vivi, fratello mio! Vivi! Guarda a Gesù adesso e vivi! Perché è testimoniato
nella Sua Parola, Alleluia! Guarda soltanto e vivi!
74. Guardate! Che cosa vedete? Vedete liberazione? Vedete quello che Egli è?
Guardate alla Parola e vedete cosa Egli era, poi, guardate alla medesima Parola e
vedete che Lui è lo stesso oggi come lo era un tempo. Egli è la raffigurazione
originale del simbolo (o antisimbolo) del serpente di rame nel deserto. Per la stessa
causa: peccato e infermità. Giuda diede uno sguardo una volta e quando guardò,
dopo aver fatto una vera occhiata a Lui, - in precedenza egli aveva solo guardato
alla ricchezza, alla borsa dei soldi, ma quando un giorno guardò e vide Gesù, sapete
cosa vide? Vide che era colpevole. Vide che non (era adatto o) non meritava di
vivere e si impiccò.
75. Un mattino, una delle più grandi mattinate di tutta la storia del tempo, (per
concludere, dirò questo) in Gerusalemme stava succedendo qualcosa, e tutto ad un
tratto un gruppo di soldati scese nella prigione. Posso sentire il tintinnio delle catene,
sentire la lancia che striscia per la strada. “Chi c’è laggiù?” Barabba era pronto a
morire; costui era un ladrone; non era affatto buono, era un ladro, un assassino e
doveva morire”. Per prima cosa sappiate che egli disse: “Bè, per me è tutto; stamane
avverrà la mia esecuzione”. Per prima cosa sappiate che la guardia aprì la porta:
“Esci, Barabba!” Egli venne fuori e disse: “Bene, immagino che sia la fine”.
76. Quello esclamò: “Barabba, sei completamente libero”. “Cosa? Io sono cosa?
Sono completamente libero?” “Sei libero ti dico!” Disse: “Vieni qui, Barabba, guarda
lassù. Vedi quell’uomo che muore lassù? Egli ha preso il tuo posto”. Mi chiedo se noi
tutti stasera potessimo guardare e vedere quel che Barabba vide! Qualcuno ha
preso il nostro posto. Egli fu ferito per le nostre trasgressioni, fiaccato per le nostre
iniquità, il castigo della nostra pace fu sopra Lui e per le Sue lividure io sono stato
guarito; voi siete stati guariti. Mi chiedo se noi, colpevoli, che dovremmo essere
malati, potessimo vedere in Lui la nostra liberazione! Voi che dovreste andare
all’inferno, vedete in Lui la vostra libertà, il vostro passaggio per il cielo. Mi chiedo se
potete vedere ciò che vide Barabba quel giorno! Egli disse: “Ancora un po’ e il
mondo non Mi vedrà più, ma voi Mi vedrete”.
77. O Chiesa! Se dunque Lui disse: “Voi Mi vedrete” è la prova che potete vedere
ancora. “Voi Mi vedrete, perché Io sarò con voi e anche in voi fino alla fine del
mondo”. Come Lo vedete? Come Parola. Egli è la Parola. Guardate alla Parola e
vedrete qual è la promessa, perché Egli è lo stesso ieri, oggi e in eterno. Quello che
Egli era quando camminava per la Galilea, è la stessa cosa che Lui è stasera a
Jeffersonville, la stessa cosa che Egli è al Tabernacolo Branham. Voi guardate per
vedere che cosa? Un fondatore? Un uomo denominazionale? Non lo vedrete mai in
Gesù. Guardate per vedere un gran sacerdote? Non Lo vedrete mai in Gesù. No.
Come vedete Gesù? Tramite la Parola di Dio che viene resa manifesta perché Egli
era la Parola di Dio manifestata. Quello che Egli era allora, Egli è stasera e lo sarà
sempre. Chiniamo i nostri capi solo un momento. Sarò breve.
