...

Colazione Pranzo Cena

by user

on
Category: Documents
0

views

Report

Comments

Transcript

Colazione Pranzo Cena
Le GUIDE di
supplemento al numero di NOVEMBRe 2010 di runner’s world
La rivista della corsa più letta al mondo
Corri
a tavola
LA MIGLIORE ALIMENTAZIONE PER IL RUNNER

Colazione  Pranzo  Cena
Le GUIDE di
Andrai a correre nell’intervallo del mezzogiorno
Il buongiorno
si vede
dal mattino
COLAZIONE 1
Se hai corso presto, a digiuno, hai
“raschiato il fondo del barile” dei
carboidrati. Le tue scorte di zuccheri
sono minime: durante la notte ne hai
consumate una parte per sostenere
l’attività cerebrale. Andando a correre
all’alba, senza mangiare, hai completato
l’opera. Spesso questo tipo di scelta
è operata dai maratoneti per adattare
l’organismo a consumare più grassi,
e quindi risparmiare carboidrati.
In ogni caso, se sei un runner mattiniero
la tua colazione post-running deve
essere finalizzata a ricostituire le
scorte di carboidrati.
1 tazza di tè
1 cucchiaino di zucchero (5 g)
60 g di pane (circa 3 fette)
30 g di marmellata
100 g di frutta
1 yogurt intero
Totale kcal: 380-400
(71-75 g di carboidrati,
12-13 g di proteine)
Vantaggi: l’elevato carico di
carboidrati, in particolare di quelli
semplici, garantito da questa
colazione ti permette di ripristinare
le scorte di carburante (glicogeno)
nei muscoli, esauritesi (o quasi) se
l’allenamento, o anche solo parte
di esso, è stato condotto a ritmi
medio-elevati.
Totale kcal: 430-450
(45-47 g di carboidrati,
29-30 g di proteine)
Vantaggi: il maggior apporto di grassi
deriva dall’olio d’oliva, e quindi assicura
grassi vegetali e vitamina E, utili per la
protezione muscolare. Fornisce inoltre
un buon apporto di sodio, importante
per l’equilibrio idrosalino.
Ti allenerai nel tardo pomeriggio o la sera
mattina presto, nell’intervallo del mezzogiorno, il pomeriggio tardi o
la sera. Tre momenti differenti che richiedono, come vedrai, un diverso
tipo di colazione. Per ciascuna di esse ci sono due proposte: una classica
e una per gli amanti della Zona. Scegli quella che fa più al caso tuo e che
incontra maggiormente i tuoi gusti. E poi, buona corsa!
COLAZIONE 1
1 tazza di tè o caffè
60 g di pane integrale
(circa 3 fette)
70 g di prosciutto crudo magro
o bresaola
10 g di olio extra vergine di oliva
100-150 g di frutta
Totale kcal: 430-450
(65-67 g di carboidrati, 24-25 g di proteine)
Se ti alleni sul tardi, puoi permetterti anche di essere meno attento a quantità,
abbinamenti e tempi di digestione. Il pranzo e gli spuntini ti permetteranno di compensare
eventuali carenze. In ogni caso non devi mai saltare la colazione, un errore diffuso che
comporta sia una riduzione delle capacità di concentrazione e attenzione, sia la necessità
di sovraccaricare gli altri pasti.
COLAZIONE 1
Sei andato
a correre a digiuno
appena alzato
COLAZIONE 2 (a Zona)
1 tazza di tè o caffè
60 g di pane (circa 3 fette)
50 g di prosciutto crudo magro
2 fette biscottate
20 g di miele
1 yogurt intero
Vantaggi: questa distribuzione dell’apporto
energetico tra i nutrienti consente un assorbimento
più lento e costante, evitando che si verifichi un calo
di energia proprio al momento dell’allenamento.
Il prosciutto garantisce una quantità adeguata
di proteine nobili importanti anche per il runner,
mentre il miele unisce all’apporto di energia quello
di vitamine e minerali.
6 colazioni a misura di runner,
3 classiche e 3 a “zona” per
affrontare col massimo dell’energia
tutte le tue corse
