...

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da
Panoramica della soluzione
La prossima ondata di innovazione aziendale
introdotta da Open Network Environment
Panoramica
La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social media e video nel settore ne
determina la diffusione nelle reti dei provider di servizi e delle aziende. La rete è una parte sempre più strategica
delle aziende che richiede agilità, flessibilità e semplicità operativa notevoli. Per soddisfare tali requisiti, le aziende
stanno passando all'SDN (software defined networking) per rendere la rete più aperta, programmabile e con
supporto delle applicazioni senza compromettere elementi come la resilienza, la sicurezza e la maturità.
Questa panoramica offrirà una visione approfondita della prospettiva e dell'approccio di Cisco per affrontare questa
esigenza: Open Network Environment.
Problema
I clienti cercano di sfruttare tendenze come il cloud, la mobilità, le applicazioni sociali e l'uso estensivo dei video
per supportare la prossima ondata di innovazione aziendale. Le aziende e i provider di servizi guardano oltre la
semplice ottimizzazione per raggiungere l'efficienza in aree quali la disponibilità, le prestazioni e il costo totale di
proprietà. L'attenzione si concentra sullo sviluppo degli obiettivi strategici del reparto IT quali il miglioramento delle
esperienze dei clienti, l'aumento della produttività dei dipendenti, il raggiungimento del vantaggio competitivo e la
creazione di nuove opportunità di monetizzazione.
Vantaggio aziendale
A tal fine, una delle strategie è impiegare la programmabilità dell'infrastruttura o l'SDN per raggiungere questi
obiettivi. L'SDN crea legami tra le applicazioni e l'infrastruttura di rete permettendo così un'interazione più
trasparente e sofisticata che mai.
Tradizionalmente infrastruttura e applicazioni hanno sempre vissuto in dimensioni separate. Il nuovo approccio
modifica il rapporto tradizionale tra i due livelli. L'approccio di Cisco, denominato Open Network Environment,
abbatte il muro consentendo alle applicazioni e alla rete su cui si basano di funzionare insieme in maniera
trasparente e su richiesta.
Figura 1.
Creazione di un ciclo continuo di feedback con Open Network Environment
© 2012 Cisco e/o i relativi affiliati. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento contiene informazioni pubbliche di Cisco.
Pagina 1 di 5
Fornendo alle applicazioni un controllo diretto e granulare dell'infrastruttura che utilizzano, ci si assicura di
mantenere l'infrastruttura agile e reattiva alle richieste delle applicazioni (e in definitiva quelle del cliente). Le
informazioni intrinseche alla rete sono una fonte poco sfruttata di dati importanti a cui le applicazioni potrebbero
accedere per migliorare l'esperienza complessiva degli utenti.
Se il tutto viene unito in un ciclo di feedback continuo, possiamo aggiungere nuovi livelli di informazioni e un'agilità
in tempo reale alle interazioni che hanno luogo tra le applicazioni e l'infrastruttura:
●
Esperienza dell'utente migliorata: applicazioni e infrastruttura possono lavorare insieme per fornire un
ambiente operativo ottimizzato per offrire all'utente delle applicazioni, sia esso un dipendente o un cliente,
un'esperienza migliorata.
●
Migliore agilità e costi ridotti: consentire ai diversi sistemi di interagire fra di loro senza la necessità
dell'intervento umano. Questo livello di integrazione e automazione consente un'implementazione più
rapida riducendo i costi operativi.
●
Controllo dell'utente e conformità migliorati: gli utenti finali dispongono di un controllo più diretto
dell'infrastruttura che utilizzano nelle varie iniziative guidate da loro stessi, ad esempio le applicazioni di
grandi volumi di dati, tenendole al contempo separate per non compromettere accidentalmente la sicurezza
o la conformità alle policy complessive dell'infrastruttura IT più ampia.