78. Signore Gesù, la mia preghiera è di farmi distogliere lo sguardo dalle
preoccupazioni della vita. Signore, so che siamo solo gente comune e incolta. Non
abbiamo molto di questi beni del mondo ma Ti amiamo, Signore. E Ti parlo per
queste persone. Esse non si sederebbero in un posto simile comprimendosi e
schiacciandosi tra la folla, e siedono, soffrendo il caldo o gelando al freddo, e
vengono portando i loro figliuoli e i malati e i sofferenti, se (non) vengono qui per
vedere qualcos’altro oltre a Te. Tale gente, Signore, non verrebbe mai per vedere un
uomo. Ci sono tanti uomini per la strada, sono tutti uguali, ma essi vengono per
vedere “quell’Uomo”, quell’Uomo di Dio, che è Gesù di Nazaret, l’Iddio fatto carne.
79. Ora, Padre, Tu ce l’hai detto: “Ancora un po’ e il mondo non Mi vedrebbe più”.
Non importa quanto guardino, essi non Lo vedranno mai. Ma Tu dicesti: “Voi Mi
vedrete, il vero credente, perché Io sarò con voi e anche in voi, fino alla fine del
mondo”. Tu ci hai promesso che se noi avessimo guardato, avremmo visto. E Ti
prego stasera che Tu adempia ancora questa Scrittura per noi stasera affinché
possiamo guardare e vedere Gesù che Si rende a noi noto nello stesso modo in cui
ha sempre fatto: adempiendo la Sua Parola. Da ora in poi, Signore… ho in
precedenza fatto una dichiarazione e dico queste cose di vero cuore riguardo le
“fasi”, e Tu me l’hai detto; ed ora, misterioso per quanto possa sembrare, se solo
potessimo pizzicare la nostra coscienza interiore, e vedere che quelle cose non
potrebbero essere predette perfettamente come sono, a meno che non venga da
Dio.
80. Come abbiamo potuto noi vedere che la prima cosa ha avuto luogo? Come poté
aver luogo la seconda? Come poté aver luogo la terza? Come abbiamo potuto noi
stare qui, mesi prima che avvenisse e riferire cosa avrebbe luogo in Tucson, che si
sarebbero aperti i Sette Suggelli e avrebbero riportato i misteri e rivelato le cose
nascoste che Dio ha celato dall’inizio del tempo, e vederlo sia attestato che
testimoniato e scientificamente provato (?) Signore, Tu sei il nostro rifugio e la nostra
forza. Sei tutto ciò che abbiamo. E Ti ringrazio, Signore, perché sono parte di questa
grande economia dei Tuoi. Ti ringrazio perché sono un membro del Tuo Corpo,
insieme con molti qui che sono membri di quel Corpo - molti, in tutto il mondo nelle
varie chiese, che sono membri di quel mistico Corpo di Cristo.
81. Ogni volta che guardiamo noi vediamo Lui; Lo vediamo quando gli uccelli
cantano; Lo vediamo quando il sole sorge oppure quando tramonta; Lo sentiamo in
un canto; Lo osserviamo nel Suo popolo; Lo vediamo confermare la Sua Parola. O
Signore, Tu sei nostro Dio. Presto Ti invocheremo. Tu sei la nostra misericordia,
Padre. Perdonaci dei nostri errori. Signore, noi siamo alla fine del tempo. Vedo che
le porte si chiuderanno presto; le porte dell’opportunità - e mentre c’è la luce del
giorno e posso ancora entrare in uno di questi posti, Signore, aiutami ad andare. Sto
invecchiando; dammi forza, rinnova la mia giovinezza, Signore. Aiutami, affinché io
posso fare qualcosa adesso perché sto aspettando questo grande tempo a venire
che ci sarà qui. Aiutami, Signore, mentre me ne andrò si che io possa essere in
grado, in qualche modo di prendere quell’ultimo Seme predestinato che ritornerà al
Signore Gesù. Aiutaci o Dio.
