...

come si legge la carta del cielo

by user

on
Category: Documents
1

views

Report

Comments

Transcript

come si legge la carta del cielo
COME SI LEGGE
LA CARTA DEL CIELO
lo Zodiaco
Il grafico che rappresenta la Mappa del Cielo di nascita è composto da
quattro aree principali concentriche, considerate dall’esterno verso
del sistema:
l’interno, immaginando la Terra come
per prima la fascia zodiacale, che rappresenta l’Eclittica e racchiude le 12
costellazioni, o Segni, simbolicamente correlati ai mesi dell’anno. Ad essa è
associata in modo fisso la sottostante catena dei Decani, o pianeti che governano ogni 10° di ciascun Segno (quindi 3 per Segno).
L’Eclittica è una fascia celeste intorno allo stesso sistema solare - rispetto
alla quale l’asse terrestre risulta inclinato - che dal nostro punto di osservazione fa da sfondo alla rotazione di tutti i pianeti. Sebbene le orbite dei pianeti non si snodino esattamente su uno stesso piano geometrico, la loro efrispetto ad un orizzonte di riferimento non ci impedisce
fettiva
di rappresentare le posizioni di ciascun elemento in ogni momento
dell’anno su un unico anello comune. Con questo criterio sono redatte le effemeridi astronomiche, o posizioni orbitali dei corpi celesti, dal punto di vista geocentrico o eliocentico.
Anche l’eclittica è in costante rotazione (il punto g dell’ starebbe entrando in ), ma poiché ciò non altera le caratteristiche stagionali, i 12
Simboli zodiacali si riconducono per l’astrologo al susseguirsi dei 12 mesi
che il Sole scandisce in regolare sequenza. Ogni altro globo, orbitando con
propria velocità, si troverà quasi sempre in un punto dello Zodiaco diverso
da quello del Sole e, poiché ogni stagione dell’anno presenta un differente
carattere, sarà sintonizzato con quelle tendenze di fondo, indipendentemente da quelle solari e degli altri corpi rotanti.
Come si legge la Carta-del-Cielo
I simboli dei pianeti sono posizionati in corrispondenza al punto del cielo (e dell’orbita) che ciascuno occupava al momento della nascita. Data la
grande dimensione dei simboli tipografici, per cui spesso potrebbero soli sposta proporzionalmente, collovrapporsi, una procedura
candoli in modo da rendere il
della distribuzione il più congruente possibile alle reciproche distanze, tenendo conto dei relativi interspazi. Le tacche sotto ogni
simbolo indicano in ogni
caso l’esatta posizione nel
circolo. Le tacche, oltre a riferirsi al cerchio zodiacale
esterno, puntano su un
anello interno, che comunque gli corrisponde, assolvendo una duplice funzione: questo anello infatti
contiene la tradizionale divisione delle 12 Case o
Campi e delimita la pista
centrale ove sono tracciati
i Pianeti nei Segni
gli Aspetti validi.
(nascita in Ariete)
Le Case sono dodici proprio in sintonia con i Segni zodiacali:
la differenza sostanziale tra questi e quelle consiste nel fatto che la definizione delle Case prende spunto non dal tempo o ciclo annuale, diviso in
mesi e giorni, ma da quello giornaliero diviso in ore e minuti.
Per ben comprenderne il senso, basta avere chiari i punti seguenti:
» il ciclo dell’anno oggettivo ha inizio quando il Sole si trova all’equinozio di primavera, per noi il 1º grado dell’Ariete, detto punto g;
» il ciclo dell’anno soggettivo ha inizio da quel grado del Segno [uno
su trenta, come è il giorno per il mese], in cui si trova il Sole al momento della nascita, per rinnovarsi ad ogni compleanno;
» il ciclo giornaliero oggettivo, con le sue proprie fasi, inizia all’Alba;
» il ciclo giornaliero soggettivo inizia dal punto del cielo che si trova
all’orizzonte [sorge] nel momento in cui si «viene alla luce».
Quest’ultimo è appunto l’Ascendente [che ascende] e per coerenza è
sempre posto alla sinistra del grafico (a ore 9). In quello stesso momento un punto detto Medio Cielo occupa il Mezzogiorno, il Discendente il Tramonto opposto all’Ascendente, il Fondo Cielo la
Mezzanotte. Essi costituiscono i quattro punti cardinali della giornata, così come i solstizi e gli equinozi lo sono per il ciclo annuale.
Partendo dal punto scendente, il cielo viene dunque suddiviso in 12 settori, le Case, numerate in senso antiorario a rappresentare le fasi del giorno
parallele a quelle dell’anno; risultano così definiti il primo come inizio (
) della I casa; il iscendente all’opposto come VII; il edioCielo cuspide della X, l’ moCielo (o FondoCielo) della IV.
- pag. 2 -
Come si legge la Carta-del-Cielo
Sono perciò attribuite ad
ogni Casa caratteristiche
affini a quelle del Segno che
le corrisponde in sequenza,
cioè casa I con Ariete, casa
II con Toro etc., anche se
per la rotazione oraria giornaliera possono venire a
trovarsi nell’oroscopo in