●
Scalabilità e flessibilità: l'accesso consentito dalla programmabilità permette ad aziende e provider di
servizi di sfruttare pienamente l'intelligenza della rete per creare un'infrastruttura più scalabile e gestibile. La
programmabilità dell'infrastruttura consente agli operatori di data center di raccogliere agevolmente le
informazioni granulari direttamente dalla rete sottostante, per la gestione e la risoluzione dei problemi.
Consente inoltre di utilizzare meglio e con più flessibilità l'infrastruttura per mezzo di tecnologie quali gli
overlay di rete virtuali.
●
Monetizzazione e ottimizzazione: un ciclo di feedback bidirezionale permette ai provider di servizi di
monetizzare meglio i nuovi servizi in base alle informazioni in tempo reale, come le policy per i sottoscrittori
e quelle aziendali, analisi più granulari, posizionamento del contenuto, mobilità del carico di lavoro, contesto
della rete e requisiti delle applicazioni.
Soluzione
Cisco® Open Network Environment è un framework personalizzabile per sfruttare tutto il valore della rete
intelligente, offrendo apertura, programmabilità e astrazione a più livelli in modo dinamico. Cisco Open Network
Environment offre una vasta scelta di protocolli, standard di settore, modelli di implementazione basati su esempi
di utilizzo ed esperienze di integrazione, ponendo al contempo le basi per un ciclo di feedback dinamico di utente,
sessione o analisi delle applicazioni tramite la programmazione delle policy.
Cisco Open Network Environment viene distribuito tramite un'ampia gamma di meccanismi, tra cui API, agenti e
controller. Tra i vantaggi spiccano la maggiore agilità dell'infrastruttura, operazioni semplificate e maggiore visibilità
e supporto delle applicazioni. Queste caratteristiche offrono opzioni di implementazione flessibile e coerente negli
ambienti fisici e virtuali. L'approccio di Cisco integra gli approcci tradizionali all'SDN (approcci che si concentrano
innanzitutto sulla separazione tra piano dei dati e piano di controllo) comprendendo anche l'intero pacchetto di
soluzioni che vanno dal trasporto fino all'automazione e all'orchestrazione.
© 2012 Cisco e/o i relativi affiliati. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento contiene informazioni pubbliche di Cisco.
Pagina 2 di 5
Figura 2.
Cisco Open Network Environment
Cisco Open Network Environment è un framework globale che comprende i tre meccanismi principali per la
fornitura della funzionalità SDN:
●
API per la piattaforma: la capacità per gli sviluppatori di scrivere applicazioni software che guidano il
funzionamento degli elementi della rete utilizzando la logica aziendale personalizzata oltre ai dati
provenienti dalle funzionalità integrate direttamente nelle apparecchiature di rete.
●
Controller e agenti: strumenti, tecnologie e protocolli necessari alla programmazione dell'infrastruttura di
rete e all'estrazione delle informazioni da più entità. Cisco comprende che l'evoluzione e i cambiamenti che
subiscono i protocolli e le tecnologie nel tempo spingono gli sviluppatori delle applicazioni a focalizzarsi
maggiormente sulle attività effettivamente eseguite. L'approccio concentrato sulle soluzioni fornisce gli
strumenti adatti per le attività richieste servendosi delle tecnologie e dei protocolli migliori per
l'implementazione dei clienti.
●
Infrastruttura per la virtualizzazione degli overlay: la virtualizzazione dell'infrastruttura di rete su larga
scala e le risorse dei servizi attenuano la linea di demarcazione tra le funzioni di rete fisiche e logiche. Negli
ambienti di cloud e virtualizzazione, un obiettivo costante è quello di astrarre il trasporto dalla rete fisica
sottostante per consentire maggiore flessibilità e mobilità della posizione del carico di lavoro e l'allocazione
efficace delle risorse.