82. E se sto ponendo un fondamento su cui un altro starà, accorda Signore che
avvenga presto. Affinché la Parola possa essere adempiuta. Il desiderio dei nostri
cuori è di vedere adempiuta la Tua Parola. Noi Ti amiamo. Noi Ti crediamo. In
mezzo all’incredulità, a gente che dubita, la generazione che abbiamo oggi, Signore
Dio, crediamo ancora che la Tua Parola non fallirà mai. Noi crediamo che cieli e terra
passeranno ma Essa non fallirà mai. Noi restiamo valentemente su questo. Ora,
Padre, per questo gruppetto che ha atteso: ci sono molti malati qui e possono
esserci alcuni non salvati - gente che è stata salvata e che non è stata ancora
riempita con lo Spirito Santo. Signore Dio, possa Tu entrare perciò in scena con la
Tua Parola di promessa sì che la gente guardi e veda Gesù e poi si pieghi e dia il
cuore a Lui. Possano i malati guardare e vedere che è impossibile che qualcos’altra
cosa sia fatta (se non tramite) il solo Dio, perché è la Sua Parola promessa.
Entrambi i messaggi che abbiamo avuto oggi, possano essere adesso confermati.
83. Tutto è nelle Tue mani, Signore e anch’io sono nelle Tue mani così come
l’assemblea. Opera attraverso di noi, Signore, per onorare il Tuo grande nome. O
Eterno, accordalo per la gloria di Dio. Amen. So che fa caldo ed ora vorrei cercare di
pregare per i malati, se mi concederete 15 o 20 minuti; non so quanti biglietti sono
stati distribuiti ma stiamo per iniziare a pregare per gli ammalati. (Il Fr. Branham si
informa sui biglietti di preghiera. - Ed.)
84. Ora, guardate, di che si tratta? Ora so che forse abbiamo tardato un po’ oltre
l’orario di 15 minuti, ma vorrei dire una cosa. Ciò potrebbe essere la differenza tra il
passare l’eternità in Cielo o all’inferno, vedete. Guardate! Siate riverenti; fate
attenzione un momento, ascoltate la Parola e vedete se Egli resta ancora Cristo.
Ora, ogni persona di qui probabilmente mi conosce mentre io non conosco parecchi
di voi perché non vengo qui abbastanza a lungo da conoscervi. Molti di voi vengono
da fuori città. Quanti sono da fuori città? Alzate le mani. Vedete. Ora, l’altro giorno
chiesi ad alcuni giù in città: “Venite?” “Non c’è bisogno che veniamo” risposero:
“Sono talmente tanti quelli che vengono da fuori città che noi non riusciamo a
entrare!” Ma è tutto a posto. Troveremo il modo di farli entrare.
85. Voi venite lo stesso. Notate: essi ebbero la possibilità prima di voi. Ora, ricordate.
Ora, io sono solo vostro fratello. Sono certo che lo capite. Sono un uomo; Lui è Dio.
Ma Dio può solo agire ed ha sempre agito solamente per mezzo di uomini. Ora
stasera non guardate a me né a nessun’altra persona ma guardate a Gesù Cristo.
Ora guardate stasera a ciò che promise la Scrittura. Quanti… Io posso solo dare
ogni sorta di passi scritturali ma quanti crederanno solo Ebrei 13:8? “Gesù Cristo è lo
stesso ieri…” e quanti credono Giovanni 14 : 12 “Le opere che faccio le farete pure
voi”. Quanti credono che Egli promise che le stesse cose che Lui fece per mezzo del
discernere i pensieri del cuore, sarebbero ritornate negli ultimi giorni giusto prima
della Sua venuta? Lo sapete tutti. Benissimo. (Ci sarebbero) ancora centinaia e
centinaia di passi scritturali ma noi lo sappiamo.