posizioni totalmente indipendenti rispetto ai Segni.
Data l’inclinazione dell’asse terrestre, se tracciamo le
i 4 Punti Cardinali
linee che uniscono Ascendente e Medio Cielo con i loro opposti sul cerchio (Discendente e Imo Cielo) ad orari e latitudini differenti, per ragioni di geometria sferica raramente
queste risulteranno perpendicolari.
Per questo nel corso dei secoli sono state varate e adottate tecniche diverse per delimitare le fasce orarie intermedie. Uno dei metodi più usati è
quello di Placidus, da noi scelto, se non vi è richiesta diversa. L’estensione
di ogni Casa dunque, pur sempre uguale a quella che le sta di fronte, può risultare anche di molto diversa dalle altre.
Al momento della nascita il Sole, come ogni pianeta, potrà occupare una
posizione qualunque del cielo, secondo che ora è e verrà a trovarsi, oltre al
Segno zodiacale attinente la stagione, in una di queste Case.
Pur senza esaminare qui i significati di ogni singolo settore, è fondamentale comprendere che, mentre i Segni imprimono ciascuno una specifica vitalità al Sole, alla Luna ed all’influsso di ogni pianeta, concretizzando le caratteristiche stagionali, le Case, significatrici dell’orizzonte terrestre, filtrae si
no e privilegiano i settori dell’attuazione terrena in cui
manifestano le spinte zodiacali.
A voler sintetizzare tale profonda complementarità, si può dire che:
lo Zodiaco indica come il Cielo
ha predisposto, riversando le
sue essenze su ciascun essere:
definisce il carattere, l’indole
innata, l’istinto base.
le Case ci informano su come
ognuno tende ad esprimersi e a
vedere il mondo quotidianamente, secondo l’impronta ricevuta: la personalità acquisita
e conformata, esperienza.
i Pianeti nelle Case
È quindi appropriato che sia l’a(nascita al tramonto)
nello delle Case, numerate tra- pag. 3 -
Come si legge la Carta-del-Cielo
dizionalmente con cifre romane, come i quadranti degli
orologi di un tempo, a delimitare l’area centrale in cui figurano gli ASPETTI. Questi non
sono che la rappresentazione evidenziata delle situazioni armoniche o disarmoniche tra le parti all’interno di
un tema.
Va da sé che esistano infiAspetti fra i Punti sensibili
nite possibili combinazioni
di un tema (Pianeti, ASC, MC)
tra le posizioni dei pianeti, e
nessuna priva di significato; ma ogniqualvolta l’arco tra due di essi corrisponde ad una frazione esatta del cerchio: 1/8, 1/10, 1/12 o ad un suo multiplo,
sorge come una corrente vitale tra i due poli, capace di influenzare gli avvenimenti, con una valenza dipendente dal tipo di angolo che li abbina. Partendo dalla
fondamentale del cerchio si delineano tre famiglie di quattro aspetti, caratterizzate dalla figura geometrica che vi si
iscrive: un triangolo, un quadrato o un pentagono.
® aspetti di terza armonica
ritmo 1/3 di cerchio e intermedi armonici
(linea nera continua)
30, 60, 120, 150
Denominati: semisestile, sestile, trigono, quinconce;
sono generalmente considerati favorevoli e di accordo.
¯
aspetti di quarta armonica
(linea a tratteggio perpendicolare)
ritmo 1/4 di cerchio e intermedi armonici
45, 90, 135, 180
Semiquadrato, quadrato, sesquiquadrato, opposizione;
generalmente considerati di difficoltà e disaccordo.
°
aspetti di quinta armonica
ritmo 1/5 di cerchio e intermedi armonici
(linea a tratteggio obliquo)
36, 72, 108, 144
Sono semiquintile, quintile, tridecile, biquintile;
poco conosciuti ma pure importanti, portano trasformazione, rinnovamento creativo e distruttivo, mediazione.
Infine l’aspetto di Congiunzione tra due pianeti attigui, usualmente classificato a zero gradi di distanza ed associato all’opposizione (180°) e di
conseguenza al quadrato (90°), è da noi concepito anche come aspetto di
360° (in chiusura), di natura polivalente a seconda dei pianeti coinvolti.
Ciò è ampiamente dispiegato nel trattato «PER UNA CONGRUENZA
DEGLI ASPETTI», nel quale è sviluppato un importante studio sulle
Armoniche personali, inizialmente dedicato dalla “Boutique dell’Astrologia” agli utenti della sua Agenda Astrologica Personalizzata.
Condizioni di accordo o disarmonia si instaurano dunque, tra i punti di
un oroscopo come tra i componenti di un nucleo sociale, in base alle posizioni reciproche quanto alle tendenze, carattere, esigenze proprie di ciascuno, che può trovarsi avvantaggiato o frenato da quelle di un altro.
- pag. 4 -
Come si legge la Carta-del-Cielo
Come fosse un dibattito ad
una tavola rotonda, in cui gli
interessi tra i partecipanti
siano ripartiti in funzione del
settore e della poltrona occupata, e l’intesa dialettica favorita o impedita dalla disposizione dei posti.
Nell’astrazione pura dell’andamento circolare, contenente