er te che sei un runner, la colazione non è semplicemente importante, è fondamentale. Gli alimenti che assumi la mattina
possono infatti metterti nelle condizioni ideali per l’allenamento
(o la gara) che affronterai durante la giornata. Quelle che trovi qui di
seguito sono tre situazioni tipiche della vita di un corridore: corsa la
Se correrai all’ora di pranzo, la colazione deve fornirti un po’ di calorie in più rispetto
alla proposta precedente e una maggior quantità di proteine. Per un duplice motivo:
garantire un assorbimento più graduale dei carboidrati, importante per evitare sbalzi
della glicemia e quindi arrivare al momento dell’allenamento nelle condizioni ottimali,
e supplire (in particolare per l’apporto proteico) a un pranzo presumibilmente scarso,
magari costituito da un panino o solo da un po’ di frutta.
COLAZIONE 2 (a Zona)
1 tazza di latte parzialmente
scremato (250 ml)
8 biscotti bilanciati
3 mandorle o noci
Totale kcal: 380-400
(38-40 g di carboidrati, 26-28 g di proteine)
Vantaggi: nel rispetto della filosofia della dieta a Zona, questa
proposta è studiata per mantenere bassi i livelli d’insulina,
l’ormone responsabile di trasformare i carboidrati in eccesso di
adipe. L’apporto di carboidrati è un po’ più elevato rispetto alla
”Zona stretta”, ma è assicurato principalmente dallo zucchero
della frutta (fruttosio), che non provoca un rialzo di insulina. La
frutta secca garantisce un apporto, oltre che di grassi vegetali
come fonte energetica, di minerali utili per il runner. Rispetto
alle altre proposte, l’apporto proteico risulta più elevato in
percentuale ma non in valore assoluto, in quanto deriva non
da un reale aumento delle proteine ma da una riduzione dei
carboidrati e della quota energetica giornaliera totale.
1 tazza di latte (200 ml)
40 g di muesli
150 g di frutta
Totale kcal: 350-370
(55-57 g di carboidrati,
13-14 g di proteine)
Vantaggi: veloce da consumare,
è ideale se vai di fretta. Inoltre
latte, muesli e frutta costituiscono
una miscela equilibrata non solo
dal punto di vista energetico
ma anche da quello dell’apporto
di vitamine e minerali. Le fibre
del muesli e della frutta ti
aiutano a regolarizzare la funzione
intestinale.
COLAZIONE 2 (a Zona)
1 tazza di tè o caffè
40 g di pane integrale
1 uovo sodo
60 g di prosciutto
crudo magro
100-150 g di frutta
6-8 nocciole
Totale kcal: 380-400
(40-42 g di carboidrati, 25-27 g di proteine)
Vantaggi: il maggior apporto di grassi animali, derivati
dall’uovo e dal prosciutto, è compensato dal loro elevato
valore nutritivo. L’uovo è un alimento che almeno una volta
nella settimana dovrebbe essere presente sulla tavola
del runner. La frutta secca oleosa garantisce un buon
apporto di grassi vegetali e insieme a quella fresca
completa l’introito di minerali e vitamine.
Gara in vista? Per sapere come fare colazione prima del via,
vai su www.runnersworld.it/colazioni-pregara
Andrai a correre nel tardo pomeriggio o la sera
Se hai in programma di correre nel tardo pomeriggio o la sera, quello che assumi a pranzo
servirà a evitare che riduzioni, o comunque sbalzi eccessivi della glicemia (parametro
che esprime la concentrazione di glucosio nel sangue), ti facciano arrivare al momento
dell’allenamento “vuoto” di energie e/o scarico mentalmente. Il glucosio è infatti un
carburante essenziale anche per le cellule del nostro sistema nervoso.
Le GUIDE di
PRANZO 1
Il pranzo
è servito
6 soluzioni per fare il pieno dopo la tua corsa
del mattino o per prepararti al meglio a quella