86. Ora attenti! Non guardate a un ministro; non guardate per vedere un pastore;
guardate per vedere Gesù. Non vedete un uomo; vedete Gesù. Quando guardate,
vedete Lui. Se potessi aiutarvi, lo farei, ma non posso. Non posso aiutarvi, sono solo
vostro fratello ma Lui è vostro Signore. Guardate a Lui e credete. (Il Fr. Branham
chiama la fila di preghiera. - Ed.) O amici, che succede adesso? Dove ci troviamo
ora? Ora siamo alla fine. Siamo nel tempo in cui qualcosa dev’essere fatta. Dite “sì”
oppure “no”. Dio dev’essere trovato giusto oppure errato. Ora, oggi ho predicato due
duri (o difficili) sermoni per cercare di dirvi come o quello che Lui è; per riferirvi che il
tempo sta per concludersi - ciò che Egli è; ciò che Egli era. E adesso, quando
guardiamo stasera, guardiamo a Lui.
87. Ora, ogni persona, nel nome del Signore Gesù, tenga adesso il proprio posto;
non cambiate posto. Sedetevi molto silenziosi finché siete chiamati. Lasciate che i
piccoli… Ora, se capita che dico: “Chinate i vostri capi”, fatelo subito, cari, perché
delle cose malvagie come il cancro e le infermità escono dalle persone ed entrano in
altre. Tutti quelli che lo credono e che sanno che sono le Scritture dicano Amen.
Troviamo nella Bibbia che gli spiriti maligni se ne andavano dall’uno all’altro quando
venivano cacciati fuori ed essi cercano di trovare un luogo. E quante volte l’abbiamo
visto nelle riunioni… La gente viene alle riunioni perfettamente sana e in salute, si
siedono e criticano e dopo uno o due giorni, sono trovati totalmente ciechi, sono
colpiti da cancro o paralizzati, vedete, perché sono stati increduli. Io non sono
responsabile per loro, solo per i credenti.
88. Molti di loro se ne sono andati nei manicomi tanti anni fa e sono ancora là. Altri
arrivano fino alla tomba; solo perché sono arroganti e increduli. Non c’è posto per
l’incredulo dunque. È un posto per i credenti. Abbiate fede in Dio! Padre Celeste, ora
la riunione Ti appartiene. È sempre stata Tua. Ora, io posso parlare della Tua Parola
ma adesso da ora in poi non potrò parlare, Tu sei Colui che parla adesso, Signore.
Sia noto che il Tuo servitore ha detto loro la Verità. Molte persone qui forse sono
malate e non fanno parte nemmeno della fila, ma Tu sei ancora qui, Signore. Tu puoi
guarire là proprio come puoi guarire in ogni luogo. Lascia che la Tua Parola sia resa
nota, nel nome di Gesù io Ti prego, Amen. Ora, se posso ottenere tutta la vostra
attenzione per un solo momento, vorrei osservare questa fila di preghiera; non credo
realmente di conoscere una sola persona! Voi di questa fila di preghiera mi siete tutti
estranei, lo sapete vero? Alzate la mano se lo siete. Lo sono! Quanti sanno che io
non so niente di voi? Alzate la mano. Certo! Per il 95 per cento, è vero.
89. Ora ecco una piccola donna che non ho mai visto in vita mia. Essa mi è
totalmente estranea. Ora, può darsi che sia qui per una malattia, forse è qui perché
ha commesso qualcosa. Forse è qui per (problemi) finanziari, o può darsi che sia un
guaio familiare; forse è qui per qualcun altro, non lo so. Non ne ho idea, ma qui c’è
l’esatto quadro che si trova in san Giovanni al capitolo 4: un uomo e una donna si
incontrano per la prima volta. E senza dubbio Gesù era molto più anziano della
giovane donna che incontrò, perché dicevano che Egli sembrava sui 50 o
(sembrava) aver superato la cinquantina e probabilmente la giovane e bella donna
che era uscita al pozzo era proprio una ragazza. E qui stasera due persone si
incontrano ancora, una giovane e un anziano, senza conoscersi l’un l’altra. Ed ora
ella sta là; c’è una ragione per cui sta là. Io non lo so, ella potrebbe stare là per
ingannare. Potrebbe stare là per dire qualcosa che è… e guardate cosa avverrà. Se
è così, guardate che cosa succederà.