la totalità delle manifestazioni
Opposizione tra Mercurio e Urano
è siperiodiche (e poiché
nonimo di
), tali ingredienti possono chiaramente venire intercettati e
identificati all’interno del rapporto o distanza angolare che separa - o meglio predispone - ciascuno rispetto agli altri.
o
Esso è infatti necessario e sufficiente a stabilire la
tra il pulsare dell’uno e dell’altro polo; di conseguenza
l’arricchimento o la dispersione insiti nel profondo del nostro modo di essere, come negli eventi che si alternano nella nostra esistenza. Pianeti distanti
e tenderanno ad interagire ad es. in una prospettiva di mo180° si
menti ed interessi contrapposti, detta appunto Opposizione.
I vari Aspetti ci indicano così come il soggetto affronterà situazioni e
conflitti, nella palestra della vita, e quali interazioni hanno luogo tra i vari
lati della sua persona. Tutto ciò deriva dal racchiudere i 12 Segni l’intero ciclo stagionale e dunque ogni manifestazione della Vita-natura nella sua
completa gamma esistenziale, dal polo Nord al polo Sud.
Il giungere di un Aspetto tra pianeti al perfezionamento, è fautore di tendenze imprescindibili, capaci di dar vita o promuovere avvenimenti. La distanza tra due pianeti di un tema non raggiunge però quasi mai la precisione
di uno dei moduli. Dunque la perfezione degli aspetti è relativa, e di conseguenza anche la loro efficacia. Inoltre ogni pianeta esprime la propria potenza in modo diverso secondo l’angolazione, in virtù del carattere dinamico derivante dalla sua velocità
orbitale. Tutto ciò comporta
calcoli assai laboriosi ed accurati, dei quali oggi fortunatamente non è più il caso di preoccuparsi.
Grazie all’uso di sofisticati
impianti di nostra esclusiva
produzione, l’Utente riceve il
materiale astrologico e grafico
in una veste di ricercata funzioBiquintile Marte-Urano e
nalità e garantito in precisione,
suo sviluppo nel cerchio
oltre lo 0.005° (mezzo centesi- pag. 5 -
Come si legge la Carta-del-Cielo
mo di grado). Nei nostri diagrammi ad esempio, la forza espressa da ogni
aspetto è resa visivamente variando in misura precisa ed omogenea lo spessore delle linee; ciò vale sia alla partenza che all’arrivo di ogni traccia, in
proporzione all’intensità che l’aspetto presenta ai due estremi, cioè dalla
parte di ciascun pianeta (che non è mai identica). Il tracciato per ogni gruppo di aspetti è inoltre differenziato nei tre tipi già descritti.
Aspetti e Case ospitanti sono
fortemente significativi, oltre che
fra i pianeti dello stesso tema, anche tra i pianeti del proprio tema e
quelli... del cielo di domani, o del
tema natale di un’altra persona.
Essi accendono favori e sfavori, relazionando le proprietà intrinseche
di ciascuno.
La risposta alla domanda (abbastanza banale) se due Segni vanno
Semiquadrato Marte MedioCielo e
d’accordo, risiede principalmente
Sesquiquadrato Marte Ascendente
nel loro rapporto angolare.
Da ciò traggono spunto le previsioni basate sulle tendenze degli eventi
futuri, come pure le analisi di attitudine professionale, affinità tra persone
etc. E qui iniziano la vera indagine e la pratica Astrologica.
Nel certificato con le didascalie che accompagna la Carta-del-Cielo acclusa, sono raggruppati in tre tabelle tutti i dati astrologici principali
dell’oroscopo, o tema di nascita. Sono stati studiati da sempre metodi per
elaborarne altri, onde arricchire le possibilità di interpretazione di ulteriori
sfumature. Ma si tratta quasi sempre di informazioni derivate, cioè del risultato di calcoli applicati ai fattori già noti del cielo radicale, per focalizzare
punti intermedi di varia natura e utilità.
Figurano nomi e simboli dei pianeti, ciascuno associato ai gradi e primi
esatti che occupa, ed in quale Segno e in quale decade (decina di gradi, per
poter applicare più facilmente le informazioni di periodici, di libri etc.), ed
in quale Casa. Segue l’elenco delle Case, col grado su cui si trova la loro cuspide o inizio del campo, il Segno che la ospita e la decade. Infine gli Aspetti
configurati tra le parti in ordine di importanza: valore, nome e distanza angolare effettiva; pianeti e potenza espressa, percentuale di precisione e notazione simbolica dell’aspetto.
Per ogni ulteriore chiarimento chiama La Boutique dell’Astrologia!
Il ns. servizio è sempre disponibile per informazioni tecniche (gratuite) o consulenza riservata, e un’ampia gamma di specialità e novità.
La nostra bellissima AGENDA ASTROLOGICA è realizzata in stampa o
PDF in base ai dati di nascita del committente, per le 24 ore giornaliere!
& 0335.81100.47 via Brenta, 29/a 57012 CASTIGLIONCELLO (LI)
E-mail: [email protected] - W EB: www.astrologicagenda.org
- pag. 6 -
Fly UP