che ti attende nella seconda parte della giornata
allenamento del runner non è solo corsa, e non termina
una volta che ti sei tolto le scarpe e infilato sotto la doccia.
Avere una corretta alimentazione dopo, è fondamentale per
assicurarsi che la fatica fatta non sia resa parzialmente vana da un
recupero inadeguato per carenza di energia o di nutrienti. Non esiste
tuttavia una “ricetta magica”, ma tante possibilità in base alle caratteristiche del tuo allenamento, all’organizzazione della tua giornata,
ai tuoi gusti e alle tue abitudini personali.
Sei andato a correre
al mattino o subito
prima di pranzo
Se hai corso a fine mattinata, il pranzo
è un momento fondamentale per
recuperare e ottimizzare l’allenamento,
ma anche per ricaricarti dell’energia
necessaria per affrontare il resto della
tua giornata. Se hai corso invece al
mattino presto, è probabile che tu
abbia dovuto continuare a “correre”
anche finito l’allenamento per stare
dietro al lavoro o agli altri impegni.
Ecco che allora le esigenze collegate
a questo momento di pausa e ricarica
diventano ancora maggiori.
PRANZO 1
orecchiette (100 g) con broccoli (200 g)
e olio extra vergine di oliva (15 g)
30 g di pane integrale
40 g di parmigiano
1 pera (circa 120-150 g)
Totale kcal: 900
(120 g di carboidrati, 35 g di proteine)
Vantaggi: la prevalenza di carboidrati presentata
da questo pranzo, lo rende adatto a reintegrare
il carburante dopo gli allenamenti di maggiore
intensità (come i fondi medi o le ripetute).
I broccoli contengono una buona quota di
antiossidanti, il parmigiano, oltre a garantire
una quota proteica, fornisce calcio e sodio,
il principale minerale perso con il sudore.
È adeguato anche ai runners vegetariani.
Riso integrale (80 g) con zucca (200 g)
40 g di alici sott’olio (o 60 g di polpettine
di soia)
15 g di olio extra vergine di oliva
40 g di pane integrale
1 mela (150 g)
40 g di datteri secchi
Totale kcal: 870
(150 g di carboidrati, 25 g di proteine)
Vantaggi: questa formula di pranzo a prevalenza
di carboidrati può essere particolarmente adatta
per coloro che inseriscono già una porzione di
proteine nella colazione o nello spuntino di metà
pomeriggio. Optando per le polpettine di soia, è
indicata anche per runners vegetariani.
PRANZO 2 (a Zona)
80 g di pasta al kamut con 1 cucchiaio
di olio extra vergine di oliva (10 g)
pesce al forno (180 g) con pomodorini
1 porzione di verdure
40 g di pane integrale
200 g di uva
4 noci
Vantaggi: la pasta al kamut presenta un indice
glicemico più basso di quella di semola,
e quindi aiuta a ridurre gli sbalzi glicemici
e la sensazione di fame. La frutta secca oleosa
fornisce, oltre agli acidi grassi essenziali,
anche calorie “extra” utili per arrivare fino
all’ora dell’allenamento. I pomodori contengono
un prezioso antiossidante, il licopene, che non
viene distrutto dal calore della cottura.
PRANZO 3 (mix)
carpaccio di manzo o bresaola (80 g)
con parmigiano (30 g)
carote e sedani crudi in pinzimonio
15 g di olio extra vergine di oliva
80 g di pane integrale
macedonia di frutta fresca (200 g)
con 2 palline di gelato alla crema
Totale kcal: 810
(90 g di carboidrati, 50 g di proteine)
Totale kcal: 850
(93 g di carboidrati, 60 g di proteine)
Vantaggi: un pasto rapido da preparare
e consumare, che non richiede un grosso
impegno digestivo. È adatto per tutti quei
runners che prediligono le colazioni
abbondanti e sono organizzati per un rapido
spuntino pomeridiano a base di carboidrati
prima dell’allenamento.
PRANZO 2 (a Zona)
PRANZO 3 (mix)