Sfruttando le conoscenze approfondite dei clienti e la competenza unica nel settore delle reti, Cisco ha sviluppato
Open Network Environment per risolvere i limiti degli attuali approcci all'SDN. Realizzato secondo un concetto
indipendente dalla tecnologia, il framework non è limitato da una tecnologia o architettura particolare. I clienti
mantengono la scelta e la flessibilità di adattare il framework per soddisfare al meglio le proprie esigenze.
Open Network Environment offre inoltre una visione omogenea della rete. Il framework comprende l'intero stack di
rete partendo dal trasporto fisico fino ad arrivare alle funzioni di automazione e orchestrazione, esponendole quindi
con una notevole granularità.
© 2012 Cisco e/o i relativi affiliati. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento contiene informazioni pubbliche di Cisco.
Pagina 3 di 5
Figura 3.
Visione multidimensionale della rete di Cisco
La visione multi-dimensionale della rete rivela un ambiente più ricco per gli sviluppatori. Fornisce loro un controllo
piuttosto ampio oltre all'accesso alle informazioni della rete con la giusta calibrazione. Un tale approccio permette
agli sviluppatori di trovare e utilizzare le risorse oltre a vedere, percepire e controllare la rete in tempo reale. Il
risultato finale è un'interazione molto sofisticata tra applicazioni e infrastruttura.
Perché Cisco?
Cisco vanta una lunga tradizione di progresso tecnologico continuo finalizzato a ridurre i costi e semplificare le
operazioni della rete attraverso metodi innovativi per introdurre funzionalità aggiuntive nell'infrastruttura
sottostante. Ne risulta una maggiore semplificazione e la possibilità per aziende, provider di servizi e comunità di
sviluppo delle applicazioni di beneficiare direttamente dell'investimento di Cisco nell'innovazione continua
dell'infrastruttura. Cisco è in grado di offrire una potente combinazione di prodotti, servizi avanzati e best practice
che permette ai provider di servizi e alle aziende di sfruttare la promessa della programmabilità della rete.
La protezione dell'investimento rappresenta sempre un elemento importante nelle strategie delle soluzioni Cisco e
Open Network Environment si inserisce in questa tradizione. Il framework è progettato per fornire ai clienti un
percorso in evoluzione per adottare le funzionalità dell'SDN all'interno dell'infrastruttura. Poiché prevediamo che
molti clienti implementeranno all'inizio le funzionalità di SDN a supporto di alcuni esempi di utilizzo specifici,
consideriamo la distribuzione granulare davvero importante. La possibilità di usare l'infrastruttura esistente ormai
comprovata riduce anche costi e tempi di implementazione delle funzionalità di SDN.
Grazie alla realizzazione di un framework in grado di comprendere tutti e tre i modelli di implementazione SDN
partendo sia dall'innovazione di Cisco che dagli standard del settore, Open Network Environment può tutelare la
scelta e la flessibilità dei clienti a lungo termine. I clienti sono liberi di scegliere l'approccio e combinarlo alle
tecnologie che meglio soddisfano le loro esigenze specifiche.
Cisco Open Network Environment fa un passo in più perché fornisce un framework più completo per offrire
un'infrastruttura fluida e programmabile. Concepito per un'implementazione in grado di aiutare aziende, provider di
servizi e sviluppatori di applicazioni a soddisfare meglio le esigenze dei clienti, Cisco Open Network Environment
estende le funzionalità dell'infrastruttura esistente ormai comprovata offrendo un ambiente dinamico su richiesta
basato sui progressi nella programmabilità della rete.
© 2012 Cisco e/o i relativi affiliati. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento contiene informazioni pubbliche di Cisco.
Pagina 4 di 5
Ulteriori informazioni
Per ulteriori informazioni su come le soluzioni Cisco possono offrire vantaggi all'azienda, visitare il sito
http://www.cisco.com/go/one.
Stampato negli Stati Uniti
© 2012 Cisco e/o i relativi affiliati. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento contiene informazioni pubbliche di Cisco.
C22-709297-00
06/12
Pagina 5 di 5
Fly UP