90. Ora, io non conosco la signora, non l’ho mai vista. Ella ha tenuto (alzata) la sua
mano poco fa, io le sono estraneo e ho tenuto (alzata) la mia mano per cui lei mi è
estranea, non l’ho mai vista in vita mia. Ebbene ora, proprio come un uomo dovrei
dire: “Signora, che cos’è che non va in lei? Che sta facendo qui? Che cosa vuole?”
Ella direbbe: “Signor Branham, sono qui perché soffro a causa d’un cancro; soffro a
causa della tubercolosi; soffro per un tumore; oppure: sono senza soldi; mio marito
mi ha lasciata; oppure non sono sposata e il mio fidanzato ha fatto così…” Ella
dovrebbe riferirmelo. “Bene” le direi io, “d’accordo, pregherò per te imporrò le mani
su di te e dirò: “Signore Dio, concedi a questa donna ciò che desidera. Amen. Fallo,
Gesù!” La lascerei andare e bè immagino che se lo credesse lei sarebbe sanata.
Questo va molto bene, è stato un ministerio per tanti (e) tanti anni.
91. Ma fu promesso negli ultimi giorni che l’Angelo… Dio stava dimorando in un
corpo umano, che era venuto su poco prima che Sodoma bruciasse e Lui sedette
con la schiena girata alla tenda, dove stava Sara e riferì ad Abrahamo ciò che lei
pensava nella tenda… Dio, in carne umana, che indossava vestiti umani. E questo è
l’unico modo in cui Dio può farlo oggi, è quando Egli entra nella vostra carne.
Mostrando che Dio sarebbe stato manifestato in carne umana. Gesù disse: “Come fu
ai giorni di Sodoma così sarà alla venuta del Figliuol dell’uomo”. Noi abbiamo il
messaggero: Billy Graham ed altri laggiù in Sodoma ma la Chiesa eletta ricevette il
Messaggio e un messaggero. Ora, se questa piccola signora - se lo Spirito Santo,
(non dico che Egli lo farà ma se lo facesse) se venisse e mi riferisse per che cosa lei
sta qui oppure ciò che vuole o qualcosa che lei ha fatto o qualcosa che è sul punto di
fare, ebbene, lei saprebbe che dovrebbe venire da una fonte soprannaturale perché
noi stiamo solo qui. Sarebbe giusto, vero?
92. Quindi lei saprebbe che dovrebbe venire da una fonte soprannaturale se la
Bibbia afferma che Gesù compì la stessa cosa e promise di farlo ancora negli ultimi
giorni, allora lei crederebbe in Lui. Quanti sarebbero allo stesso modo, dunque? In
tal caso vedreste Gesù. Vedreste la Sua Parola. Ora, voi dite: “Egli è la Parola” - la
Bibbia dice che Lui è la Parola. E la Bibbia dice che la Parola discerne i pensieri che
sono nel cuore. È esatto? Quindi sarà la Parola Parlata tramite labbra umane, che
discerne i pensieri - ora, io non ne sono in grado. Non ho i mezzi per farlo, vedete,
perché non la conosco ma è Lui che lo fa e Lei è la Parola. Ed Egli è Colui che può
prendere i nostri due spiriti, come la donna al pozzo e Lui, e metterli in collegamento,
poi s’allontana e mi mostra perché lei è qui, ciò che ha fatto oppure ciò che vuole o
qualcos’altro. Allora posso dirlo e riferire ciò che riguarda lei.