100 g di ceci o lenticchie lessate
150 g di pollo alla griglia aromatizzato
con spezie
1 porzione di verdura
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
40 g di pane integrale
100 g di mandarini
Totale kcal: 800
(93 g di carboidrati, 58-60 g di proteine)
Vantaggi: se segui le indicazioni per una
dieta a Zona, questa è la proposta che fa per
te. Per le sue caratteristiche, questo pranzo è
indicato anche dopo gli allenamenti di maggior
impegno muscolare, con la quota di proteine
che va a coprire quasi i due terzi del fabbisogno
giornaliero di un runner di 65-70 kg.
300 g di patate lessate
100 g di fagiolini lessati
150 g di salmone alla piastra
10 g di olio extra vergine di oliva
50 g di pane integrale
2 kiwi
Totale kcal: 880
(105 g di carboidrati, 40 g di proteine)
Vantaggi: questa proposta, intermedia
tra le precedenti due, grazie al salmone
(se di buona qualità) garantisce una
significativa quota di Omega 3, acidi grassi
che aiutano a contrastare i fenomeni di
microinfiammazioni frequenti nei runners.
Basta cuocere i fagiolini e le patate il giorno
precedente e... si prepara in un attimo.
Ti sei allenato nel tardo pomeriggio o la sera
Le GUIDE di
Invito
a cena
Finire la giornata con una bella corsa è il modo migliore per scaricare le tensioni accumulate. Il problema diventa la cena,
che può scivolare a ore tarde, costringendoti a soddisfare contemporaneamente il bisogno di reintegrare in modo opportuno
quanto speso durante la corsa con la necessità di assumere cibi digeribili. L’esigenza è infatti quella di non essere obbligati
a coricarsi tardi per avere la certezza di dormire senza pesi sullo stomaco, magari con la prospettiva di doversi alzare presto
l’indomani mattina per andare al lavoro, all’università o portare i bimbi a scuola…
Sei andato a correre
al mattino o subito
prima di pranzo
CENA 1
80 g di lenticchie secche
15 g di olio extra vergine di oliva
1 uovo sodo
1 porzione d’insalata mista
60 g di pane integrale
1 pera (150 g)
80 g di crème caramel
Totale kcal: 870
(105 g di carboidrati, 58 g di proteine)
Vantaggi: un pasto rapido da preparare ma ben
bilanciato. L’uovo, con le sue proteine ad alta qualità,
dovrebbe essere presente, come detto, almeno una
volta alla settimana nell’alimentazione del runner.
Questa cena è adatta anche ai corridori vegetariani.
CENA 2 (a Zona)
Totale kcal: 840
(126 g di carboidrati, 36 g di proteine)
Totale kcal: 840
(90 g di carboidrati,
49 g di proteine)
200 g di minestrone di verdura con pasta
e patate
1 carciofo in pinzimonio
15 g di olio extra vergine di oliva
150 g di uva
80 g di ricotta con 10 g di miele
Porta in tavola tutto quello che ti serve per recuperare
al meglio le energie spese nell’allenamento del mattino
o in quello del pomeriggio o della sera
a cena è un momento di relax. La giornata volge al termine, l’allenamento è stato fatto, ci si gongola in quella sana stanchezza
e in quel benessere mentale che regala puntualmente la corsa.
È però anche il momento di preparare il tuo organismo all’impegno
CENA 1
80 g di ceci secchi
150 g di sgombri
1 porzione di verdura
1 cucchiaio di olio extra
vergine di oliva (10 g)
200 g di cachi
Vantaggi: è una cena perfetta, anche per i runners
vegetariani, al termine di una giornata conclusasi
con un allenamento impegnativo. Le verdure del
minestrone forniscono minerali e vitamine, il carciofo
svolge un’azione depurativa, la ricotta assicura
una buona quota di proteine e il miele completa
apportando zuccheri semplici e, ancora, minerali e
vitamine. Così si sarà pronti anche per l’eventuale
allenamento della mattina seguente.
Vantaggi: l’abbinamento tra
legumi e pesce garantisce
un reintegro completo dopo
l’allenamento, con carboidrati
a indice glicemico non troppo
elevato per rimanere in Zona,
e con proteine e acidi grassi
favorevoli.
delle prossime corse, senza appesantirlo troppo per non rovinarsi il
sonno. Quelle che seguono sono 6 diverse proposte di cena, tre per i
runners mattutini e tre per quelli del pomeriggio o della sera. Per i
golosi, alcune anche con il dolce.
Se hai corso nella mattinata, la cena rappresenta il momento ideale per
dare spazio al gusto e, allo stesso tempo, l’occasione per completare
e bilanciare l’assunzione giornaliera di nutrienti. Quindi concediti pure
qualche sfizio in più, ma con l’occhio sempre attento agli equilibri.
CENA 2 (a Zona)
minestra di farro (80 g) con pasta
(20 g) e patate (50 g)
150 g di straccetti di manzo
all’aceto balsamico
1 porzione di verdura
15 g di olio extra vergine di oliva
40 g di pane integrale
200 g di mandarini
Totale kcal: 810
(95 g di carboidrati, 55 g di proteine)
Vantaggi: la minestra di farro garantisce
un buon apporto di carboidrati, di liquidi
e vitamine. Gli straccetti sono insaporiti
senza sovraccaricare di grassi.
CENA 3 (mix)
250 g di patate al forno
150 g di arista di maiale magro con mele
100 g di cavolini di Bruxelles
10 g di olio extra vergine di oliva
50 g di pane integrale
150 g di uva
20 g di cioccolato fondente
Totale kcal: 840
(90 g di carboidrati, 50 g di proteine)
Vantaggi: Il giusto mix dopo una giornata piena
e stancante. Garantisce un buon apporto di minerali
e vitamine grazie a frutta e verdura. Il cioccolato,
oltre alle calorie, fornisce antiossidanti e sostanze
che influenzano positivamente il tono dell’umore.
Via don Luigi Sturzo, 7 - 20016 Pero (MI)
Tel. +39 02 380 851 - Fax +39 02 380 10393 - e-mail: [email protected]
Direttore responsabile
MARCO MARCHEI
Vice Direttore
vittorio nava
In redazione
Magda Maiocchi
Segreteria di redazione
ENRICA RE
Coordinatore scientifico
RODOLFO TAVANA
Coordinatore tecnico
FULVIO MASSINI
Servizio grafico
MARIA CELICO
Testi della Guida
LUCA GATTESCHI
Fotografie
Archivio rw
EDISPORT EDITORIALE Spa
Via don Luigi Sturzo, 7
20016 Pero (MI)
www.edisport.it
© 2009 Rodale Inc.
www.youtube.com/user/rwitaly
Tutti i diritti riservati.
Pubblicato su Licenza
di Rodale Inc.
La riproduzione
in qualsiasi modo,
in qualsiasi lingua
per intero o in parte senza
preventivo permesso
per iscritto è proibita.
Stampa LITOGI srl - Milano
Registrazione del Tribunale di
Milano n. 840 del 31/10/2005
www.facebook.com/pages/Runners-World-Italia
Ogni mese
in edicola
Tutti i giorni
online
http://twitter.com/runnersworldITA
www.runnersworld.it
CENA 3 (mix)
pizza (200 g) con prosciutto crudo (40 g)
1 porzione di verdura grigliata
150 g di macedonia di frutta fresca
1 birra chiara (330 ml, 4,5-5 gradi)
80 g di gelato alla crema
Totale kcal: 860
(150 g di carboidrati, 25 g di proteine)
Vantaggi: l’alimentazione è anche piacere, quindi
perché non chiudere una settimana di buoni
allenamenti con una bella pizza, magari in compagnia
degli amici runners? Scegli una birra rifermentata in
bottiglia e non filtrata, così da godere, oltre che dei
benefici del luppolo, antibatterico e ottimo per il tono
dell’umore, di quelli delle vitamine del complesso B
e dei minerali contenuti nel lievito depositato in
fondo alla bottiglia. Prosit, e via per un’altra
settimana di grandi corse!
EP010IT_0910
Fly UP