93. Potreste dire: “Fratello Branham, puoi tu guarirla?” No, no. Non posso farlo; Egli
l’ha già fatto. Per le Sue lividure siamo stati sanati, ma ciò è solo per suscitare la sua
fede allo scopo di farle sapere che se Egli sa cosa lei è stata e ciò che vuole, Egli sa
come concederlo e ciò che tu sarai (o farai) in seguito. È giusto? Ora, credetelo tutti.
Siate adesso molto riverenti e voi gente fuori senza biglietti di preghiera, pregate.
Ora, ricordate, un giorno Gesù passò attraverso una folla e una piccola donna toccò
la Sua veste. E Lui si girò e disse: “Chi Mi ha toccato?” E osservò tutta l’assemblea
finché la trovò e le riferì che lei aveva un flusso di sangue e il suo sangue si fermò in
quell’istante, vedete.
94. Ora, la Bibbia dice che Egli adesso è un Sommo Sacerdote che può essere
toccato dal sentimento delle nostre infermità. È esatto? Sto guardando laggiù al
fratello Way seduto qui accanto a sua moglie. Di recente quest’uomo stava qui
mentre io predicavo (proprio come quella notte in cui Paolo predicò per tutta la
nottata) e quest’uomo cadde morto nell’assemblea e lo Spirito Santo lo riportò in vita!
Egli è testimone, vedete, che Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno. A quanti
che non hanno mai visto il fratello Way, piacerebbe vederlo? Alzate la mano. Che
non lo hanno mai visto - fratello Way, vorresti alzarti? Ecco l’uomo che cadde morto
più o meno dove sta seduto proprio ora. Ecco sua moglie, un’infermiera diplomata, la
quale sta proprio là. Il suo polso non batteva più, i suoi occhi si erano girati
all’indietro ed era diventato nero in viso - un attacco cardiaco!
95. Il medico gli aveva detto che lui era malato di cuore. In precedenza, io l’avevo
scoperto a causa del discernimento non molto tempo fa e gli avevo riferito che era
malato di cuore. E così, all’improvviso, il suo cuore si fermò e lui andò giù giacendo
là - proprio morto! Questa è la sesta o l’ottava volta che ho visto il Signore Gesù
riportare (in vita) i morti. Glielo ho visto fare e Lui può farlo stasera. Ora, prendo ogni
spirito qui sotto il mio controllo per la gloria di Dio, nel nome di Gesù Cristo. Siate
riverenti e state attenti. Vorrei parlare a lei signora, per come ho predicato, vedete,
solo per afferrare il suo spirito, il che è esattamente quello che sto facendo, vedete.
C’è qualcosa in lei che vive, altrimenti lei non sarebbe là. Sareste solo una forma che
giacerebbe morta e non ci sarebbe vita in lei. Ma essendo che c’è una vita in questa
carne, essa vi controlla. E allora, anche i vostri pensieri e quel che pensate, le parole
che dite e tutto il resto è ciò tramite cui vivete. È questo che voi siete, siete le vostre
parole, i vostri pensieri e tante altre cose.
96. Ora, noi stiamo qui credendo - ora lo Spirito Santo, come Gesù disse alla donna:
“Portami da bere”; e quando glielo portò, disse: “Non dovresti chiedermelo. Sono una
samaritana mentre tu sei giudeo, non c’è l’usanza d’avere relazione tra noi, né
alcuna parola reciproca”. Ora, naturalmente, noi siamo entrambi Gentili; e stiamo
solo credendo Dio. Se ora il Suo Spirito viene a me come dono e può dirti sì che tu
riconosca se è giusto oppure no, giacché hai vissuto questa parte della vita, allora tu
hai il dono di crederlo. E se lei lo crederà ed Egli le riferirà in proposito, allora è tutto
compiuto e ciò funzionerà qui per tutti. Ora, siate tutti molto riverenti. La signora
soffre perché ha qualcosa che non va nella gola, per lo stato della sua gola. Se è
vero, alzi la mano. Ora, io non l’ho mai vista in vita mia. Proprio così. Ecco per che
cosa lei è qui, perché io preghi per la sua gola. Ora, proprio allora, appena lo dissi (o
poco prima) ella seppe che qualcosa le si avvicinava. Qualcosa si avvicinò proprio
allora. Potevate vedere l’emozione su di lei, un sentimento davvero dolce…
97. Quella Luce che avete visto in quella foto… Dove sei George? Quella Luce che
c’era nella foto sta appesa proprio sopra la donna, proprio adesso. È un’altra
dimensione. Ella è una credente, non una falsa credente; è una credente. Ora,
essendo che tu sei una credente, credi che io sia Suo servitore e profeta? Dovete
saperlo. Credi che Egli potrebbe dirti altre cose che stanno sul tuo cuore?
Benissimo. C’è qualcosa che ti sta a cuore, è qualcuno per cui stai pregando: un
figliuolo. Credi che Egli può dirmi cos’è che non va in lui? Ha un virus. È esatto?
Credi che Dio possa dirmi chi sei? Sei la signora Walker. Tu non sei di qui, vieni
dalla Georgia del sud. Andrai a casa guarita. Gesù Cristo t’ha sanata… Non
preoccuparti, è finita. Dio ti benedica, sorella.
98. Cosa fate? Ora, ecco un’altra donna. Io non la conosco, non l’ho mai vista. È
solo una donna che sta qui. Ora guardate, io ho predicato tutto complessivamente
dalle 8 circa e ora sono le 10. Sono due ore che sto qui. Questo discernimento mi ha
indebolito più di due ore di predicazione. Vedete, è, vedete… Voi dite: “Intendi dire
che…” Oh sì. Quella donna toccò l’orlo della sua veste (e) Lui disse: “M’accorgo (o
percepisco) che una virtù è uscita da Me”. - Forza. È esatto? Questo è ciò che
provoca. Ora, ecco una donna che non ho mai visto. Billy è andato laggiù, (se avete
notato qualcosa) e prese quel ragazzo che abbiamo qui con noi: George. Egli è un
giovane battista. Vorrei che lui veda che ciò su cui parliamo è Dio. Suo padre, la
(sua) famiglia, è brava gente. Essi sono missionari in Messico. Un uomo per bene. E
anche suo padre è malato. Io sto solo aspettando che lui venga. Ora, George!
Osserva solo attentamente. Ora, questa signora, io non la conosco. Non l’ho mai
vista. Suppongo che siamo estranei l’un l’altro. Non ci conosciamo a vicenda. Ma
ora, lo Spirito Santo, la dolcezza di Gesù, è presente, ne siamo tutti testimoni.
99. Ora, se il Signore mi rivelerà qualcosa di te… Ora, se potessi guarirti, lo farei, ma
non posso fare quello che Lui ha già fatto. L’unica cosa se Egli stesse qui stasera
con questa giacca che Lui mi ha dato - ebbene, ora, Egli non potrebbe guarirvi
perché l’ha già fatto. Per le Sue lividure noi siamo stati sanati. Ma la sola cosa (è
che) Lui Si dichiarerebbe per la Parola che promise e vi farebbe vedere che è lo
stesso ieri, oggi e in eterno. Ed Egli promise di farlo. Ora, se Lui mi userà per dirvi
per che cosa siete qui, userà la fede che avete in Lui per credere che ricevete ciò
che avete… perché lei è qui? Con tutto il suo cuore… D’accordo. Possa il Signore
accordarlo. Vedo che la signora ha qualcosa che non va, un esame le ha mostrato
che ha una lesione allo stomaco. Proprio così, è vero - una lesione allo stomaco.
100. Crede lei che Dio possa sanare quella lesione? Dio vi benedica. Ora, lei non è
di qui - ha fatto davvero un sacrificio per venire qui. È avvenuto! Lei viene dal
Tennessee. Proprio così. Signora Harkness, ritorni non dubiti. Sarà guarita, se lei
può credere. (Il servizio continua. - Ed.)
Ristampato Marzo 2000
Fly UP